Come fare una parete rustica per il soggiorno

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
19

Introduzione

La scelta del colore è fondamentale per integrare l'insieme dei dettagli. Sicuramente il bianco è il colore d'eccellenza da utilizzare per le pareti di una casa arredata in stile rustico, esso è un colore eccezionale, che rende ogni ambiente molto luminoso e assai più ampio di quanto in realtà non sia. Tuttavia possiamo usare anche diversi altri colori che possono permetterci di dare vita ad un'atmosfera che risulti ancora più intima e accogliente. Il soggiorno infatti deve essere il luogo più confortevole della casa dove tutti i membri della famiglia possano sentirsi a proprio agio. Vediamo dunque quali sono questi colori. Il giallo canarino, tanto amato dallo stile country oppure una tonalità più scura, tendente al senape che rendono l'ambiente più allegro e positivo. Oltre al giallo è anche possibile scegliere la tonalità champagne, sicuramente molto luminosa e, perfetta per dare luce ad ambienti molto piccoli. Dobbiamo poi ricordare tutte le tonalità della terra come: il ruggine, il marrone, il color sabbia, la terra bruciata usata per dare un tocco di raffinatezza. Attenzione però, tutti questi colori non dovrete sceglierli per tutte le pareti del soggiorno. È di fondamentale importanza lasciare bianche almeno un paio di pareti, se possibile, in modo da creare così un ambiente leggero e fresco. Inoltre potete decidere di fare un'intera parete a mattoncini, la scelta dipende esclusivamente da voi e dall'effetto che volete riuscire ad ottenere. Non solo mattoncini ovviamente, anche le pietre naturali possono essere la scelta perfetta per le pareti di un soggiorno rustico. Daranno un tocco davvero originale anche delle pietre naturali sparse qua e là per la stanza. Queste sono le indicazioni basilari, se volete saperne di più su come fare una parete rustica per il soggiorno non vi resta che seguire la procedura di questa semplice guida.

29

Occorrente

  • Un recipiente per la malta
  • Secchio
  • Paletta
  • Cazzuola
  • Martello
  • Livella
  • Spago
  • Trapano elettrico
  • Spazzolone
  • Un'assicella per le misure
  • Un legno
  • Una cazzuola per giunti e altri accessori
  • Mattoni da rivestimento dimensioni circa 240 x 50 x 52 mm.
39

Iniziamo con l'illustrare passo dopo passo cosa fare. La prima cosa da portare a termine è la preparazione della malta. Per un sacchetto di malta per muri esterni bisogna utilizzare in media 6,5 litri di acqua. Dapprima versate l'acqua all'interno catino, poi aggiungete la malta e, infine mescolate accuratamente il tutto eliminando eventuali grumi che potrebbero formasi. Ora passiamo all'esecuzione: per prima cosa proteggete il pavimento usando un foglio di plastica oppure un cartone spesso. Fatto questo iniziate quindi, la messa in opera della prima fila di mattoni ("corso"). Prima stendete uno strato di malta, sul quale andrete a poggiare i mattoni che dovranno essere perfettamente orizzontali aiutandosi con la cazzuola, facendo eventualmente pressione per evitare dei dislivelli.

49

È quindi indispensabile controllare che i mattoni siano in piano usando la livella. Questo passaggio bisogna assolutamente ripeterlo ad ogni "corso". Le unioni in verticale di due file però non devono coincidere, sia per questioni estetiche, sia per garantire la giusta stabilità della parete. Per ottenere che i giunti di un "corso" si alternino con quelli del corso successivo, bisogna inserire mezzi mattoni, ricavati spezzando con il martello, 7 - 8 mattoni per ogni mq di parete. Per far si che ogni "corso" risulti perfettamente orizzontale ed allineato, ponete prima in opera, ai lati esterni, due file sempre di uno o due mattoni più alte della fila alla quale state lavorando.

Continua la lettura
59

Inserite un chiodo nei due giunti e tirate uno spago. È necessario controllare periodicamente con la livella anche la perpendicolarità della muratura. Per controllare l'esattezza del lavoro occorre utilizzare un misuratore. È sufficiente un'assicella sulla quale segnate con una matita o un pennarello delle tacche corrispondenti alla distanza fra una fila e l'altra. L'altezza di un "corso" è data dall'altezza di un mattone (nel caso illustrato 52 mm) più lo spessore dello strato di malta (12 mm).

