Come isolare le nicchie dei termosifoni

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

L'inverno è alle porte e bisogna cominciare a pensare come riscaldare in modo adeguato le nostre abitazioni. Spesso non ci si rende conto che un cattivo riscaldamento può essere causato dalla dispersione di calore che avviene all'interno delle nicchie dei termosifoni e che invece un buon isolamento gioverebbe molto in termini di resa calorifera. Andiamo dunque a spiegare in questa breve guida come isolare le nicchie dei termosifoni in tre modi diversi ma tutti efficaci e con costi contenuti.

24

Applicazione di un pannello termoriflettente

Questo sistema è il più semplice di tutti e può essere realizzato anche da chi non è molto esperto nel settore; il pannello isolante termoriflettente infatti può essere acquistato nelle grandi ferramenta in metri quadri ad un costo che si aggira sui 7/8 euro al metro; ce ne sono di diversi spessori ma conviene orientarsi su quello che va dai 3 ai 6 millimetri per avere una resa ottimale; una volta acquistato bisogna tagliarlo a misura (usando un semplice taglierino) e poi posizionarlo all'interno della nicchia del termosifone usando della colla o dello scotch biadesivo oppure dei chiodini.
Con questo pannello si ha il vantaggio di evitare dispersioni di calore isolando il radiatore dalla parete; inoltre tutto il calore disponibile si riflette nella stanza e viene mantenuto più a lungo nel locale.

34

Applicazione di schiuma poliuretanica espansa

Questo metodo richiede maggiore esperienza nel settore: infatti consiste in un piccolo lavoro sul muro che delimita il perimetro della nicchia del termosifone per poter effettuare l'isolamento termico direttamente dietro ai termosifoni. Si procede in questo modo: con un trapano si praticano alcuni fori simmetrici sulla parete e si inietta la schiuma poliuretanica che per sua natura asciuga subito ed espandendosi all'interno dei fori va a creare un isolamento ottimale; naturalmente bisogna poi ritoccare il muro per una questione estetica.

Continua la lettura
44

Applicazione di un pannello rivestito in cartongesso

Questo sistema è abbastanza complicato in quanto richiede prima di tutto la rimozione del termosifone e poi una modifica alle giunture dei tubi di collegamento che vanno allungati leggermente per consentire l'installazione del pannello; infatti lo spazio tra il termosifone ed il muro non supera in genere i due centimetri e per questo lavoro occorrono almeno quattro centimetri di spazio; prima di tutto si deve applicare un pannello in poliuretano espanso di circa due centimetri con della colla nella nicchia; quindi lo si riveste con una lastra di cartongesso di un centimetro che rende il tutto esteticamente molto valido sia pur con maggior dispendio di tempo; ricordarsi di lasciare almeno un centimetro tra il termosifone ed il muro per evitare il surriscaldarsi della parete.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come aumentare il rendimento dei termosifoni

Se volete aumentare il rendimento dei vostri termosifoni, armatevi di pazienza e di buona volontà e con le dovute soluzioni, il gioco sarà fatto. Come tutti sappiamo ormai, l'impiantistica domestica è una delle categorie di spesa più importanti all'interno...
Economia Domestica

Come isolare un locale caldaia in metallo

Per installare una caldaia occorre tener presente numerosi aspetti. Innanzitutto bisogna studiare la collocazione della caldaia, per vari motivi. Le tubature devono presentare una buona disposizione per evitare un'inutile dispersione. Inoltre dobbiamo...
Economia Domestica

Come isolare il cassonetto degli avvolgibili

Questa guida si propone di spiegare come isolare il cassonetto degli avvolgibili nel modo più semplice, con alcuni trucchi fai-da-te È importante prestare attenzione alla manutenzione di tutte le componenti della casa; gli elettrodomestici, la caldaia,...
Economia Domestica

10 consigli per risparmiare sul riscaldamento

Se nella nostra casa in inverno il freddo è eccessivo, non possiamo fare a meno dei termosifoni e dello scaldabagno. Si tratta infatti di due fondamentali opzioni, per godere di un ambiente riscaldato e di acqua calda. Per questo motivo, i costi energetici...
Economia Domestica

Come risparmiare sui riscaldamenti con il dimensionamento

Il riscaldamento è molto importante per il benessere di chi abita o soggiorna negli edifici, per questo la scelta della tipologia dell'impianto, ed il giusto dimensionamento dello stesso, in relazione alla dispersione termica, all'esposizione, alla zona...
Economia Domestica

Gommapiuma come isolante termico: pro e contro

In commercio esistono numerosi materiali che consentono di coibentare la propria casa e proteggerla da suoni molesti e da perdite di calore. Grazie ai pannelli di polietilene, di lana di roccia e di poliuretano, è possibile isolare ogni parete. Tra tutti...
Economia Domestica

Come evitare le fughe di calore in casa

L'inverno è la stagione del brutto tempo e delle temperature molto basse. Anche se spesso si utilizzano pompe di calore, radiatori, stufe e camino il calore sprigionato non è sufficiente per poter scaldare tutto l'ambiente. Questo problema, a volte,...
Economia Domestica

Come risparmiare soldi con il riscaldamento elettrico

Il riscaldamento è certamente uno dei bisogni di cui necessitiamo durante l'inverno, ma spesso le bollette che giungono a casa sono salate e proibitive, per questo bisogna trovare un modo per risparmiare sul riscaldamento. In questa guida illustrerò...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.