Come fare manutenzione di un pavimento in resina

Tramite: O2O 18/07/2017
Difficoltà: media
16

Introduzione

La resina è un materiale che negli ultimi anni è stato usato per rivestire i pavimenti, poiché è pratico, ha uno spessore ridotto ed è anche atossico. Importante è usare dei prodotti giusti per la pulizia, quindi non aggressivi ed abrasivi. In riferimento a ciò, vediamo nei passi successivi come fare una corretta manutenzione di un pavimento in resina.

26

Occorrente

  • Panno in microfibra
  • Acqua
  • Prodotti specifici non aggressivi
  • Cera protettiva
36

Chiedere dei consigli alla ditta fornitrice

Innanzitutto bisogna avere l'accortezza di mantenere più a lungo possibile i colori e la lucentezza della resina stessa. In tal caso conviene sempre chiedere dei consigli alla ditta fornitrice oppure a coloro che hanno curato la messa in posa del pavimento, ed anche come agire per effettuare dei piccoli interventi di riparazione che spesso non siamo in grado di affrontare da soli.

46

Applicare prodotti emulsionati

Per quanto quanto riguarda la manutenzione conviene usare dei prodotti atossici e biodegradabili; infatti, si tratta di composti emulsionanti per rimuovere lo sporco, il grasso e le macchie resistenti come la ruggine o anche il calcare che con il passar degli anni tende a formarsi. Generalmente si applicano diluendoli con dell'acqua al 5 al 10%, e poi lavando il pavimento con un panno. Per rimuovere invece più facilmente le incrostazioni ostinate, bisogna usare uno spruzzino per applicare direttamente il prodotto sulle macchie, dopodichè lasciarlo agire per circa un'ora ed infine sciacquarlo con dell'acqua fredda. Per un lavaggio veloce e giornaliero, possiamo usare soltanto dell'acqua e un panno preferibilmente in microfibra, utile per asportare la polvere. Come trattamento finale e per far acquistare al pavimento in resina la lucentezza, bisogna applicare almeno una volta la mese della cera protettiva che conferirà al pavimento un certo splendore.

Continua la lettura
56

Utilizzare prodotti non abrasivi

Nel caso in cui momentaneamente ci manca il nostro prodotto, possiamo crearlo noi. Prendiamo un secchio e lo riempiamo d'acqua fredda, e aggiungiamo una goccia di detergente per i piatti, dell'aceto e dell'alcool. Con questo mix i pavimenti diventano lucidi e splendenti, grazie alla presenza dell'aceto un ottimo sbiancate e dell'alcool, ma al tempo stesso non sono abrasivi ed aggressivi per la resina. Gli interventi più impegnativi a cui dobbiamo ricorrere invece dopo circa 15 anni dalla posa, sono la carteggiatura e la successiva applicazione dello strato superficiale, eliminando così ogni segno di usura. Questo ovviamente è un lavoro che deve eseguire una ditta specializzata, avendo i prodotti adatti per farlo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come realizzare un pavimento in resina

Nel caso in cui per la vostra abitazione avete l'intenzione di utilizzare un pavimento differente dal solito, e che sia esteticamente valido e nel contempo definitivo, una buona soluzione è quella di optare per quello in resina. La tipologia di posa...
Ristrutturazione

Come realizzare un rivestimento in resina

La resina è una sostanza organica solida o semi-solida di composizione assai varia, caratterizzata di solito da una tipica lucentezza e trasparenza. La resina viene spesso utilizzata come isolante, in farmacia, per apprettare i tessuti, per realizzare...
Ristrutturazione

Come fare un rivestimento in resina per bagno

Un rivestimento in resina è la scelta più appropriata per rinnovare pavimenti e pareti. La resina da rivestimento è infatti un materiale duttile, impermeabile e resistente a tutte le usure. Inoltre è inodore, atossico e privo di qualsiasi emissione...
Ristrutturazione

Come rimuovere la resina epossidica

Le resine sono sostanze molto utilizzate in diversi campi d'applicazione, e svolgono un ruolo piuttosto importante nella riparazione di diversi oggetti, o anche nella costruzione, in base alle esigenze del caso.Sempre più spesso, sia nel campo dell'edilizia...
Ristrutturazione

Come applicare la resina sulle pareti

Se sulle pareti della vostra casa intendete applicare della resina, è importante assicurarvi che le superfici interessate non presentino intonaci fatiscenti oppure sensibili tracce di umidità. In tal caso è necessario procedere con dei materiali specifici,...
Ristrutturazione

Come applicare la resina sulle piastrelle

Un rivestimento in resina consiste in una soluzione ideale per chi desidera rinnovare una vecchia superficie, sia per migliorarne lo stato di conservazione, sia per rimodernarne l'aspetto: tutto questo senza dover effettuare costosi interventi di rimozione....
Ristrutturazione

Come rinnovare le pareti applicando la resina sulle piastrelle

In questa pratica guida imparerete a capire come rendere le vostri pareti come nuove. Insomma, come rinnovare le pareti applicando la resina sulle piastrelle. Quindi, se avete delle pareti con delle piastrelle, magari del bagno, da rinnovare, ecco come...
Ristrutturazione

Come dipingere un pavimento in calcestruzzo

Se avete bisogno di dare un tocco più personalizzato al pavimento di qualsiasi ambiente della casa, sappiate che è possibile scegliere tra differenti tipologie di vernici. Tra queste c'è quella che comprende proprio la pittura da pavimento. Se per...