Come installare una porta reversibile

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Le porte reversibili sono ideali per chi vive in appartamenti di piccole dimensioni, visto che hanno un raggio d'apertura notevolmente più ridotto rispetto alle tradizionali porte. Sono inoltre progettate per una completa facilità di installazione: si possono montare in poco tempo ed è possibile installarle per aprirle sia a sinistra che a destra, a seconda come si preferisce. Anche gli accessori impiegati nell'installazione sono pochi e di facile reperibilità: tutto ciò che serve, infatti, è un martello, un cacciavite e una livella, nonché un minima dose di abilità nel fai-da-te. Il risultato sarà ottenere una porta elegante e senza tempo. Premesso questo, vediamo insieme seguendo i consigli di questa guida come installare una porta reversibile.

25

Rispettare le fasi di montaggio

Questo tipo di porta è disponibile in commercio in diversi materiali: dal laminato al legno e persino in metallo laccato, adatto anche per uno studio professionale o per una qualsiasi altra attività lavorativa. Come già accennato, l'assemblaggio non è difficile e richiede soltanto una certa attenzione nel rispettare le descrizioni e le fasi di montaggio ben definite, illustrate nel manuale in dotazione.

35

Fissare le cerniere con le viti fischer in dotazione nel kit

La porta come quella tradizionale si compone di una telaio senza battenti per le due ante, e le cerniere sono di tipo snodabile in grado di ruotare a 180 gradi su se stesse. Questa è la caratteristica principale che consentirà la reversibilità in due posizioni ben definite. Dopo aver installato quindi il telaio da ancorare al muro e i battenti, si procederà con la posa delle cerniere, fissandole con dei fischer in dotazione nel kit, facendo particolare attenzione a scegliere la coppia giusta per ogni lato. Dopo questa operazione, si provvederà con l'installazione della maniglia che rispetto a quella tradizionale, ha il cliché di chiusura uguale e contrario sui due lati, invece del classico angolo retto.

Continua la lettura
45

Chiudere le ante centrali sulla parte superiore

Le porte reversibili hanno anche una funzione supplementare: esistono infatti delle tipologie che, dopo l'apertura totale verso l'interno o l'esterno, si possono piegare su se stesse ugualmente su due lati, e quindi sono in grado di ottimizzare maggiormente lo spazio in caso di necessità. Questo tipo di montaggio per quanto riguarda le ante laterali avviene come nel primo caso, mentre quelle centrali vanno fissate con delle aste verticali, che serviranno per consentire uno snodo migliore. Dopo il fissaggio alle ante laterali, quelle centrali vanno poi chiuse sulla parte superiore con un apposito tappo, che impedirà la fuoriuscita delle aste di metallo dalla loro sede.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come ricavare un armadio a muro

Gli armadi a muro non servono soltanto a dare un bell'aspetto estetico ad una camera da letto, ma sono in grado di soddisfare una moltitudine di esigenze, offrendo spazio sufficiente per stoccare di tutto, dai vestiti alla biancheria. L'armadio a muro...
Ristrutturazione

Come realizzare un'anta armadio a specchio

Gli armadi con le ante a specchio, sono tra gli elementi di arredo più versatili e interessanti, che si adattano alla perfezione sia agli stili moderni, sia in quegli ambienti più tradizionali. Inoltre, sono ideali per gli spazi ristretti dove non è...
Ristrutturazione

Come smontare i mobili per un trasloco

Il momento in cui dobbiamo effettuare un trasloco, oltre all'imballaggio di piccoli oggetti in scatole di cartone, ci sono alcuni mobili che essendo voluminosi, vanno smontati accuratamente. Tutto ciò comporta un lavoro non indifferente. Le viti andranno...
Arredamento

Come regolare le cerniere delle ante cucine-armadio

Nelle case di tutti gli italiani vi sono diversi mobili e diverse porte, ognuno dei quali contenente un vincolo particolare, noto come cerniera. La cerniera è un meccanismo che permette all'oggetto interessato soltanto rotazioni, eliminando, quindi,...
Arredamento

Come scegliere le porte tagliafuoco in acciaio

Un impianto antincendio comprende anche le porte tagliafuoco; esse per le loro particolari caratteristiche resistono al calore delle fiamme, cioè eliminano la presenza di ossigeno che dà vita al fuoco. Le porte tagliafuoco impediscono la propagazione...
Ristrutturazione

Come realizzare la cabina armadio spendendo poco

Se avete spazio a sufficienza in camera da letto oppure un vano che non sapete come sfruttare, potete approfittarne per realizzare la cabina armadio spendendo davvero poco, ed eseguendo il lavoro con alcuni attrezzi e materiali. In riferimento a ciò,...
Ristrutturazione

Come realizzare una porta stile saloon

Le porte in stile saloon hanno fatto da sempre da cornice a migliaia di duelli e sparatorie tra grandi attori. Esse sono costruite solitamente in legno, con due antine che si aprono in entrambi i sensi. Il costo per realizzare una porta simile non è...
Ristrutturazione

Come regolare le ante della cucina con il cacciavite

Come vedremo nel corso di questo interessante tutorial dedicato al fai da te, nonostante possa sembrare di difficile realizzazione, effettuare certi lavori di ristrutturazione è in realtà un lavoro semplice e veloce, che non richiede il possesso di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.