Come fare la pasta di bicarbonato e maizena

Tramite: O2O 15/10/2018
Difficoltà: media
17

Introduzione

Siamo nell'era della tecnologia e dello stoccaggio, periodo in cui ogni prodotto viene realizzato in serie ed è una copia perfetta di un altro: di conseguenza, non c'è più la cura del dettaglio e si è perso il valore dei pezzi unici.
ub">Negli ultimi anni, però, si stanno sempre più diffondendo i lavori fatti a mano, per riportare in auge la bellezza dei prodotti realizzati con ogni cura.
Tante sono le arti che stanno tornando in voga: quelle tessili, con ricami, uncinetto, maglia... Quelle su legno, con pittura, scultura. Ma soprattutto quelle manipolative, per le quali ci sono svariati prodotti: das, fimo, pasta di mais...Se anche voi amate le decorazione fai da te, sicuramente avete già sperimentato l'argilla poiché madre di tutte; eppure, risulta un po' complessa e costosa. Tra le alternative, vi è una pasta di bicarbonato e maizena: esso è un metodo parecchio più economico per creare meravigliosi oggetti prodotti in casa, dalle bomboniere ai ricordini, dai pensierini per il compleanno o per Natale, all'oggettistica varia.
I risultati di questa lavorazione saranno divertenti ed originali, ed il procedimento è veloce e semplice: l'unico trucco è quello di realizzare una pasta morbida e che sia modellabile in modo perfetto.
Se volete sperimentare questa materia, la seguente guida fa al caso vostro: in pochi e semplici passi vi spiegheremo come fare la pasta di bicarbonato e maizena.

27

Occorrente

  • 2 Tazze di Bicarbonato
  • 1 Tazza di Maizena
  • 1 Tazza
  • 1/2 Tazza di Acqua
37

Preparazione dell'impasto

Per realizzare questo impasto, non essendo di tipo alimentare, non servono ingredienti costosi di marche famose e prodotti di qualità: in ogni caso, se scegliete maizena e bicarbonato venduti sui banconi dei discount, risparmierete parecchio.
Procuratevi un bicchiere di plastica dura che dovrete usare da dosatore. Ancora, vi consiglio di comperare un pentolino antiaderente che dovrete usare solo per fare questa preparazione, senza utilizzarlo per la cucina della vostra casa: non vi consiglio di usare una vecchia pentola perché il sistema antiaderente potrebbe essere danneggiato dal tempo, quindi in cottura l'impasto potrebbe attaccarsi al fondo del tegame, e sare costretti a gettare tutto.
Per iniziare, versare nel pentolino il misurino bicarbonato, e successivamente aggiungete anche la misura della maizena: per avere un impasto piú omogeneo, miscelate tra loro le due polveri. In un secondo momento versate l'acqua poco per volta, girando sempre, per fare in modo che non si formino grumi: infatti, l'impasto deve risultare del tutto morbido e liscio.
Una volta ottenuta l'amalgama, mettete il pentolino sul fornello accesso a fiamma medio e girate spesso. Dopo pochi minuti potrete notare una trasformazione della miscela: da semi-liquida diventerà compatta. Una volta che l'impasto comincerà ad avere una consistenza buona, potrete abbassare la fiamma a fuoco lento e girare con maggiore vigore per evitare che l'impasto si attacchi e bruci sul fondo.
Nel momento in cui l'impasto si staccherà del tutto dalle pareti del pentolino, potrete toglierlo dalla fiamma perché sarà pronto.

47

Raffreddamento dell'impasto

La palla dell'impasto che avrete preparato sarà ancora calda ma non dovrete immediatamente lavorarla: infatti, occorrerà lasciarla riposare nel pentolino con sopra uno strofinaccio per un tempo di circa dieci minuti, fino a che si sarà raffreddata quasi del tutto.
Trascorso il tempo necessario, verificate se sarà della giusta consistenza: spingete l'impasto con le mani facendone dei buchi con le dita, in modo da verificarne l'elasticità. Premendo con il dito, l'impasto dovrà tornare in alto per via della forza elastica: inoltre, deve essere liscio e morbido.
L'impasto è pronto per la lavorazione, quindi potrere dare libero sfogo al divertimento e cominciare a modellarla nel modo in cui preferite.

