Come lavare gli zaini

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Gli zaini sono la prima cosa che generalmente acquistiamo prima di iniziare l'anno scolastico. Grandi, capienti e colorati, saranno proprio loro ad accompagnarci nel nostro percorso formativo, tra quaderni, libri di scuola e non solo. Gli zaini contengono un po di tutto, dai giochi dell'asilo ai testi universitari; dai documenti di lavoro ai sacchi a pelo per una gita in montagna, fino ai pranzi al sacco in riva al mare. Sono tantissimi gli oggetti che passano per quelle tasche, la borraccia compresa. Inevitabilmente arriva sempre il momento in cui occorre pulirli. Svuotare e lavare gli zaini è un'operazione da fare con cura ed attenzione. Nei passi a seguire di questa interessante guida verrà spiegato come lavare gli zaini in modo impeccabile.

27

Occorrente

  • Detersivo non invadente
  • Spazzola a pelo morbido
  • Tinozza grande
37

Controlliamo l'etichetta dove viene riportato il tipo di lavaggio

Se vogliamo utilizzare la lavatrice per lavare gli zaini, per prima cosa controlliamo l'etichetta, dove generalmente viene riportato il tipo di lavaggio. Durante i troppi lavaggi però potrebbe capitare che il cartellino si sbiadisca e non dia modo di leggere quello che c'era scritto. A questo inconveniente possiamo rimediare in un modo molto semplice. Prima di tutto non dovremo lavare gli zaini nel cestello insieme ad altri capi, ma da solo. Poi scegliamo un lavaggio a freddo, per non rischiare che scoloriscano. Optiamo per un detersivo non invasivo né aggressivo. Ne esistono molti in commercio, soprattutto nei reparti dei saponi biologici. Infine, scegliamo il programma più delicato, che di solito corrisponde nel display all'icona con una piuma.

47

Laviamo lo zaino a mano

Naturalmente potremo optare anche per il lavaggio a mano. Prendiamo una tinozza abbastanza grande e riempiamola in questo caso con dell'acqua tiepida poi, armiamoci di una spazzola dalle setole morbide, come ad esempio quella usata dal calzolaio. Versiamo qualche goccia di detersivo e iniziamo a spazzolare gli zaini. Se troppo sporchi, ripetiamo l'operazione più volte e per ogni lato. Quando l'acqua ci sembrerà sufficientemente sporca, cambiamola e ripetiamo il procedimento finché non diventerà pulita. A quel punto potremo continuare a lavare gli zaini con l'acqua pulita e, subito dopo passeremo a risciacquarli. Stendiamoli in un luogo aerato per farli asciugare più rapidamente.

Continua la lettura
57

Portiamo lo zaino in lavanderie specializzate

In ogni caso, per lavare gli zaini in maniera eccellente, esistono sempre le lavanderie specializzate. Quindi se abbiamo una lavatrice inaffidabile o se siamo pigri per il lavaggio a mano, affidiamoci a questi negozi. Loro sapranno come prendersi cura del nostro zaino nella maniera migliore. Con questo metodo saremo sicuri al 100% di ottenere un buon risultato. Ciò nonostante, la soddisfazione personale di lavare i propri zaini non ha eguali!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • In alternativa portiamo gli zaini in lavanderie specializzate
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come risparmiare riciclando oggetti di uso comune

Migliaia e migliaia di persone a causa di menefreghismo buttano decine e decine di oggetti che spesso possono in realtà essere utili. Sicuramente per riciclare al meglio tutti gli oggetti è necessario avere molta fantasia e dedicare un po' di tempo...
Economia Domestica

10 trucchi per risparmiare tempo in casa

Il tempo sembra non bastare mai: il lavoro, la famiglia, i social, le incombenze domestiche, siete costantemente sotto pressione. Nemmeno quando finalmente tornate fra le agognate mura domestiche riuscite a tirare il fiato. Eppure basterebbe organizzarsi...
Pulizia della Casa

Come rimediare alle macchie di vino rosso

Ci sarà sicuramente capitato, almeno una volta, di dover lavare i nostri capi di abbigliamento o altri oggetti che con l'uso si sono macchiati. È importate per prima cosa riuscire a capire il tipo di macchia che si presenta sul nostro indumento, poiché...
Pulizia della Casa

5 metodi per sturare scarichi e lavandini

A tutti noi è capitato, almeno una volta, di avere a che fare con uno scarico lento. Magari si entra in doccia e, durante un momento di puro relax, notiamo la formazione di un ristagno d'acqua, magari a causa dell'accumulo di capelli lungo il tubo. Oppure...
Pulizia della Casa

Come eliminare la fuliggine dai muri

Possedere il camino in casa è un ambizione di molti. Tale desiderio non è una prerogativa prettamente femminile, sono infatti tanti gli uomini che vedono nel caminetto un accessorio essenziale per rendere un ambiente della casa più confortevole ed...
Ristrutturazione

Come tinteggiare con effetto finto legno di albero da frutto

Molto spesso accade di voler rinnovare gli ambienti della nostra abitazione o i nostri mobili e renderli più rustici. A volte, però, non si sa proprio da che punto iniziare. Sicuramente il colore delle pareti è importantissimo quando si decide lo stile...
Pulizia della Casa

Come pulire il forno dalla plastica bruciata

Capita a tutti di fare degli errori in cucina. Ad esempio possiamo aver messo un contenitore di plastica dentro il forno acceso. Naturalmente la plastica si è fusa e si è appiccicata per bene alla superficie. La puzza di plastica e il fumo sarà sicuramente...
Economia Domestica

Come conservare le sardine sotto sale

Quando si tratta di cibo, è molto importante conoscere i principali metodi con cui esso va conservato. Grazie a diverse tecniche, possiamo gustare una vasta gamma di alimenti anche a distanza di mesi dalla loro preparazione. Il pesce, ad esempio, richiede...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.