Come Lastricare Su Terra Alla Giapponese

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il giardino, parte integrante di un'abitazione ha bisogno di particolari cure sia d'inverno che d'estate, quando in compagnia dei nostri amici ci gustiamo un bel gelato, seduti comodamente in un'altalena. Negli ultimi anni, complice il crescente apprezzamento per le culture orientali e in particolare il fascino dei giardini Zen, in tanti ne traggono ispirazione ed anche gli angoli verdi ne subiscono l'influenza. Il Giappone, più di altri paesi, è conosciuto ed apprezzato da sempre per il culto dei giardini risalente all'epoca dei samurai, i quali amavano concedersi pause ristoratrici in questi angoli di relax creati ad hoc. Nei passi di questa guida troverete tutte le utili informazioni su come lastricare su terra alla giapponese.

26

Occorrente

  • Una confezione di gesso in polvere
  • Un puntello
  • Una mazza di gomma
  • Pietre grandi 30 cm circa
  • Semi per seminare il giardino
36

Questa tecnica, chiamata "passi giapponesi" consiste nell'inserire, seguendo uno schema particolare, delle pietre abbastanza grandi all'interno del giardino. Esse devono essere posate a terra sulla falsariga di un "passo normale" di un uomo, in lunghezza e larghezza proporzionali all'ampiezza del verde, senza dimenticare di seguire i propri gusti personali. Sappiate che il lavoro non sarà nè troppo difficile, ne particolarmente oneroso, portandovi ad impiegare pochissimo tempo, per ottenere un'opera che avrà sicuramente un impatto scenografico su vicini e conoscenti.

46

Per cominciare delimitate gli spazi adibiti alla posa dei mattoni cospargendoli di polvere di gesso e facendo attenzione a che la distanza tra una pietra e l'altra sia corrispondente a quella di un "passo normale" compiuto da un uomo; questo tipo di sistemazione si rivela essenziale sia dal lato prettamente pratico che da quello estetico. Successivamente, in corrispondenza di ciascun "calco" dovrete scavare dei buchi un po' più profondi dello spessore dei mattoni che andrete ad inserire al loro interno poi, mettete sopra ciascun incavo un po' di terra.

Continua la lettura
56

A questo punto, adagiate le vostre pietre, una ad una, in modo ordinato e facendo attenzione a che siano stabilmente ancorate al terreno. Per una maggiore stabilità e affinché le pietre siano ben fissate al terreno, servitevi di un puntello e di una mazza di gomma. Ricordate che i vostri "mattoni" dovranno essere leggermente al di sotto della superficie del suolo; in questo modo potrete passare il tagliaerba senza correre pericoli. Infine, riempite i buchi rimasti con la terra e seminate il prato come fate di consuetudine. Così facendo avrete creato il vostro giardino lastricato con pietre alla giapponese e potrete godere anche voi di un piccolo angolo di oriente direttamente a casa vostra.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Le pietre hanno un costo ragionevole e possono essere ordinate nei negozi di bricolage e giardinaggio!
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Come arredare il giardino in stile giapponese

Le case con giardino hanno sempre avuto una marcia in più rispetto alle altre per la presenza di spazi verdi più o meno grandi. Un bel giardino concorre ad abbellire l'abitazione perché ne rappresenta l'estensione a tutti gli effetti. Se amate in particolr...
Esterni

Come realizzare un giardino giapponese

Nel caso disponiate di un piccolo giardino, e lo vogliate adibire ad un angolo dove rifugiarvi a meditare o anche solamente per passare un po' di tempo in tutta tranquillità, allora la scelta giusta può essere quella di realizzare un giardino giapponese....
Esterni

Come coltivare in vaso l'acero giapponese

L'acero giapponese, che appartiene alla famiglia delle aceracee, è uno degli alberi più usati per creare giardini o balconi ornamentali. La sua caratteristica più evidente è data dal fogliame, che ha un bel colore rosso scuro. Specialmente in autunno...
Esterni

Manutenzione della piscina fuori terra

Quando in casa propria, si possiede un gran bel giardino, la prima cosa che si pensa di fare è sicuramente una bella piscina per l'estate. Chiaramente, la piscina in sé ha un costo abbastanza elevato, poiché per poterla costruire, servono sicuramente,...
Esterni

Come Selciare I Viali Intorno Alla Casa

Abitare in una casa singola con un giardino comporta la necessità di eseguire regolarmente dei lavori di manutenzione e delle opere di costruzione, in maniera tale da sistemare al meglio lo spazio esterno. La prima cosa che bisogna fare è quella di...
Esterni

Come creare delle aiuole sul terrazzo

Chi ama il pollice verde sa che le piante hanno la necessità di essere particolarmente curate e tenute in ordine. Se viene eseguito un buon lavoro le piante possono divenire un particolare elemento estetico per la propria abitazione. Per chi volesse...
Esterni

Come costruire un mini giardino zen

Quando si pensa allo zen, si pensa ad uno stato mentale di tranquillità e pace interiore. Infatti, al termine zen sono associate le azioni di pensare, riflettere, meditare. Un giardino zen allontana dallo stress quotidiano ed è il luogo in cui ci...
Esterni

Come montare un parafulmine

Il fulmine non è altro che una scarica elettrica improvvisa e violenta che si verifica tra nube e nube e tra una nube e la terra per la presenza di differenze di potenziale molto elevate nell'ambito dell'atmosfera. Il fenomeno si manifesta con un effetto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.