Come lavare e stirare le cravatte

Tramite: O2O 17/02/2018
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le cravatte sono quel capo o accessorio importantissimo per un uomo quando indossa un bel abito da cerimonia o semplicemente una giacca elegante. La cravatta deve essere sempre perfetta e in ordine, ma ha bisogno anche di essere lavata e stirata per apparire bellissima magari su di una camicia bianca. Ecco perché, essendo un capo estremamente delicato, richiede una pulizia accurata e particolare. Basti pensare a quelle cravatte di seta che sono così straordinariamente vistose e costose, tanto che di solito non vanno nemmeno ammollate nell'acqua, ma si preferisce portarle in lavanderia, oltre a leggere rigorosamente l'etichetta riportata sul retro della capo stesso. A questo punto diamo un'occhiata a come trattare al meglio questo accessorio importante e quindi come lavare e stirare le cravatte.

26

Occorrente

  • Cravatte, acqua, sapone, ferro da stiro, telo di cotone, gruccia
36

Lavare le cravatte di tessuto

Se la cravatta da lavare è di tessuto piuttosto pesante si può azzardare un lavaggio delicato in una bacinella d'acqua con sapone sciolto e neutro. Immergere la cravatta per un ammollo di 30 minuti circa e risciacquare poi in un'altra bacinella d'acqua pulita. Se la cravatta non è ancora ben tersa ripetere il risciacquo e alla fine non strizzarla per togliere l'acqua in eccesso, ma appenderla ancora gocciolante, per esempio su di una gruccia. In seguito, posizionarla sulla vasca per lasciarla in asciugatura senza mai piegarla.

46

Pulire le cravatte in seta

Per quel che riguarda le cravatte di seta il lavaggio è ancora più delicato e ha bisogno di mille attenzioni. Infatti, in questo caso, occorre utilizzare del sapone di marsiglia da inumidire con acqua. Poi passare una mano sul sapone e lavare piano piano la cravatta di seta. Si potrebbe formare un po' di schiuma che va tolta con un panno umido. Non bisogna mai risciacquare sotto l'acqua corrente perché il capo potrebbe rovinarsi, ma iniziare subito l'asciugatura all'ombra sistemando la cravatta in modo ordinato. Oppure lavarla con prodotti a secco o direttamente optare per una buona lavanderia.

Continua la lettura
56

Stirare con il ferro da stiro

Dopo l'asciugatura completa della cravatta in tessuto, si passa alla stiratura che deve essere eseguita a temperatura bassa e passando il ferro da stiro con delicatezza. Si consiglia di non stirare gli angoli della cravatta per non rovinare la sua forma, al limite si può utilizzare il vapore del ferro da stiro sulle parti di sostegno della stessa senza toccarla. Per le cravatte di seta vale lo stesso procedimento con la differenza che quando si appoggia il ferro è bene frapporre un telo di lino o cotone pulito.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Si consiglia di non usare troppo sapone quando si lava la cravatta per non macchiarla
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come non stirare il bucato

I lavori domestici sono una realtà quotidiana. Non si può far a meno di pulire, lavare, cucina e stirare perché queste attività rientrano nella vita di tutti i giorni. È vero, però, che ci sono moltissime persone che fanno le faccende in modo sbagliato,...
Economia Domestica

10 consigli per stirare le camicie

Stirare non è sicuramente facile per tutti, soprattutto per chi non ha mai messo le mani su un ferro da stiro. La cosa più complicata da stirare sono da sempre le camicie, ma proprio in questa guida cercheremo di indicarvi attraverso 10 consigli utili,...
Economia Domestica

Come stirare un capo d'abbilgliamento in lino

Stirare è un lavoro domestico abbastanza impegnativo e faticoso per la maggior parte delle massaie italiane. Il processo di stiratura varia in base alla forma ed al tessuto con cui il capo è stato realizzato. Per questo motivo esistono diverse tecniche...
Economia Domestica

Come stirare senza fatica

Il bucato quotidiano ed i panni da stirare, sono l'incubo di molte casalinghe che cercano e sperano, di poter stirare il meno possibile, evitando molte ore in piedi con il ferro da stiro come compagno. Diciamo che, oltre alle poche fortunate che amano...
Economia Domestica

5 errori da evitare nello stirare le lenzuola

Tra i compiti più noiosi che spettano alla casalinga c'è lo stirare. Ancor di più se si tratta di camicie oppure di lenzuola. Una buona casalinga però sa che per ottenere un perfetto risultato ed essere così soddisfatta della stiratura occorre partire...
Economia Domestica

5 errori da evitare nello stirare le camicie

Quando dobbiamo stirare dei capi delicati come ad esempio delle camicie, è importante rispettare alcune regole per evitare di danneggiare il tessuto con cui sono realizzate, e soprattutto di ottenerle perfettamente lisce e senza antiestetiche grinze....
Economia Domestica

I migliori trucchi per non stirare le lenzuola

Stirare è un'agonia praticamente per la stragrande maggioranza delle persone. Eppure è una cosa che va fatta obbligatoriamente per evitare di avere cose del tutto sgualcite e molto anti-estetiche. Eppure per quanto riguarda la biancheria ed il bucato...
Economia Domestica

Come stirare sul tavolo

Molte volte ci si trova in viaggio e si ha la necessità di stirare un determinato capo, oppure si possiede una casa piccola e l'asse da stiro si preferisce non comprarlo. In questo articolo, vi sarà quindi illustrato un modo alternativo altrettanto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.