Come installare i rilevatori di fumo in un soffitto sospeso

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La sicurezza della propria casa rappresenta un aspetto molto importante e come tale va garantita in ogni occasione. Una delle modalità più efficaci per garantire la massima sicurezza e comfort di ogni abitazione è quella di pensare all'applicazione di alcuni rilevatori di fumo all'interno di essa. In questa guida vogliamo illustrarvi come installare in poco tempo e con poca spesa i rilevatori di fumo in un soffitto sospeso.

26

Occorrente

  • Rilevatore di fumo, soffitto sospeso, tasselli, viti, trapano elettrico, batterie
36

Applicate il rilevatore in ogni stanza

L'ideale è sempre quello di applicare un rilevatore di fumo per ogni stanza (tranne che nel bagno o nelle stanze in cui vi è grande presenza di umidità), in modo da monitorare sempre nel modo migliore la situazione. Ovviamente, se si possiede una casa disposta su più piani, occorrerà posizionare almeno un rilevatore anche nel piano superiore. Trattandosi poi di stanze composte da un soffitto sospeso, le tecniche di applicazione dei vari rilevatori saranno leggermente differenti dalle modalità usate solitamente per gli interventi su soffitti normali. Vediamo dunque, nello specifico del soffitto sospeso, come è necessario procedere.

46

Utilizzate il trapano per i fori

Per collocare in modo corretto il rilevatore, ecco dunque i pochi passi che occorre rispettare. Questo particolare dispositivo si applica al soffitto sospeso avvalendosi di tasselli e viti. Prendete una scala e salite in prossimità del soffitto. Al momento dell'applicazione del rilevatore, sarebbe opportuno che vi serviate di un'altra persona che collabori con voi alla realizzazione del lavoro. Prendete poi un trapano elettrico (dotato di sottile punta) ed effettuate dei piccoli fori sul soffitto, applicando poi il rilevatore seguendo le modalità contenute nel libro delle istruzioni, sempre presente all'interno del kit del rilevatore.

Continua la lettura
56

Agite sul pulsante di verifica

A questo punto, il più dovrebbe essere stato fatto. Dovrete dunque passare al momento fondamentale della verifica del corretto funzionamento del dispositivo. Agite sul pulsante posizionato sul rilevatore che avete appena montato e verificate appunto che il tutto funzioni correttamente e che, cioè, il rilevatore si accenda e che sia in grado di iniziare la sua rilevazione. Non dimenticate inoltre di verificare il corretto funzionamento e la giusta carica delle batterie, contenute nel vano del rilevatore di fumi. Per una corretta manutenzione, ricordate inoltre che tali batterie si esauriscono molto rapidamente, quindi siate sempre pronti alla sostituzione, almeno una volta al mese. Ecco realizzato, in tutta semplicità e sicurezza, un intervento di installazione di rilevatore di fumo su un soffitto sospeso.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non applicate mai un rilevatore di fumo in bagno o nelle stanze nelle quali vi è una grande presenza di umidità: potrebbe non funzionare in modo corretto
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come realizzare un soffitto a cassettoni in legno

Un soffitto a cassettoni in legno è senza dubbio una valida alternativa ai comuni controsoffitti, dando quel tocco di raffinatezza ed eleganza che solo il legno è capace di donare, ed inoltre ci da la possibilità di cambiare l'impatto visivo dell'arredo...
Ristrutturazione

Come montare un soffitto in cartongesso

L'installazione di controsoffittature è una prassi molto comune ed utilizzata spesso per ribassare un soffitto, oppure per creare dei punti luce aggiuntivi in qualche zona particolare della casa. Il soffitto in cartongesso tra l'altro è una soluzione...
Ristrutturazione

Come realizzare un soffitto con travi a vista

I soffitti con le travi a vista, una volta relegati a fienili e a casette in legno, sono presenti comunemente in molte case. Se disponete di soffitti che sono più alti di 8 metri, è possibile installare delle travi a vista. Anche se è possibile acquistarli...
Ristrutturazione

Come montare il cartongesso sul soffitto

Se avete deciso di rinnovare una stanza della vostra casa, magari per darle un tocco di stile, una delle idee è certamente quella di montare il cartongesso sul soffitto. Al contrario di quello che si possa pensare, questa procedura non è affatto complicata....
Ristrutturazione

Come realizzare un soffitto con travi in finto legno

Quando si desidera realizzare una stanza nuova o ristrutturarne una già esistente bisogna decidere che stile conferire all'ambiente. Gli amanti dello stile più rustico, conosceranno le travi in legno che donano un'atmosfera campagnola alla stanza. Realizzare...
Ristrutturazione

Come riparare un soffitto danneggiato

Le vecchie case hanno sicuramente il loro fascino ma anche le loro magagne, che molto spesso sono però ben nascoste. Può capitare, ad esempio, di trovare delle soffittature che sono state realizzate inchiodando dei sottili listelli di legno ai travetti...
Ristrutturazione

Come realizzare un soffitto a volta

La realizzazione di un soffitto non è un lavoro facile, soprattutto se non si è addetti a certi tipi di lavoro. Capita a volte di considerare la propria abitazione piuttosto monotona e noiosa. Ecco che si ricorre generalmente alla ristrutturazione,...
Ristrutturazione

Come tinteggiare il soffitto

Se dopo aver ristrutturato la casa come ad esempio con la posa di pavimenti ed altri grandi interventi murari, non ci resta che concludere i lavori con la tinteggiatura delle pareti. Tuttavia questa fase deve essere preceduta dalla finitura del soffitto,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.