69

Il rivestimento deve risultare ben aderente alla parete. Per collegarlo usate tiranti d'ancoraggio, inseriti in tasselli collocati in appositi fori praticati con una punta da muro. Inserite i tiranti con un tubo e, successivamente, fissandoli con il martello. Piegate ad L il tirante in modo però che non sporga, rispetto al piano verticale formato dai mattoni. Per ogni mq di parete inserite almeno 5 tiranti. Praticate i fori relativi esattamente nei giunti, quindi, marcateli prima con l'assicella per riportare le misure.

79

Inoltre, per finire i giunti, usate una tavoletta. È di primaria importanza che abbia al centro del lato corto una linguetta di 1 x 1 cm. Dopo circa 1 ora del tempo di presa della malta, raschiate con questo attrezzo tutti i giunti. Successivamente rimuovete la malta in eccesso utilizzando una spazzola morbida. Dopo aver fatto tutto ciò levigate i giunti utilizzando una la cazzuola adatta (cazzuola per giunti larga 10 mm). Mentre lavorate con la malta fate molta attenzione che le superfici in vista dei mattoni rimangano ben pulite.

89

Rimuovete eventuali macchie dopo l'essiccazione della malta con acido muriatico diluito (inumidite prime e lavate bene dopo). Quando la malta sarà completamente indurita, passate la parete con una spazzola dura, in modo da rimuovere i resti di malta che non hanno fatto presa. Nel caso che i giunti presentino fessure o vuoti, riempiteli con la malta fresca. (Seguite i vari passaggi della lavorazione, nelle immagini).

99

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Lo spessore dello strato di malta non deve obbligatoriamente essere di 12 mm. E' conveniente dividere l'altezza della parete da rivestire per quella di un mattone, in modo da calcolare il numero dei "corsi" (file) di mattoni che ci consenta di lavorare soltanto con mattoni interi. In base a questo numero si calcolerà anche lo spessore degli strati di malta. Spezzare i mattoni a metà non è un lavoro facile, specialmente per i principianti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come tinteggiare una cucina rustica

Se avete intenzione di apportare delle migliorie alla vostra casa e siete alla ricerca di nuove idee allora siete approdati nel sito giusto. In questa guida ci occuperemo di una parte fondamentale della nostra casa, ovvero la cucina. Ci soffermeremo su...
Ristrutturazione

10 idee per il colore delle pareti in soggiorno

Il soggiorno è è probabilmente la stanza più importante dell'intera casa. Questo è il luogo in cui fate accogliere gli ospiti o in cui festeggiate le ricorrenze con l'intera famiglia. Tuttavia spesso è molto difficile trovare un colore alle pareti...
Ristrutturazione

Come progettare e ristrutturare un soggiorno

L’ambiente della casa che esprime tutta la nostra personalità è il soggiorno. Spesso desideriamo fare cambiamenti e dare una nuova vita al soggiorno con uno spazio aperto (open space) e un nuovo arredamento che lo renderà moderno, funzionale,...
Ristrutturazione

Come progettare il soggiorno

La guida che andremo a sviluppare lungo i prossimi passi, si occuperà della casa. Nello specifico, sarà il soggiorno il soggetto specifico delle nostre attenzioni. Infatti, andremo a offrirvi qualche consiglio su Come progettare il soggiorno.Il soggiorno...
Ristrutturazione

Come definire le zone in un soggiorno articolato

Come vedremo nei pochi passi di questo interessante tutorial dedicato allo stile della casa, con un po' di fantasia e originalità, è possibile definire le zone di una stanza in modo elegante e funzionale, senza investire cifre economiche esagerate,...
Ristrutturazione

Come ampliare il soggiorno

Molte persone desiderano avere un soggiorno più ampio, magari per ospitare vari amici a casa o per fare delle belle tavolate in famiglia. Purtroppo può succedere che non sempre si dispone dello spazio necessario per accogliere tutti e stare comodi allo...
Ristrutturazione

5 idee per ristrutturare il soggiorno

Molto spesso capita di voler ridare un tocco di originalità ad una camera della nostra casa. Spesso siamo frenanti dalla paura delle eventuali spese economiche che tutto questo potrebbe comportare. In realtà ravvivare e ristrutturare una stanza non...
Ristrutturazione

Come dividere le zone dell'ingresso dal soggiorno

Ingresso e soggiorno sono ambienti nei quali si vive tutti i giorni e sono anche i primi locali che l'ospite incontra. Ultimamente, specialmente per ragioni di spazio, questi ambienti vengono fusi in un'unica stanza. Però, a volte, una divisione anche...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.