Come fare l'intonaco

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Ogni edificio possiede degli elementi strutturali e degli elementi che svolgono una funzione prettamente estetica. Tra i primi annoveriamo il cemento, le travi portanti e ogni altro elemento utile ai fini della costruzione. Gli elementi estetici invece non hanno una funzione costruttiva ma decorativa, finalizzati a questo scopo sono le pitture, i rivestimenti e le decorazioni architettoniche. Un elemento estetico da sempre utilizzato nelle unità immobiliari sia singole che condominiali è l'intonaco. Sin dai tempi più remoti l'intonaco veniva realizzato con materiali e strumenti rudimentali, oggi fortunatamente la tecnologia e l'evoluzione in campo edilizio ci hanno permesso di rinnovare quei modelli utilizzando materiali più duraturi, di qualità migliore e con maggiore facilità di utilizzo. Nonostante questo lavoro sia proprio di personale specializzato non risulta raro che il proprietario di un immobile decida di rinnovare la propria casa, rifacendo appunto l'intonaco.

24

Elementi fondamentali dell'intonaco

Elemento fondamentale dell'intonaco è la malta, che può a sua volta essere preparata in casa reperendo il materiale necessario e con i dovuti accorgimenti. Per realizzarla occorre munirsi di sabbia di fiume molto fine e priva di granelli, i quali potrebbero pregiudicare il risultato finale in superficie. Per l'impasto, le dosi consigliate in volume sono quelle di 1 parte di calce da mescolare con 1,5 parti di sabbia. Man mano è bene aggiungere acqua per favorire morbidezza e pastosità all'impasto, ma senza renderlo troppo liquido. Per fare una fascia di intonaco serve quindi bagnare un po' il muro e prelevare una porzione di malta dall'impasto posandola sul vassoio (o frattazzo) tenuto in orizzontale. Fatto ciò si passa la malta sulla parte superiore della cazzuola e si applica l'impasto al muro, nello spessore che si desidera. Successivamente si appoggia il listello in verticale sopra la fascia muovendolo in alto e in basso per lisciare la superficie rendendola omogenea e piatta.

34

Strumentazione indispensabile

La malta per realizzare l'intonaco, preparata con il fai-da-te mescolando calce, sabbia e acqua, richiede però di munirsi dei giusti attrezzi per ottenere una corretta intonacatura e non vanificare tutto il delicato lavoro. Nel dettaglio occorrono: una manara in metallo adatta a lisciare le malte, un frattazzo dalla superficie spugnosa per le operazioni di finitura ed un altro generico per lisciare l'intonaco. Quello classico viene generalmente steso avvalendosi di una piccola cazzuola.

Continua la lettura
44

Preparazione delle superfici

Poiché molte superfici murarie, specie quelle più vecchie o da ripristinare, sono irregolari, è opportuno preparare bene il muro a ricevere l'intonaco. Su di esso vanno messi a punto dei riferimenti di spessore attraverso l'uso di listelli a piombo, sui quali si fa passare quello di livellamento. La cavità che si forma va poi riempita con malta di cemento a partire dall'alto.
L'intonacatura va eseguita prelevando una quantità di impasto adeguata (circa metà cazzuola), gettandola sul muro favorendone l'adesione. La cosa migliore è sempre quella di iniziare dal pavimento e di procedere via via verso il soffitto. Si continua a procedere per fasce, lavorando per zone, fino a che abbiano tutte lo stesso spessore di intonaco e risultino perfettamente inglobate da esso.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come rifare l'intonaco crollato

C'è stata una scossa di terremoto a casa vostra o qualche infiltrazione di acqua ed un pezzo di intonaco è crollato da una parete? State pensando a come risolvere questo disastro? Prima di chiamare i muratori, questa guida può aiutarvi a rifare da...
Ristrutturazione

Consigli per la rimozione dell'intonaco vecchio

Ristrutturare e "rinfrescare" un po' la propria casa è un lavoro per mani esperte. Alcuni interventi particolarmente invasivi richiedono esperienza e competenza. Altri, invece, sono praticabili anche da persone meno ferrate in edilizia. Alcuni edifici...
Ristrutturazione

Consigli per eliminare completamente l'intonaco vecchio

Nei palazzi molto antichi e nelle ville molto vecchie, molto spesso e presente uno strato di intonaco incrostato e vecchio, abbastanza difficoltoso da rimuovere. I vecchi tipi di intonaco sono solitamente attaccati attraverso uno strato di malta, ed è...
Ristrutturazione

Come raschiare l'intonaco umido dalle pareti

Se in casa abbiamo una o più pareti che si presentano un tantino umide, e quindi sono soggette a periodici distacchi di intonaco, per evitare che con il passar del tempo possa peggiorare, conviene rimuoverlo utilizzando però tecniche e materiali giusti....
Ristrutturazione

Come realizzare l'Intonaco per l'affresco

La tecnica dell'affresco non è una semplice pittura su muro, ma un procedimento pittorico che richiede una preparazione specifica dell'intonaco. Su questo, andremo poi ad applicare il colore, fino a quando non si fonderà letteralmente in esso. A tal...
Ristrutturazione

Come rimuovere l'intonaco superficiale ammalorato

L'umidità che affligge le pareti, alla lunga, può ridurre le capacità di un'abitazione di isolare gli interni dal clima esterno e facilitare la formazione di muffa. L'umidità di risalita, in particolar modo, può far emergere attraverso le murature...
Ristrutturazione

Come applicare l'intonaco negli interni

Come vedremo nel corso di questa breve guida, l'intonaco in ambito edilizio ha lo scopo di completare e rifinire i lavori in muratura, rendendoli visibilmente perfetti. Nonostante possa sembrare un lavoro difficile da realizzare, applicare l'intonaco...
Ristrutturazione

Come fare l'intonaco

Ogni edificio possiede degli elementi strutturali e degli elementi che svolgono una funzione prettamente estetica. Tra i primi annoveriamo il cemento, le travi portanti e ogni altro elemento utile ai fini della costruzione. Gli elementi estetici invece...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.