theWOM

Come frazionare un immobile in due

Tramite: O2O 23/10/2020
Difficoltà: media
18

Introduzione

Se avete ereditato un immobile o siete in procinto di acquistarne uno molto grande, oppure se state pensando ad una soluzione per creare un doppio appartamento dal vostro attuale, magari in vista delle nozze di un figlio o una figlia o persino per ricavarne due unità immobiliari da poter locare per ricavarne un introito, ecco che la soluzione è una soltanto: il frazionamento. Non si tratta di un'impresa particolarmente difficile, a patto che abbiate le idee chiare e che vi facciate magari seguire da un architetto esperto, specie per quanto riguarda la progettazione degli immobili. Per quel che concerne, invece, l'iter burocratico, vi basterà seguire la nostra guida per sapere come fare per frazionare un immobile in due.

28

Occorrente

  • Progetto di un architetto
  • Cila o Scia
  • Eventuali altri permessi
38

Gli imprescindibili

In fase di progettazione, indipendentemente dal numero di vani e da eventuali pareti da dover abbattere o innalzare (su questo saprà consigliarvi un architetto, anche in base alle vostre specifiche esigenze), dovrete tuttavia essere certi che il frazionamento possa davvero avvenire. Le condizioni imprescindibili sono la realizzazione di ingressi indipendenti e la possibilità, a livello urbanistico del vostro comune, di poter procedere. Per quanto riguarda la prima (ingressi indipendenti), un bravo architetto, in genere, saprà come aiutarvi, anche nei casi che sembrano più disperati. Magari sacrificando un po' di spazio del vano in ingresso da cui ricavare un disimpegno con i relativi accessi. Accertatevi, inoltre, che ogni appartamento disponga di almeno un servizio ed una cucina (questa potrà anche non essere presente, in caso di immobili ad uso non residenziale). Nel caso, dovrete procedere alla realizzazione dei servizi mancanti (anche a costo di dover effettuare lavori consistenti per un'eventuale immissione in colonna fecale).

48

I permessi

Frazionare un immobile rientra a tutti gli effetti tra gli interventi di manutenzione straordinaria. Non si tratta, infatti, di dover semplicemente sostituire gli infissi o tinteggiare le pareti, poiché si prevede di dover stravolgere la planimetria catastale ed il perimetro dell'immobile. A questo, poi, andranno aggiunti tutti quei lavori extra che potranno rendersi necessari, come creare nuove pareti divisorie o abbatterne altre, a patto di non intaccare la solidità strutturale dell'edificio e la sua capacità portante. A seconda, dunque, del tipo di interventi che si andranno ad eseguire, sarà necessario inoltrare richiesta di particolari autorizzazioni all'ufficio tecnico del proprio comune. In caso, infatti, non ci sia bisogno di alterare in alcun modo la struttura dell'edificio (come ad esempio la creazione di nuove aperture in facciata, come porte o finestre), basterà presentare una CILA (Comunicazione di Inizio Lavori Asseverata). In caso contrario, invece, occorrerà necessariamente inoltrare la SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività). A seconda della tipologia di permesso, cambieranno i costi (diritti di segreteria, parcelle dei professionisti a cui affidarvi, necessità burocratiche come la presenza o meno di un direttore dei lavori e cose simili).

Continua la lettura
58

I vincoli

Tutto ciò che dovrete sapere nel dettaglio, però, sarà l'ufficio tecnico del vostro comune a comunicarvelo, pertanto è consigliabile fissare subito un appuntamento per ottenere i dovuti chiarimenti, poiché a seconda del comune di appartenenza e/o della tipologia di immobile su cui operare, potranno entrare in gioco diversi fattori. Ad esempio, la presenza di vincoli architettonici o delle belle arti su determinati edifici storici, o di piani paesaggistici comunali, potrebbero influire sulla necessità di dover presentare ulteriori documenti e permessi. Nel caso in cui i lavori che andrete ad effettuare aumentino il cosiddetto "carico urbanistico", potreste dover pagare un'ulteriore tassa che, in genere, viene calcolata come percentuale sul costo preventivato dei lavori stessi. Ulteriori permessi, infine, potrebbero esservi richiesti persino dalla ASL competente, in caso in cui le modifiche comportino grossi cambiamenti a livello igienico-sanitario. Infine, informatevi se nel regolamento condominiale (in caso, ovviamente, di un appartamento non indipendente) non ci siano limitazioni specifiche riguardo i frazionamenti. In tal caso, potreste dover ricorrere all'approvazione dell'intero condominio o, in caso contrario, a desistere (ma in casi simili, in genere molto rari, un buon avvocato saprà consigliarvi adeguatamente). Sicuramente, però, dovrete ricorrere all'approvazione condominiale nel caso in cui il frazionamento comporti delle modifiche anche alle parti comuni dell'edificio.

