Come lavare capi acrilici in lavatrice

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
19

Introduzione

Ecco qui una guida pratica e veloce, attraverso il cui aiuto poter essere in grado di imparare come e cosa fare, per lavare i capi che sono acrilici, in lavatrice, senza però incorrere in errori e possibili disastri, che finirebbero per compromettere la buona resa dello stesso lavaggio.
Si sa che vi sono dei capi d’abbigliamento, che risultano essere delicati e che per essere lavati in lavatrice, occorre prestare la massima attenzione ed anche la massima cura, in modo tale da non rovinarli. I capi acrilici, sono costituiti da un materiale molto particolare, che potrebbe facilmente essere rovinato durante il lavaggio, in particolar modo se questo avviene in lavatrice.
Ecco perché abbiamo deciso di parlarne in questa guida e dare i migliori consigli per effettuare dei lavaggi perfetti. Buona lettura.

29

Occorrente

  • lavatrice
  • lavaggio a 30°
  • detersivo per capi delicati ed in lana
  • ammorbidente
  • 2 cucchiaini di bicarbonato di soda
39

Iniziamo subito con il dire che tra i tessuti sintetici l’acrilico, è costituito da fibre sintetiche che vengono prodotte da acrilonitrile, che diventa proprio il suo elemento principale. Tra tutti i sintetici, l’acrilico è quello che è molto più vicino e simile alla lana. Proprio perché molto simile alla lana, tutti i capi acrilici sono particolari e delicati, specie nel tipo di lavaggio che possono affrontare.

49

Ma passiamo al vero e proprio passaggio del lavaggio in lavatrice. La prima cosa da fare è quella di prendere i capi acrilici e metterli all’interno del cestello della lavatrice. Chiudiamo il cestello e scegliamo il programma da eseguire. Per scegliere il giusto programma è bene ricordare che il lavaggio non dovrà mai superare come temperatura massima i 30°, perché in caso contrario rischieremmo di rovinare e infeltrire il materiale del capo.

Continua la lettura
59

Quindi scegliamo un lavaggio con temperatura sui 30°, evitiamo in ogni modo di eseguire il prelavaggio, perché questo passaggio finirebbe con il rovinare e restringere i capi in acrilico. Come detersivo è consigliabile fare ricorso ad uno che sia molto delicato ed adatto al genere di tessuto. Come quantità di detersivo da utilizzare, è bene usarne giusto due dita in un misurino., in maniera tale da non eccedere con le dosi e dover eseguire molti risciacqui.

69

Versiamolo nella vaschetta del detersivo ed aggiungiamoci anche circa due cucchiaini di bicarbonato di sodio, che aiuterà a mantenere il capo in perfetto stato ed anche morbido al tatto. Come ammorbidente, che donerà morbidezza e profumo al capo in acrilico, versiamone giusto un misurino, all’interno del suo scomparto.
Prima di avviare il programma, noi vogliamo consigliare di eliminare del tutto la centrifuga, perché potrebbe rovinare i capi in acrilico, anche se posta ai giri più bassi. Avviamo il programma di lavaggio ed attendiamo che finisca.

79

Una volta che il tutto sarà finito, estraiamo i capi in acrilico, strizziamoli un po’ con le mani e stendiamoli all’ombra, in modo tale che possano perdere tutte l’acqua in eccesso ed asciugare per bene. Evitiamo di porli a stretto contatto con i raggi del sole, in quanto potrebbero essere dannosi per l’acrilico. Grazie a questi semplici, ma utili e validi consigli, potremo essere in grado di lavare anche i capi acrilici in lavatrice, senza rischiare di rovinarli ed essere costretti a gettarli via!

89

Guarda il video

99

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Lavare i capi in acrilico, in lavatrice, è un modo per imparare cosa sia un tessuto delicato e non rischiare di rovinarlo per sempre.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come pulire un tappeto in acrilico

Il tappeto acrilico è stato sviluppato da DuPont a metà del 20° secolo come alternativa alla lana. Nel corso degli anni '60 questo tappeto ha raggiunto la sua popolarità grazie ai suoi prezzi bassi e all'asciugatura rapida. Tuttavia, la sua popolarità...
Pulizia della Casa

Come pulire le tende da sole in acrilico

In questa guida vedrete in tre semplicissimi passi come pulire le tende da sole in acrilico. Le tende da sole in acrilico infatti proprio per la pittura in superficie meritano un trattamento a parte. Infatti, solitamente i colori acrilici non sono colori...
Ristrutturazione

Come decorare un bauletto in legno con effetto country

Se sei un amante del fai da te e desideri scoprire come sia possibile decorare vecchi oggetti con la tecnica del decoupage, segui i suggerimenti di questa guida, ti indicherò in particolare come sia possibile decorare un bauletto in legno con effetto...
Esterni

Come decorare i vasi delle nostre piante

Questo tutorial ha lo scopo di dare alcuni utili consigli su come è possibile decorare i vasi delle piante in modo semplice e veloce. Se si è amanti delle piante e si ha il famoso “pollice verde” un’idea originale per personalizzare il terrazzo...
Arredamento

Come scegliere un piatto doccia ad incasso

Sul mercato è presente una vasta gamma di piatti doccia ad incasso, costruiti in vari materiali, i più comuni sono: la resina e l'acrilico. Indipendentemente dal modello, i piatti doccia aggiungono al bagno lusso e stile, aiutando a creare un design...
Arredamento

Come decorare un bauletto in legno con effetto shabby chic

Se siete amanti del decoupage e desiderate scoprire come sia possibile decorare un bauletto in legno con effetto shabby chic, seguite i consigli di questo tutorial, vi indicherò come procedere per ridare vita ad un vecchio bauletto con la tecnica del...
Ristrutturazione

Come rinnovare le pareti applicando la resina sulle piastrelle

In questa pratica guida imparerete a capire come rendere le vostri pareti come nuove. Insomma, come rinnovare le pareti applicando la resina sulle piastrelle. Quindi, se avete delle pareti con delle piastrelle, magari del bagno, da rinnovare, ecco come...
Ristrutturazione

Come realizzare un top per il lavabo del bagno effetto marmo

Il marmo è un materiale molto resistente, bello da vedere, ma allo stesso tempo decisamente costoso, essendo una roccia metamorfica che si trova in natura. Acquistare un top per il lavabo in marmo purtroppo non è alla portata di tutti, ma non per questo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.