Come installare il riscaldamento autonomo

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se abitate in un condominio, sapete benissimo che vi sono alcune regole di base che devono essere rispettate. Tra queste molto volte causa di litigio può essere l'azionamento o meno del riscaldamento. Con l'inverno e la stagione fredda si rende quindi necessario accendere i riscaldamenti. Molto spesso vengono anche accesi presto a partire dal mese di ottobre. In un condominio, gli orari relativi all'accensione e allo spegnimento del riscaldamento vengono stabiliti in assemblea condominiale, con l'inevitabile svantaggio di dover sottostare a regole fisse che non sempre vanno bene a tutti. In questa guida vedremo come è possibile installare un impianto di riscaldamento autonomo, in modo da ottimizzare i costi e renderli più affini alle nostre esigenze quotidiane.

25

Il riscaldamento autonomo è una soluzione ottimale per tutti

Il riscaldamento autonomo rappresenta quindi una soluzione ottimale per tutti. In questo modo infatti si ha la possibilità di gestire in maniera proficua tale impianto, evitando di sprecare calore ed energia quando non siamo presenti a casa o quando siamo via per alcuni giorni e non riteniamo necessario avere la casa riscaldata al massimo. Attualmente la legge non prevede ostacoli per passare dal riscaldamento centralizzato a quello autonomo, tuttavia è necessario dare preavviso al condominio, meglio se durante un assemblea, fornendo prove oggettive che l'impianto centralizzato non permette all'appartamento di godere della piena qualità del servizio di erogazione del calore. Seguendo la stessa normativa occorre precisare che l'installazione di un impianto autonomo non dovrà danneggiare in alcun modo l'erogazione di calore negli altri appartamenti.

35

Il condomino deve continuare a pagare

È importante sottolineare però che il condomino che decide di rendersi autonomo dovrà comunque continuare a corrispondere al condominio le spese di manutenzione ordinaria e straordinaria dell'impianto centralizzato. Oltre chiaramente anche a quelle relative alla sua conservazione. Sarà invece escluso solo da quelle spese che riguardano la gestione del canone di riscaldamento e da quelle che riguardano l'acquisto di combustibile.

Continua la lettura
45

Scegliere bene la tipologia di caldaia

Una volta autonomi, è importante saper scegliere bene la tipologia di caldaia da installare a casa che più si avvicina alle nostre esigenze. Avete la possibilità di scegliere tra un modello tradizionale a gas o uno più moderno a condensazione, capace di consumare il 30% in meno rispetto ad un modello tradizionale. Inoltre per questo secondo modello sono previsti importanti sgravi fiscali per la installazione. È una scelta coraggiosa ma che se ritenete giusto fare vi porterà un'autonomia di gestione e un risparmio economico da non sottovalutare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Riscaldamento a pavimento, pro e contro

Ecco una bella ed anche interessante guida, mediante il cui aiuto poter essere in grado d'imparare qualcosa di più sul riscaldamento a pavimento, ed in particolar modo potremo capire in profondità quali possono essere i pro ed anche i contro dell'utilizzo...
Ristrutturazione

Come ristrutturare l'impianto di riscaldamento

Capita di avere la necessità di ristrutturare il proprio impianto di riscaldamento e sostituirlo con un altro più efficiente, avanzato e adatto alle esigenze di tutto il giorno. Scegliere il sistema di riscaldamento appropriato non è sempre facile...
Ristrutturazione

Come scegliere l'impianto di riscaldamento della casa

La scelta dell’impianto di riscaldamento ideale per le nostre esigenze domestiche può comportare alcune difficoltà: bisogna considerare la tipologia d’impianto e il modello migliore in commercio, bisogna considera l’ingombro dell’impianto e...
Ristrutturazione

Come creare un riscaldamento a pavimento

Se siamo proprietari di una casa, sappiamo bene che ogni tanto bisogna effettuare alcuni lavori o di manutenzione quindi per mantenere sempre la nostra abitazione perfettamente funzionante, o di ammodernamento per rinnovare i vari impianti o per modificare...
Ristrutturazione

Come installare i ripartitori di calore

Gli impianti di riscaldamento di vecchi edifici commerciali o ad uso abitativo spesso dispongono di un’unica unità riscaldante (caldaia) ad emissioni centralizzate. Naturalmente ogni singolo esercizio o abitazione residente ha esigenze diverse in tema...
Ristrutturazione

Come installare un termocamino

 Installare un termocamino rappresenta una scelta all'avanguardia che con il passare del tempo può rivelarsi economicamente molto vantaggiosa. Questo sistema di riscaldamento permette infatti la diffusione del calore in casa ottimizzando i costi e offrendo...
Ristrutturazione

Come installare un nuovo bagno in mansarda

Quando la casa è grande, la mansarda serve soltanto come ripostiglio ma quando l'abitazione ha dimensioni ridotte la mansarda può diventare un'altra stanza completa di bagno in camera. Inoltre, una stanza in più aumenta il valore dell'immobile di circa...
Ristrutturazione

Come installare la idrostufa a pellet

La scelta dell'uso di una termostufa a pellet oltre ad essere vantaggiosa economicamente, rappresenta anche un saggio strumento per evitare l'inquinamento da combustione. Infatti la norma UNI EN 14588 definisce il pellet un " biocombustibile addensato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.