68

Le variazioni

A questo punto potrete iniziare i lavori e, una volta terminati, dovrete procedere alla cosiddetta "variazione catastale", sopprimendo il vecchio numero subalterno che verrà sostituito da due nuovi. Questa richiesta andrà fatta direttamente all'ufficio catasto. Non dimenticate, poi, che avendo creato due appartamenti da quello che una volta era uno solo, dovrete necessariamente provvedere alla richiesta di nuovi allacci delle utente, come il gas, l'elettricità ed anche l'acqua. Questa procedura, purtroppo, si rivelerà abbastanza costosa, poiché dovrete richiedere che vengano installati nuovi contatori, con costi non esattamente economici. Tenete anche conto, infine, che potrebbe volerci fino ad un mese prima che l'attivazione delle utenze risulti completata. Non sarà necessario, invece, ricorrere ad un notaio, a meno che non vogliate effettuare una vendita di una o entrambe le nuove unità abitative. Inoltre, potreste dover provvedere anche ad un cambio di destinazione d'uso degli immobili, a seconda che questi restino o diventino di tipo residenziale e/o commerciale.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Tenete conto che creando due immobili da uno, non è detto che la categoria e la classe catastale restino gli stessi dell'immobile originario. In genere, infatti, in seguito a lavori di ristrutturazione che comportino migliorie interne, la categoria o classe tendono ad aumentare in automatico.
  • Attenzione alla variazione catastale: un aumento della classazione comporterà un aumento della rendita catastale che, se da un lato renderà gli immobili di maggior valore, dall'altro aumenteranno le tasse ad essi connessi, come l'IMU o l'imposta di registro in caso di vendita. La classazione non potrete deciderla autonomamente, ma dovrete tenerne conto per i vantaggi/svantaggi a cui andrete incontro.
  • Una volta terminati i lavori, non dimenticate di inoltrare (sarà il vostro architetto o geometra a doverlo fare) la Comunicazione di Fine Lavori all'ufficio tecnico del vostro comune.
  • Iniziare i lavori senza permessi, oppure non effettuare la variazione catastale non solo si trasformeranno in multe salate da pagare in futuro, ma pregiudicheranno anche la possibilità di vendita (in pratica non potrete vendere gli immobili prima di aver sistemato il tutto, compreso il pagamento delle relative multe).
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come ristrutturare un rustico

A volte il valore di alcuni immobili di pregio ci mette di fronte ad un dubbio: ristrutturarlo o venderlo? La ristrutturazione di un rustico in effetti richiede cospicui investimenti che, a conti fatti, potrebbero superare il valore dell'immobile stesso....
Ristrutturazione

Come comprare casa senza agenzia

Le virtù indispensabili quando scegliamo di fare da sé nell'acquisto o nella vendita di una casa, un podere o un terreno sono tre. Per bypassare l'agenzia immobiliare occorrono esattamente la prudenza, nessuna fretta o impazienza e la forte inclinazione...
Ristrutturazione

Come usufruire dei bonus ristrutturazione

Il bonus ristrutturazione fa parte degli incentivi compresi nel cosiddetto "Bonus Casa 2021". Esso corrisponde ad una detrazione IRPEF (imposta sul reddito delle persone fisiche) pari al 50% delle spese sostenute per gli interventi di ristrutturazione....
Ristrutturazione

Cosa controllare prima di acquistare una casa

Al giorno d'oggi prima di acquistare una casa dovete controllare diverse situazioni in quanto potrebbero influire sulla spesa finale, e soprattutto creare svariati intoppi burocratici costringendovi magari ad un esborso extra non preventivato. Contrariamente...
Ristrutturazione

Come progettare una villa

Tutti, almeno una volta nella vita, hanno immaginato di avere la casa dei propri sogni. Dall'immaginazione alla realtà il passo non è semplice; occorrono molti sacrifici per poterla realizzare. È importante avere pazienza, ma si ha bisogno soprattutto...
Ristrutturazione

Come isolare i muri esterni

Per isolare i muri esterni di una casa sia dal punto di vista termico che acustico, ci sono a disposizione diverse tecniche e la scelta dipende dai tipi di materiali utilizzati per la costruzione dell'abitazione e dal genere di immobile. In riferimento...
Ristrutturazione

Come ristrutturare un fienile

Il fienile è un immobile rustico che nel mondo agricolo viene utilizzato per ammassare e conservare il fieno. In questa struttura il prodotto completa la sua maturazione, per essere poi utilizzato come foraggio per gli animali. Di fondamentale importanza...
Ristrutturazione

Come installare un nuovo bagno in mansarda

Quando la casa è grande, la mansarda serve soltanto come ripostiglio ma quando l'abitazione ha dimensioni ridotte la mansarda può diventare un'altra stanza completa di bagno in camera. Inoltre, una stanza in più aumenta il valore dell'immobile di circa...