Come intonacare un comignolo

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se sul tetto della nostra casa abbiamo installato un comignolo di medie dimensioni per la cappa della cucina o per il camino, possiamo rivestirlo sia con piastrelle (specie il secondo) che con l'intonaco. In riferimento a quest'ultimo, è importante aggiungere che visto il calore sprigionato dal comignolo deve essere di tipo refrattario. In base a quanto sin qui anticipato, ecco dunque una guida con alcuni consigli su come intonacare un comignolo.

25

Occorrente

  • Intonaco
  • Spatola
  • Carta abrasiva a grana doppia
  • Vetroresina liquida
  • Garza plastificata
  • Colla vinilica
35

Carteggiare la superficie del comignolo

Il comignolo di una cappa per la cucina essendo perfettamente liscio, potrebbe non consentire all'intonaco di aderire alla perfezione e poi staccarsi. Per ottimizzare il risultato conviene allora carteggiare la superficie interessata con carta abrasiva a grana piuttosto spessa, in modo da creare dei solchi tali da far compattare al meglio il prodotto. L'uso di una spatola, è ideale per poterlo applicare uniformemente.

45

Usare una garza plastificata

Dopo una prima passata di stucco riempitivo si attende l'essiccazione dell'intonaco, e poi si provvede ad applicare una seconda mano che aderisce meglio trovando una base adeguata. A lavoro ultimato poco prima che si essicchi del tutto, l'intonaco può essere levigato con una spugna leggermente bagnata, e alla fine il comignolo si può anche tinteggiare con la stessa tonalità delle tegole. In fase introduttiva abbiamo accennato al comignolo che si usa per i camini, quindi decisamente più grande. Per intonacarlo anche in questo caso dobbiamo applicare del materiale refrattario, ma è tuttavia importante sottolineare che essendo questa tipologia di struttura composta da una base quadrata e un tetto spiovente, è necessario adottare alcuni accorgimenti, affinché l'intonaco applicato formi un certo spessore e soprattutto attecchisca alla perfezione. Nello specifico conviene usare una garza plastificata, che in genere si usa per le giunture del cartongesso.

Continua la lettura
55

Applicare la vetroresina

Dopo aver fissato la suddetta garza sul comignolo con della colla vinilica, applichiamo prima una mano di vetroresina che serve ad impermeabilizzare la struttura, dopodiché una volta essiccata, possiamo procedere con l'intonaco. Alla fine verniciamo l'intero comignolo, per renderlo consone al design delle tegole che compongono il tetto della nostra casa. Grazie a questi semplici ma funzionali accorgimenti, il lavoro sarà ben eseguito e soprattutto risulterà definitivo, e quindi senza la necessità di intervenire a causa di crepe o distacco di intonaco dal comignolo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come ristrutturare un comignolo antico

Ogni opera edilizia, sia esso un edificio, una casa, che altre cose immobili, che sono state realizzate dall'uomo, è destinata, con il passare del tempo, a rovinarsi sia perché è esposta alle intemperie, sia per i vizi del suolo dove essa è ubicata...
Ristrutturazione

Come intonacare una parete

Nella guida che avrete l'occasione di poter leggere, andremo a occuparci di lavoro fai da te. Il titolo vi introduce perfettamente nella tematica che svilupperemo nei tre passi che seguiranno questo breve passo iniziale, in quanto andremo a spiegarvi...
Ristrutturazione

Come intonacare le pareti esterne

Molto spesso le pareti di un giardino o di un terrazzo, diventano scure, rovinate e lesionate, a causa di diversi fattorie e l'intonaco può facilmente staccarsi. Le intemperie (pioggia, grandine, vento, ecc.) ad esempio, possono rovinare l'intonaco di...
Ristrutturazione

Come costruire una parete in cartongesso

L' ambiente domestico è il classico esempio di luogo privato dove poter esprimere la propria personalità, definendo in modo pressoché personale la divisione degli spazi interni e il tipo di struttura che dovrà adempiere alla funzione di dimora. A...
Ristrutturazione

Come stendere l'intonaco sul muro

A volte si può decidere di intonacare un muro della propria casa, ma non si ha un'idea di cosa fare. Leggendo questo tutorial si possono avere degli utili consigli e delle corrette informazioni su come stendere l'intonaco. Fare questa operazione è abbastanza...
Ristrutturazione

Come ricostruire uno spigolo di un muro

Capita molto spesso che lo spigolo di un muro si rompa. Questo può succedere durante un trasloco: un mobile urta uno spigolo e quest'ultimo si sgretola. In altri casi i muri dell'abitazione sono vecchi e cominciano a sfaldarsi. In ognuna delle situazioni,...
Ristrutturazione

Come raschiare l'intonaco con la spatola

Se abbiamo una parete che dobbiamo intonacare ex novo perché magari si presenta sensibilmente danneggiata dall’umidità, è importante asportare quello vecchio in modo da procedere con una nuova fase di stuccatura, ed ottenere la superficie liscia...
Ristrutturazione

Come rimuovere l'intonaco superficiale ammalorato

L'umidità che affligge le pareti, alla lunga, può ridurre le capacità di un'abitazione di isolare gli interni dal clima esterno e facilitare la formazione di muffa. L'umidità di risalita, in particolar modo, può far emergere attraverso le murature...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.