Come imballare un armadio

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

In occasione di un trasloco è necessario occuparsi di imballare tutti gli oggetti d'arredo e gli accessori presenti in casa, da spostare in seguito all'interno di una nuova abitazione. La situazione diventa più problematica nel momento in cui occorre imballare un armadio con più ante; è necessario anche cercare di garantire un imballaggio sicuro e resistente attuando quindi tutti gli accorgimenti, in maniera tale che nella casa nuova diventi facile individuare i singoli pezzi che sono stati smontati. In questa guida vi sarà spiegato come fare per poter imballare un armadio.

25

Smontate le ante

Nel caso in cui l'armadio da imballare sia composto da ben sei ante, bisogna per prima cosa smontarlo a partire da esse, specificando se si tratta di quella di destra o di sinistra. Per maggiore comodità e al fine di evitare confusioni, sarebbe utile numerarle tutte; lo stesso criterio di numerazione può essere adottato per le parti laterali dell'armadio, per la base inferiore e superiore. Una volta numerati tutti i componenti si può procedere all'imballaggio dei vari pezzi.

35

Avvolgete i piedi dell'armadio con della carta di giornale

Questa operazione può essere realizzata in due modalità: acquistando dei rotoloni di cartone alti 120 centimetri, ideali per comporre delle grandi scatole, oppure preferendo quelli di plastica con palline a bolla d'aria, in grado di assicurare protezione grazie alla migliore imbottitura. È necessario iniziare
ad imballare le ante, a partire da come devono essere montate, quindi a due a due partendo da sinistra. Tuttavia è importante interporre le facce di un foglio di cartone o plastica per evitare graffi; le fiancate laterali, più spesse, possono essere imballate singolarmente. A questo punto non resta che procedere all'imballaggio delle basi dell'armadio. Smontate i piedi e avvolgeteli con della carta di giornale, posizionandoli nell'apposita cassettiera.

Continua la lettura
45

Togliete i pomelli delle ante

Nel corso delle operazioni di imballaggio delle varie parti che compongono l'armadio, occorre smontare ogni pezzo eventualmente sporgente come, ad esempio, i pomelli delle ante o eventuali fregi riportati, così da evitare che, a causa del peso, possano schiacciarsi o deformarsi. A questo punto non resta che caricarli sul furgone, assicurandovi che possano arrivare a destinazione senza subire troppi danni a causa del trasporto. Una volta garantita l'incolumità durante il viaggio, l'armadio potrà essere montato senza troppa difficoltà e fatica grazie alla numerazione che è stata precedentemente realizzata ed attribuita ad ogni pezzo. Buon lavoro.

55

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Guida alla scelta della cabina armadio

Nelle case molto grandi ma anche nelle case abbastanza piccole, è sempre necessario avere uno spazio in cui conservare tutti i vestiti e tutti gli accessori. Per le case molto grandi è indispensabile avere delle cabine armadio in grado di contenere...
Arredamento

10 modi per organizzare i vestiti nell'armadio

Se in camera da letto abbiamo un armadio molto capiente del tipo quattro stagioni oppure con molte ante, è importante sfruttarlo al meglio, sistemando in modo funzionale i vestiti, gli accessori e la biancheria. A tale proposito, ecco una lista in cui...
Arredamento

Come organizzare un armadio piccolo

A volte capita di aprire il proprio armadio ed accorgersi che non c'è spazio per altri vestiti. Generalmente questo succede quando si dispone di un armadio piccolo; prima di acquistarne uno più grande si può cercare di creare al suo interno uno spazio...
Arredamento

Come scegliere una cabina-armadio

Un'attrezzata cabima-armadio è la soluzione ideale per riporre ordinatamente abiti, scarpe, borse, cravatte e perfino gioielli. Molto capiente, è un po’ il sogno di tutte le donne, sempre bisognose di nuovi spazi per i numerosi accessori. A differenza...
Arredamento

Come illuminare la cabina armadio

Per progettare e realizzare adeguatamente una cabina armadio, è necessario considerare alcuni aspetti di fondamentale importanza. Per prima cosa, dovrete esaminare minuziosamente lo spazio a vostra disposizione e, da questo, deriverà la scelta di elementi...
Arredamento

Come scegliere l'armadio più adatto

Se state arredando la vostra nuova casa o state modificando qualcosa nella vostra attule abitazione sicuramente vi sarete imbattuti nel problema armadi: non sono mai abbastanza. Ogni armadio dovrà adattarsi alla stanza in cui viene posizionato. Dovrà...
Arredamento

Come scegliere gli accessori della cabina armadio

Una cabina armadio è quel luogo dove sistemare i propri vestiti, scarpe e accessori vari in modo ordinato. Rappresenta sicuramente uno dei tanti sogni di chi oggi deve mettere su casa. Fino ad un decennio fa, la cabina armadio veniva considerata un...
Arredamento

5 idee per rimodernare un armadio a muro

Un armadio a muro è un elemento di notevole utilità. Permette di riporre ordinatamente gli oggetti più disparati, dagli indumenti agli utensili di ogni genere. Se desiderate ristrutturare un vecchio armadio a muro, continuate a leggere. Nei passi che...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.