Continua la lettura
57

Lavorazione dell'impasto

Per poter procedere con le forme che preferite, poggiate l'impasto sul tavolo e lavoratelo per un po' a mano, proprio come si fa con il pane.Quindi, se volete usare le formine, prendete un mattarello e stendete l'impasto dello spessore che preferite, indicativamente di 5 millimetri circa. Adesso vi serviranno soltanto le formine per gli stampi e tutta la vostra fantasia. Se invece volete modellarlo con le vostre mani, vi occorre solo la vostra fantasia.Alle creazioni che si possono realizzare non c'è limite: potrete creare sagome di gnomi, bambole, oggetti di ogni genere e forma. Successivamente, dovrete cuocere i vostri oggettini nel forno a 80°C circa per un'ora: quando si saranno asciugati, e dopo un riposo adeguato, saranno pronti per essere portati con i colori a tempera. Quindi, una volta asciugati, potrete attaccare all'occorrenza dei ganci per appenderli, oppure incollare dei nastrini e delle paiettes.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se l'impasto risulta duro o grumoso, non c'è modo di recuperarlo: ricominciate dall'inizio.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

5 posti in casa dove usare il bicarbonato

Il bicarbonato di sodio ha molteplici utilizzi. Puoi sfruttarlo sia per le pulizie di casa che per la tua bellezza. È efficace e completamente naturale. Tra gli altri vantaggi, costa pochissimo e non inquina l'ambiente. Ecco 5 posti in casa dove usare...
Economia Domestica

Come conservare la pasta fresca fatta in casa

La pasta fresca è sempre presente sulle tavole italiane e anche all'estero. L'ingrediente base per la pasta fresca è l'uovo, insieme alla farina e al sale. Preparare l'impasto è davvero facile: basta formare una fontana fatta di farina, aggiungere...
Economia Domestica

Come conservare la pasta frolla fatta in casa

La pasta frolla rappresenta la base di molte ricette gastronomiche, soprattutto per i dolci. Il suo impiego in cucina è versatile e variegato, consente di preparare più pietanze e proprio per questo motivo è molto utile prepararne un po' di più in...
Economia Domestica

Pasta avanzata: 10 ricette

La pasta è uno dei cibi più veloci e versatili che si possano cucinare, è anche economica e golosa. Proprio per queste sue caratteristiche capita spesso di farne troppa: si è stanchi o di fretta e la si butta nell'acqua bollente senza preoccuparsi...
Economia Domestica

Come cuocere la pasta in una pentola a pressione elettrica

La pentola a pressione elettrica rappresenta una soluzione efficace ed economica per preparare piatti veloci, sani e saporiti. I tempi di cottura si riducono, si risparmia energia, ed inoltre i cibi cotti a vapore risultano più sani e più leggeri e,...
Economia Domestica

5 trucchi per smacchiare i vestiti bianchi

Se avete dei vestiti bianchi di cotone o anche di lana ed intendete smacchiarli, non è necessario acquistare dei prodotti chimici specifici bensì potete utilizzare quelli che avete in casa, miscelandoli con alcune sostanze come ad esempio sale, limone,...
Economia Domestica

Come proteggere i serramenti in alluminio

Se in casa avete installato dei serramenti in alluminio come porte e finestre, ed intendete proteggerle dalla pioggia e dal fango rendendole idrorepellenti e durature nel tempo, potete adoperare un prodotto molto efficiente. Si tratta infatti di un silicone...
Economia Domestica

Come pulire una pentola bruciata

La pentola che sia essa in acciaio inox o realizzata in materiale antiaderente, è soggetta, durante la cottura dei cibi, a bruciature e adesioni del cibo stesso sul fondo. Talvolta potrebbe capitare di dimenticare la pentola sul fuoco, causando la bruciatura...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.