Come fare l'autolettura del contatore elettrico

Tramite: O2O 19/04/2017
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'autolettura del contatore elettrico consiste nel rilevare le cifre indicanti il consumo effettuato, per comunicarle all'ente che eroga il servizio. È sempre consigliabile comunicare l'autolettura in modo regolare, così da essere sicuri di pagare esattamente una cifra adeguata ai propri consumi, invece di vedersi richiedere bollette per consumi non stimati. In questa utilissima guida vi spiego come fare nel modo più semplice e corretto l'autolettura del contatore elettrico. Leggendo le seguenti indicazioni i contatori elettrici non vi sembreranno più degli oggetti di fantascienza, parola mia!

26

Occorrente

  • Un po' di tempo e di pazienza
36

Perchè fare l'autolettura

L'autolettura del contatore è molto utile soprattutto quando le società non effettuano questo servizio in remoto e dovete quindi provvedere autonomamente. L'autolettura, inoltre, è utilissima anche in tutti quei casi in cui vi viene chiesto di pagare una cifra approssimativa e di conseguenza dovete poi versare il conguaglio. Come potete vedere, effettuare l'autolettura del contatore elettrico è un'operazione che torna sicuramente a vostro vantaggio e vi evita una serie di seccature. Ricordatevi però che per poter effettuare l'autolettura è necessario avere un contratto con potenza contrattuale massima di 18 Kw.

46

Come farla

Per eseguire l'autolettura del contatore elettrico procedete nel seguente modo: leggete sulla vostra bolletta i dati relativi alla fornitura in modo da capire se il vostro contatore è a lettura monoraria oppure no. Questa è la prima importante informazione da conoscere. Il vostro contatore vi permette di visualizzare inoltre la fascia oraria di riferimento, i Kw prelevati al momento della lettura, i dati che riguardano l'ultima fatturazione e la data completa. Dopo avere visualizzato il numero cliente, stampato a destra della bolletta, prendete in considerazione le cifre a sinistra, che normalmente sono di colore rosso. Per comunicare queste cifre al vostro fornitore potete chiamare il numero verde enel 800.900.800 Questo numero normalmente è sempre attivo. In alternativa, se preferite, potete mandare un fax al numero 800.900.150. Se volete eseguire l'autolettura via internet dovete accedere al sito www.enelservizioelettrico.it seguendo la procedura che vi verrà indicata. In caso di problemi potete chiamare il numero verde chiedendo un supporto. In questo modo un professionista del settore risponderà alle vostre domande e vi aiuterà a svolgere l'autolettura.

Continua la lettura
56

Quando farla

Quasi tutti i fornitori danno ai loro clienti una finestra temporale per poter inviare in tutta comodità l'autolettura. Indicativamente, il periodo di tempo entro il quale è possibile eseguire l'autolettura è indicato sulla fattura e comprende una decina di giorni. Cercate di non inviare troppo tardi la comunicazione riguardante l'autolettura perché potreste correre il rischio che venga invalidata.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se vi accorgete di avere ricevuto una bolletta sbagliata richiedete la rettifica di fatturazione tramite telefono o fax, ed in breve tempo vi sarà recapitata la fattura corretta
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come leggere il contatore dell'acqua

Ecco un' interessante guida, mediante il cui aiuto concreto, poter imparare come e cosa fare per leggere il proprio contatore dell'acqua. Rilevare la lettura dell'acqua ed inviarla al fornitore, permetterà a tutti di avere una bolletta corretta e priva...
Economia Domestica

Come leggere il contatore del gas

Partiamo col dire che leggere il contatore del gas è un'azione che si deve saper fare, perché spesso diviene utile e si risparmia molto quando viene il tecnico per la lettura, quindi conviene che almeno uno in famiglia sappia farlo e lasci detto agli...
Economia Domestica

Come scoprire se l'impianto elettrico è a norma

Un intervento a livello di sicurezza per chi abita in una casa o in un appartamento, magari già un po' datati, oppure d'epoca, è quello di verificare lo stato dell'impianto elettrico. È buona norma, chiamare un elettricista e controllare le condizioni...
Economia Domestica

Come utilizzare un bollitore elettrico

Il bollitore elettrico è un contenitore generalmente in plastica o in acciaio, con all'interno una resistenza che riscalda l'acqua portandola ad ebollizione. È costituito da una brocca con coperchio incernierato che si appoggia su una base che gli dà...
Economia Domestica

Come risparmiare soldi con il riscaldamento elettrico

Il riscaldamento è certamente uno dei bisogni di cui necessitiamo durante l'inverno, ma spesso le bollette che giungono a casa sono salate e proibitive, per questo bisogna trovare un modo per risparmiare sul riscaldamento. In questa guida illustrerò...
Economia Domestica

Come scegliere lo scaldabagno elettrico

Per la scelta del sistema per riscaldare l'acqua, senza dubbio, si consiglia, il più delle volte, di munirsi di un impianto con caldaia a metano, sia perché i consumi sono ridotti, sia perché abbiamo a disposizione acqua calda senza limiti per soddisfare...
Economia Domestica

Come controllare il consumo di energia elettrica

Se nella vostra casa avete notato che i consumi elettrici sono piuttosto alti e quindi l'esborso sulla bolletta lievita costantemente, il consiglio è di misurarli adottando alcune semplici strategie e usando un apposito apparecchio disponibile anche...
Economia Domestica

Come misurare una dispersione di corrente

Negli impianti elettrici domestici i conduttori di corrente che portano la rete-luce alle varie prese, interruttori e punti-luce della casa sono essenzialmente 2. Uno di questi è chiamato "fase" e l'altro "neutro". La tensione ai capi di questi 2 conduttori...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.