Come fare un mosaico sul pavimento di casa

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

Realizzare un pavimento con la tecnica del mosaico è un'operazione lunga e difficile e che richiede molta maestria e pazienza. Detto ciò, se desiderate comunque realizzare da voi un mosaico senza avvalervi di personale esperto, potremmo suggerirvi alcuni consigli che vi aiuteranno nell'impresa. Il pavimento a mosaico una volta terminato darà un valore aggiunto alla casa e di certo sarà un qualcosa di originale. Potreste pensare di realizzare con la tecnica del mosaico un'intera stanza, tutta la casa, o solo alcune parti, come ad esempio una parte centrale del pavimento antistante l'ingresso. È conveniente scegliere le tessere del mosaico di materiale ceramico, simile alle mattonelle. A tal fine potreste pensare di usare proprio delle mattonelle rotte, in modo da rendere il tutto anche più economico. Vediamo quindi come fare un mosaico sul pavimento di casa.

27

Occorrente

  • Malta
  • Cazzuola
  • Spatola americana
  • Tessere del mosaico
  • Coltellino
  • Spugna
37

Preparare la zona

Innanzitutto, le operazioni iniziali che dovrete compiere per cominciare la realizzazione del mosaico sono le seguenti:
- preparare il pavimento da piastrellare, compiendo un'accurata pulizia;
- raschiare via gli eventuali adesivi o residui di vernice già esistente e lasciare asciugare totalmente;
- pressare la malta sulla superficie da rivestire, diffondendola uniformemente con una cazzuola (in colpi lunghi e regolari) e mantenendo il bordo liscio della spatola ad un angolo di circa 30°C sulla superficie.

47

Applicare le tessere

Successivamente, dovrete effettuare le seguenti rapide e facili operazioni:
- continuare a diffondere e compiere la lisciatura della malta, finché essa non raggiunge il medesimo spessore delle mattonelle;
- girare la spatola americana verso il lato scanalato a pettine e formare una scanalatura parallela su tutta la superficie;
- fare leva su ciascuna tessera del mosaico tramite un coltellino, allo scopo di rimuovere la pellicola o il nastro di protezione;
- premere singolarmente ogni piastrella in posizione, agitandole per comprimere le scanalature ed assicurare una migliore aderenza con la malta.
Le piccole tessere devono essere pressate finché le proprie superfici non siano a filo con il livello del mortaio; per le piastrelle di grandi dimensioni, occorrerà lasciare tanto spazio quanto l'altezza della metà della tessera sporgente dalla malta.

Continua la lettura
57

Ripulire dalla malta in eccesso

Infine, le operazioni conclusive che dovrete compiere per terminare definitivamente il vostro lavoro sono le seguenti:
- eliminare le eventuali parti di malta trasudanti tra le tessere del mosaico, utilizzando una spugna leggermente umida, affinché non indebolisca la malta;
- lasciare riposare la superficie del vostro splendido mosaico per almeno 24 ore, secondo le istruzioni del produttore.

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come rivestire di mosaico la vasca da bagno

Anche se non siete degli artisti, potete tranquillamente pensare di rivestire di mosaico il vostro bagno ed in particolare la vasca, facendola così diventare una vera e propria opera d'arte. Amici e parenti in visita nella casa, potranno quindi ammirare...
Ristrutturazione

Come posare un pavimento in resina su un pavimento esistente

La resina è una soluzione piuttosto gettonata non solo tra gli gli architetti, ma anche da coloro che amano gli spazi omogenei. L'assenza di fughe, l'idea di robustezza ed il concetto profondità la rendono piuttosto gradevole anche a tutti coloro che...
Ristrutturazione

Come posare il mosaico nella doccia

Nella ristrutturazione del bagno anche la doccia può divenire elemento di design: basta trovare una soluzione convenevole con il vostro angolo bagno e renderlo quindi veramente un bell'elemento estetico, oltre che utile chiaramente. Un esempio molto...
Ristrutturazione

Come realizzare un piatto doccia in mosaico

Un piatto doccia in mosaico è un ottimo compromesso fra eleganza e funzionalità.Il bagno è forse la stanza più importante di una casa: riflette infatti la personalità delle persone che la abitano. Utilizzare un motivo a mosaico per riprendere i colori...
Ristrutturazione

Come rimuovere il vecchio pavimento

Col passare del tempo qualsiasi tipo di pavimento tende ovviamente ad usurarsi. Una carenza di adeguata manutenzione, amplifica notevolmente il problema. Se lo stato della superficie e della parte sottostante sono pessimi, è consigliabile rimuovere la...
Ristrutturazione

Come posare un pavimento stratificato autoadesivo

In questa bella guida vogliamo parlare di un argomento che può interessare, prima o poi, a tutti i nostri lettori. Stiamo parlando della sostituzione del pavimento che si ha in casa. In genere questa modifica si fa, o perché il pavimento è ormai vecchio...
Ristrutturazione

Come dipingere un pavimento in calcestruzzo

Se avete bisogno di dare un tocco più personalizzato al pavimento di qualsiasi ambiente, come per esempio il garage, sappiate che è possibile scegliere tra differenti tipologie di lavorazioni da poter apportare. Tra queste c'è quella che comprende...
Ristrutturazione

Come installare il pavimento in laminato sulle piastrelle di marmo

Il pavimento laminato è ideale per qualsiasi tipo di ambiente: la casa, l'ufficio di lavoro, un'industria o una palestra. Insomma, può essere abbinato a ogni luogo. Questo tipo di pavimento, è prevalentemente composto da fibre di legno e resina, Per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.