Come lavare ed inamidare centrini e pizzi in cotone

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Per tutti coloro che fossero interessati ad un irrigidimento dei propri capi ricamati con la tecnica dell'uncinetto, esistono numerosi metodi che si possono adoperare. Ovviamente esistono tantissimi prodotti in commercio in grado di soddisfare questa esigenza ma, a lungo termine, determinate sostanze in essi contenute potrebbero danneggiare i tessuti. Per questo motivo, i metodi fatti in casa risultano essere sempre i più affidabili, oltre che economici ed ecologici. La formula più tradizionale è l'inamidatura, la quale, a parte la colla vinilica, prevede l'utilizzo di ingredienti naturali come l'acqua, lo zucchero e l'amido. Vediamo allora come lavare ed inamidare centrini e pizzi in cotone.

26

Occorrente

  • Acqua e zucchero.
  • Colla vinilica.
  • Acqua e amido.
36

Innanzitutto bisogna lavare il centrino o il pizzo, immergendolo in un contenitore con del detersivo, e sfregandolo delicatamente. Poi risciacquiamo, facendo attenzione a non strizzarli più di tanto. Per inamidare i nostri centrini possiamo optare per tre metodi ben precisi: con acqua e zucchero, con la colla vinilica o con acqua e amido.
In ogni caso occorre fare attenzione alle dosi, per non ottenere un effetto troppo rigido.

46

Per il primo metodo (acqua e zucchero) basterà usare un pentolino pieno d'acqua e metterlo sul fuoco. Facciamo sciogliere dello zucchero dentro, facendo attenzione alla proporzione: circa quattro cucchiai di zucchero ogni cinque cucchiai d'acqua. Portiamo in ebollizione per circa due minuti e mescoliamo. Togliamo poi dal fuoco e facciamo intiepidire. A questo punto non ci rimane che immergere completamente i centrini, per poi metterli in forma ad asciugare.

Continua la lettura
56

Il metodo con la colla vinilica sembra invece quello più usato e infallibile per ottenere un buon risultato. In questo caso la proporzione da tener d'occhio è quella di tre cucchiai di colla vinilica ogni cucchiaio d'acqua. Basta poi mescolare in un contenitore il composto e immergere i vostri pizzi, cercando di far assorbire bene evitando grumi e strizzandoli leggermente. Mettete poi a stendere i lavoretti fino a farli asciugare. Per agevolare questo processo, potete metterli su una rete metallica e poi trasferirli su un foglio di carta da forno.

66

Un altro metodo semplice ed economico prevede l'uso dell'amido. Basta sciogliere l'amido nell'acqua calda e immergere come sempre il lavoro nel composto. Stando sempre attenti alle proporzioni, basterà poco amido (circa un cucchiaio ogni 10 cl di acqua). Tecnica che consigliamo soprattutto per i lavori bianchi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come smacchiare i ricami

Ci sono materiali che possono sembrare particolarmente ostici da pulire in caso di macchie. Pizzi e ricami soprattutto, per via della delicatezza del tessuto e per il fatto che presentano trame con vari intrecci, possono apparire impossibili da pulire...
Economia Domestica

Come stirare un capo d'abbilgliamento in lino

Stirare è un lavoro domestico abbastanza impegnativo e faticoso per la maggior parte delle massaie italiane. Il processo di stiratura varia in base alla forma ed al tessuto con cui il capo è stato realizzato. Per questo motivo esistono diverse tecniche...
Arredamento

10 idee per rendere vintage la tua casa

Il vintage ha il suo fascino. Con tale termine si vuole indicare un oggetto datato di almeno venti anni, costruito con materiali di una certa qualità che conferiscono all'oggetto stesso un particolare valore storico. Non solo. Si ritiene vintage anche...
Arredamento

Come fare i centrini di carta per Natale

Con l'arrivo del Natale la voglia di realizzare dei lavoretti fai da te aumenta sempre di più. Il Natale è un momento magico, in cui le tavole vengono imbandite, riempite di cibo e decorate con segnaposto, bicchieri e piatti originali spesso pregiati....
Arredamento

Come creare una lampada con i centrini

Se per arredare la vostra casa avete scelto uno stile come quello liberty o shabby chic, non c'è niente di meglio che creare alcuni manufatti con dei centrini come ad esempio un abat-jour o una lampada sospesa. In tutti i casi, è necessario seguire...
Arredamento

Come arredare la cucina in stile shabby

Lo stile shabby, o "shabby-chic", è una forma per arredare originaria degli Stati Uniti. Ispirandosi agli ambienti d'epoche lontane, lo stile shabby ripropone le atmosfere genuine. Il tutto con la creazione di spazi accoglienti e familiari. Senza tuttavia...
Economia Domestica

Come stirare le tende di lino

Le tende sono l'ossessione di tutte le donne che amano avere una casa perfettamente pulita e in ordine. Infatti questo elemento spesso sottovalutato, è molto soggetto ad accumulare lo sporco, sopratutto se in casa ci sono dei fumatori. Non parliamo poi...
Arredamento

Come arredare il salotto con i colori dell'autunno

L'arredo del salotto diventa sempre problematico, perché spesso è la stanza che viene riservata per i momenti di relax o per il ricevimento degli ospiti. Un arredamento statico e protratto nel tempo può farci perdere l'interesse verso quella stanza...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.