Come fare lo strutto in casa

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Lo strutto è un prodotto ottenuto dal grasso del maiale ed è un valido ingrediente usato per la panificazione, la frittura e per arricchire molte ricette sia dolci che salate. È di colore bianco e non emana nessun odore in particolare. È possibile acquistarlo già pronto in qualsiasi supermercato o macelleria, ma per aver un prodotto più sano e meno trattato con i conservanti potrete prepararlo voi stessi a casa. La sua preparazione non è difficile, bisogna avere solo un po' di tempo a disposizione. In questa guida vedremo come fare lo strutto in casa seguendo dei semplici passaggi.

26

Occorrente

  • 3 chili di grasso, 6 foglie di alloro, 1 mela, 2 limoni.
36

Quali ingredienti occorrono per fare lo strutto in casa

Lo strutto è l'ingrediente essenziale per molte ricette tipiche della regione Campania, soprattutto della tradizione napoletana; basti pensare ai meravigliosi casatielli, conosciuti da tutti, ai deliziosi taralli con sugna e pepe, alle sfogliatelle o alle classiche zeppole di San Giuseppe.
Il primo passo da fare per avviare la preparazione dello strutto è quello di acquistare il grasso (il suo prezzo è relativamente basso) in qualsiasi macelleria. Per fare uno strutto omogeneo, vi occorreranno almeno tre chili di grasso di maiale privati della cotenna; è consigliabile farla togliere dal macellaio.

46

Come trattare il grasso per preparare lo strutto in casa

Ora, tagliate il grasso a pezzettini e lavatelo più di una volta; lasciatelo tutta la notte a marinare in una pentola con acqua e due limoni tagliati a pezzettini. Il giorno dopo scolatelo con uno scolapasta e togliete anche i pezzi di limone che avevate usato per far marinare il grasso. Mettetelo in una pentola di acciaio e fatelo cuocere a fuoco lento, mescolandolo più volte fino a quando non risulterà completamente sciolto. A questo punto potete aggiungere alcune foglie di alloro per aromatizzare il grasso e una mela tagliata a metà privata della buccia e del torsolo.

Continua la lettura
56

Come cuocere il grasso per fare lo strutto in casa

Lasciate cuocere il tutto a fuoco lento per almeno due ore. Lo strutto deve sempre essere cotto bene, per evitare che inacidisca facilmente, dal momento che contiene molti acidi grassi insaturi. Passate le due ore, procuratevi un’altra pentola; riempitela con acqua fredda e immergete all'interno un barattolo. Servendovi di un imbuto versate il grasso sciolto nel barattolo, utilizzando un colino con maglie strette. Una volta che il barattolo risulterà del tutto raffreddato mettetelo in frigo. Se avete una cantina o un luogo fresco potrete anche utilizzarli per conservare i barattoli di strutto per tutto l'inverno e la primavera; in estate, infatti, occorrerà riporli in frigo per evitare che l'alta temperatura ne faccia inacidire il contenuto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come conservare le salsicce secche

Dall’alba della civiltà, la gente ha imparato a conservare la carne utilizzando il sale. Il sale è un conservante naturale molto efficace: grazie alla sua azione disidratante, inibisce la formazione dei microrganismi che causano il deperimento del...
Economia Domestica

Idee per regali di Natale fatti a mano

Con l'avvicinarsi del Natale, nasce la preoccupazione di cosa regalare ai propri amici e familiari. La tecnica del fai da te va molto di moda ultimamente! Con essa è possibile realizzare vere e proprie opere d'arte con le proprie mani. Conserve, biscotti,...
Economia Domestica

Come pelare le patate velocemente

La patata è un tubero commestibile, molto utilizzato in cucina nella preparazione di differenti piatti sia primi che contorni o piatti unici. In genere viene utilizzata senza buccia, solo nel caso si trattasse di patate novelle, è possibile lasciarla....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.