Come lavare correttamente i capi bianchi

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Prima di prendere in considerazione come lavare correttamente i capi bianchi è fondamentale sapere la qualità del tessuto con cui sono stati confezionati: cotone, lana oppure fibre sintetiche. Logicamente i capi in cotone sono molto semplici da trattare; quelli di lana necessitano di maggiori cure, per le fibre sintetiche bisogna prestare attenzione ai consigli per il lavaggio. Leggendo questo tutorial si possono avere delle utili informazioni su come eseguire questa operazione.

26

Occorrente

  • Acqua,
  • saponi
  • detersivi specifici per le diverse macchie
36

Generalmente per lavare i capi di cotone bianco basta metterli in lavatrice con acqua ad una temperatura di 60° C. Attualmente non si ha bisogno di alte temperature in quanto si può lavare la biancheria con maggiore frequenza rispetto a quanto facevano le nonne. Queste ultime dovevano fare un lavoro abbastanza pesante per ottenere un semplice lenzuolo pulito. Oggi non si utilizzano più programmi a 90° C che rovinano il bucato, specialmente i capi in spugna. A volte si devono togliere delle macchie di vino, sugo, ecc. Su una tovaglia oppure un vestito. In questo caso è importante un prelavaggio; esso varia in base alla macchia che si deve eliminare. Sul web si può trovare la guida per la loro rimozione; dopo aver tolto le macchie e gli aloni si può procedere al normale lavaggio.

46

Per lavare i capi bianchi in lana è opportuno sempre un lavaggio a mano. Così facendo i capi non si infeltriscono; è consigliabile un ammollo in acqua fredda per qualche ora. Si devono lavare con acqua tiepida (40° C) ed utilizzare un detersivo liquido per la lana; poi si sciacqua 3/4 volte. Le macchie sulla lana si devono eliminare prima del lavaggio, senza strofinare il tessuto. Un altro pericolo da evitare è che la lana bianca diventi gialla. Per evitare ciò si deve fare l'ultimo risciacquo con acqua leggermente acidulata; poi si spreme il succo di limone in una bacinella e si immergono gli indumenti per circa un quarto d'ora. Successivamente si mettono ad asciugare su un piano all'aria, evitando i raggi diretti del sole. Se il lavaggio si fa in lavatrice occorre utilizzare il programma ed il detersivo specifico, senza centrifugare.

Continua la lettura
56

Se i capi bianchi sono in tessuti sintetici (nome generico che si usa per molti materiali) è indispensabile leggere molto attentamente i consigli di lavaggio che sono presenti sull'etichetta di ciascun capo. Generalmente viene indicato se i capi si possono lavare in acqua ad una temperatura massima di 30/40° C, l'utilizzo di detersivi non aggressivi e privi di enzimi, di non strizzare e di asciugare all'aria ed all'ombra.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • evita il più possibile l'uso della candeggina: indebolisce i tessuti e ne facilita l'ingiallimento
  • Pre-tratta le macchie in modo corretto
  • Documentati con altre guide
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come lavare i panni bianchi a mano

La lavatrice, che grande invenzione! Il genio che l'ha ideata ha semplificato e ridotto notevolmente il lavoro di molte casalinghe, migliorando senza dubbio la qualità della vita. Quando però l'elettrodomestico non è perfettamente funzionante o si...
Pulizia della Casa

Come lavare i capi a mano

Su tutti i capi che acquistiamo, è presenta una piccola etichetta che ci indica quando l'abito può essere lavato in lavatrice, e quando invece si deve necessariamente lavare a mano, per non rovinare il tessuto delicato o anche per non danneggiare qualche...
Pulizia della Casa

Come lavare correttamente gli indumenti

Lavare correttamente i vestiti è molto importante, specie se si tratta di tessuti pregiati. Sicuramente è capitato a tutti di sbagliare un lavaggio mescolando magari capi bianchi e colorati, esagerando con la temperatura o impostando il programma sbagliato...
Pulizia della Casa

Come lavare ed asciugare i capi di lino

In genere i tessuti pregiati in commercio sono di raso e lino, e quest'ultimo in particolare è una fibra tessile molto morbida, flessibile e resistente. Dato il suo alto prezzo spesso le persone preferiscono altri tessuti più economici come ad esempio...
Pulizia della Casa

Come lavare i capi di velluto in lavatrice

Il velluto è un tipo di tessuto molto morbido che si usa per indumenti caldi, ma anche per elementi di tappezzeria come la copertura dei divani e pesanti tendaggi. Si tratta di un tipo di stoffa molto delicato e soprattutto in fase di lavaggio si devono...
Pulizia della Casa

Come lavare a mano i capi delicati senza rovinarli

Lavare a mano i capi delicati è il modo migliore per non rovinarli e, nella maggior parte dei casi, il più indicato per mantenere le fibre sempre perfettamente elastiche e per mantenerle più a lungo nel tempo. Come sappiamo benissimo, infatti, la lavatrice...
Pulizia della Casa

Come lavare i capi in lana merinos

La lana merinos è un tipo di fibra tessile di origine animale che si ottiene dalle omonime pecore; infatti, si tratta di un filato molto pregiato e ricercato soprattutto per le sue caratteristiche come lo spessore, la leggerezza e la morbidezza. Queste...
Pulizia della Casa

Come lavare capi acrilici in lavatrice

Ecco qui una guida pratica e veloce, attraverso il cui aiuto poter essere in grado di imparare come e cosa fare, per lavare i capi che sono acrilici, in lavatrice, senza però incorrere in errori e possibili disastri, che finirebbero per compromettere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.