Come fare un pot pourri profumato

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Come vedremo nel corso di questa guida, con un po' di pazienza e un minimo investimento economico, è possibile realizzare dei lavori fai da te eleganti e raffinati, in grado di decorare casa con fantasia e originalità. Nei pochi passi di seguito in particolare, vedremo come fare un pot pourri profumato, per deliziare la vostra casa di eleganza e profumo.

26

Tenete conto innanzitutto, che il pot pourri è una deliziosa composizione di fiori secchi e aromi, un complemento d'arredo che può essere utilizzato come decorazione per la casa, per un tavolo o per un mobile del salotto. Il pot pourri come vedremo, può essere sistemato dentro apposite ciotole di vetro, o in alternativa in graziosi sacchettini d'organza (in quest'ultimo caso i pot pourri possono essere facilmente usati per profumare i cassetti e la biancheria).

36

La prima cosa da fare per realizzare un pot pourri profumato, consiste nell'acquistare tutto l'occorrente per realizzare il lavoro. Compriamo innanzitutto i fiori secchi e l'amido di mais fissativo (questi sono gli ingredienti fondamentali per la buona riuscita del lavoro). Vediamo come procedere.

Continua la lettura
46

Ricordate che presso le erboristerie è possibile trovare delle composizioni di fiori già pronte, con legni e petali secchi, con cui decorare la nostra casa. Se in alternativa avete la possibilità di raccogliere dei fiori freschi, vi consiglio di raccoglierne in gran quantità e di metterli a seccare durante la bella stagione. In questo modo durante l'inverno potrete usare i fiori per realizzare lavori di fai da te o semplicemente per creare un pot pourri. Ricordate che alla vostra base di fiori secchi potete aggiungere qualche scorza di arancio o limone, da far essiccare insieme ai fiori (l'essiccazione può essere ottenuta in modo naturale o con l'ausilio del forno, anche se vi consiglio quella naturale).

56

A questo punto dobbiamo creare il nostro mix di essenze profumate. Scegliamo gli aromi in base ai nostri gusti personali, ad esempio mandarino, mirto, incenso, lavanda (se desiderate gli aromi intensi potete scegliere il limone, il bergamotto o l'eucalipto). Aggiungendo un po' di spezie (ad esempio cannella o erbe aromatiche), realizzerete un pot pourri originale e intenso (in grado di allontanare insetti e tarme).

66

Gli ingredienti del composto dovranno adesso essere versati dentro un recipiente di vetro, dopo aver aggiunto 30 gocce del vostro olio essenziale preferito (ricordate inoltre di aggiungere una piccola quantità di amido di mais fissante). Chiudiamo perbene il recipiente di vetro e lasciamo riposare per almeno 24 ore, lontano dalla luce.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come essiccare le fette di arance

Le fette di frutta secca come quelle dell'arancia sono un ottimo modo per conferire alla nostra casa un aspetto rustico e naturale. Ma oltre a questo, sono fragranti e possono essere aggiunte alle miscele di pot-pourri, ghirlande e festoni. Inoltre, possono...
Economia Domestica

Le migliori soluzioni naturali per profumare l'ambiente

Dopo aver provato per anni a profumare la mia casa con spray nocivi e fastidiosi, ho scoperto che ci sono altri modi per profumare la nostra casa in modo assolutamente naturale, rispettando ambiente e salute. Avete bisogno soltanto di semplicissimi ingredienti...
Economia Domestica

5 idee per una casa rilassante

Dopo un'intensa e stressante giornata, il rientro a casa è un momento tanto agognato, che nulla dovrebbe rovinarvelo. Se anche per voi la casa rappresenta il luogo accogliente per eccellenza, un ambiente sereno dove ritrovare la vostra tranquillitá,...
Economia Domestica

Come fare il bucato senza ammorbidente

La parola bucato mette un po' tutti in agitazione, soprattutto chi è meno pratico con le faccende domestiche. Ottenere un bucato perfetto non è così difficile, soprattutto per le casalinghe. Il bucato migliore si ottiene con il lavaggio a mano ma per...
Economia Domestica

Come preparare l'espresso con la macchina del caffè

Profumato, irresistibile e irrinunciabile, il caffè espresso rimane sicuramente uno dei vizi e dei piaceri di ognuno di voi, soprattutto degli italiani. Il caffè espresso, è da sempre un simbolo dell'Italia, e grazie al suo aroma inconfondibile resta...
Economia Domestica

Come usare una pentola elettrica a cottura lenta

La pentola elettrica a cottura lenta rappresenta uno degli ultimi ritrovati nell'ambito della preparazione dei cibi. Molto diffusa anche in Italia, ha la caratteristica du saper cuocere immediatamente e in pochissimo tempo anche i cibi appena estratti...
Economia Domestica

Come tenere un armadio in ordine

L'armadio deve per forza di cose essere sempre in ordine sia internamente che esternamente. Bisogna infatti pulirlo ogni tanto per una questione di igiene personale e per mantenere i mobili di casa sempre in perfetto stato. Basti pensare ad una camera...
Economia Domestica

5 usi dell'acqua ossigenata

Quasi in tutte le case è presente un flacone, più o meno grande, di perossido di idrogeno, comunemente chiamato "acqua ossigenata", perché si tratta di una sostanza che si riesce a reperire con una certa facilità ed a basso costo. I suoi usi sono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.