Come finire un muro di sostegno con travi di legno

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

In questo tutorial vengono date delle indicazioni su come finire un muro di sostegno con travi di legno. Il lavoro da eseguire non è difficile, ma nemmeno da sottovalutare. Infatti, bisogna effettuare ogni passaggio senza tralasciare alcun dettaglio e con molta precisione, altrimenti il muro deve essere ripetutamente riparato. Il lavoro che viene descritto è consigliabile se il muro da finire non è troppo alto (inferiore ai 4 metri). In caso contrario è opportuno l'intervento di un geometra che ne certifica la stabilità. Per riuscire a realizzare un ottimo muro bisogna seguire attentamente tutte le indicazioni.

24

All'inizio bisogna cominciare a fare la rifinitura. La prima cosa da fare è quella di fissare le corde che segnano il livello di ogni trave. Esse devono essere regolate ad una distanza di circa 24 cm oppure in base all'ampiezza delle travi. Successivamente occorre posizionare una trave su ciascun livello ed inchiodarla ai puntelli. Se si vuole ottenere maggiore stabilità è consigliabile fissare il muro utilizzando delle viti da legno a testa quadra. Questo tipo di vite è indispensabile per poter eseguire un lavoro da professionisti.

34

A questo punto bisogna coprire la parte posteriore del muro con delle traversine di tessuto geotessile. È importante metterne abbastanza sulla base del fondamento in quanto devono contenere il tubo di drenaggio e la ghiaia. Il tessuto geotessile evita il contatto diretto tra il materiale di riempimento e la trave. Questa fase del lavoro è molto importante per cui va eseguita a regola d'arte. Infatti, un buon drenaggio d'acqua protegge il muro da eventuali infiltrazioni di quest'ultima e si evita la formazione di muffe. Così facendo non bisogna intervenire per fare continue riparazioni.

Continua la lettura
44

Il tubo di drenaggio va posizionato dietro il livello di base delle travi e dentro il tessuto geotessile. I fori del tubo devono essere rigorosamente rivolti verso il basso. Successivamente si devono ricoprire completamente con un primo strato di ghiaia. Poi, si deve formare un altro spessore di qualche centimetro fatto con sassi. In seguito bisogna continuare aggiungendo sassi e ghiaia fino a quando non si arriva quasi in cima al muro. A questo punto il lavoro è quasi finito. Bisogna prendere il tessuto geotessile e si deve avvolgere intorno alla ghiaia e al tubo di drenaggio. Per completare l'opera si deve riempire con terreno sabbioso. Adesso il muro è pronto; esso è completamente isolato e provvisto di un perfetto sistema drenante.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come costruire un muro a secco di sostegno

Riuscire a costruire alcune zone della casa in campagna per proprio conto, è sicuramente una delle soddisfazioni più perseguite dalle persone. Che sia il soggiorno, la cucina, il bagno o la recinzione, non importa: l'importante è che si riesca a definire...
Ristrutturazione

Come installare le travi di legno lamellare

Le travi in lamellare sono molto più economiche rispetto a quelle scatolate. Una volta installate correttamente al soffitto, anch'esse possono svolgere la funzione di rendere più calda ed accogliente una taverna o un soggiorno. Di fondamentale importanza...
Ristrutturazione

Come realizzare un soffitto con travi in finto legno

Quando si desidera realizzare una stanza nuova o ristrutturarne una già esistente bisogna decidere che stile conferire all'ambiente. Gli amanti dello stile più rustico, conosceranno le travi in legno che donano un'atmosfera campagnola alla stanza. Realizzare...
Ristrutturazione

Come sabbiare le travi in legno

La sabbiatura consiste nel pulire le superfici in legno. Mediante tale tecnica, infatti, le superfici in legno vengono ripulite da tutti i depositi di polvere e vernice che si depositano nel corso del tempo. In particolare, vengono indirizzate grandi...
Ristrutturazione

Come rivestire le travi in legno lamellare

Le travi in legno possono aiutare a dare un aspetto elegante e raffinato alla casa e in alcuni casi possono aggiungere un tocco delicato e rustico a qualsiasi ambiente. Il legno lamellare è abbastanza particolare e potrebbe risultare inadeguato per alcuni...
Ristrutturazione

Come fare muri di sostegno

Come vedremo nel corso di questa guida, i muri di sostegno, come indica lo stesso termine, sono dei manufatti costituiti da mattoni e/o altri materiali, la cui realizzazione richiede una certa competenza nel settore edilizio. Nonostante possa sembrare...
Ristrutturazione

Come ristrutturare gli spigoli dei muri e le crepe tra muro e legno

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori, che sono dei veri e propri appassionati del metodo del fai da te, a capire come poter ristrutturare gli spigoli dei muri ed anche le crepe, che si possono creare tra muro e legno. Grazie al metodo...
Ristrutturazione

Come dipingere le travi in muratura

Le travi in muratura consistono in robustissimi elementi di rinforzo, e sono composte generalmente da elementi in acciaio rivestiti di cemento. Caratterizzate da elevatissime capacità di carico, queste tipologie di sostegno offrono indubbiamente un impatto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.