Come fare in casa gli omogeneizzati alla frutta

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Preparare in casa gli omogeneizzati alla frutta è una soluzione economica ma soprattutto qualitativa, oltre a consentire una svariata personalizzazione, che tenga in considerazione i gusti anche dei più piccoli. Gli omogeneizzati fatti in casa possono essere conservati, utilizzando vasetti previamente sterilizzati tramite bollitura, in frigorifero, fino a un giorno, oppure in freezer, anche per periodi più lunghi. Si può utilizzare qualsiasi tipo di frutta, meglio se matura, per ottenere un preparato più dolce. Vediamo come fare.

26

Occorrente

  • Un frullatore o altro strumento simile (il bimby sarebbe l'ideale)
  • Frutta fresca di stagione
  • Succo di limone
  • Acqua
  • Un forno a microonde (se non si utilizza il bimby)
36

Preparazione della frutta

Una volta scelta la frutta da utilizzare, dopo averla lavata accuratamente sotto acqua corrente, bisogna rimuoverne la buccia (ove presente) e tagliarla a cubetti (esclusa ovviamente la frutta in bacche come more, lamponi, mirtilli o fragoline, che potrà essere utilizzata intera, previa rimozione delle parti verdi).
Bisogna quindi irrorare la frutta col succo di limone, per evitare il classico effetto "annerimento", dovuto al processo di ossidazione. Questo passaggio è molto importante soprattutto se si decide di conservare l'omogeneizzato nel frigorifero.

46

Cottura della frutta

Dopo aver riposto i pezzi di frutta in un contenitore per forno a microonde richiuso con il relativo coperchio, bisogna cuocere la frutta per sette minuti alla potenza di 750 Watt.
Questa fase può essere sostituita dall'utilizzo del bimby, nel qual caso la frutta andrà cotta per nove minuti alla temperatura di novanta gradi, velocità soft, antiorario. Ovviamente l'utilizzo del bimby è caldamente consigliato, non solo per la comodità dell'utilizzare un unico contenitore per fare tutto, ma anche per evitare le onde elettromagnetiche sprigionate dal nostro forno.

Continua la lettura
56

Omogeneizzazione della frutta

Terminata la cottura, la frutta andrà riposta in un contenitore per minipimer o in un frullatore, con l'aggiunta di tanta acqua pari al peso della frutta, prima di frullare ed ottenere così l'omogeneizzato di frutta (si potrà poi aggiungere altra acqua per diminuire la densità del composto, oppure aggiungervi dei biscotti plasmon per ottenere l'effetto opposto, frullando nuovamente il tutto). Se si utilizza il bimby, bisogna frullare a velocità turbo per un minuto, utilizzando mezzo bicchiere d'acqua ogni sei pezzi di frutta. Il composto ottenuto potrà essere suddiviso in vasetti sterilizzati (tramite bollitura e raffreddamento in una pentola con coperchio) e andrà consumato entro ventiquattro ore se conservato in frigorifero, oppure riposto nel freezer.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Il succo di limone è utile ad evitare l'ossidazione della frutta
  • L'utilizzo del bimby permette di evitare di passare la frutta nel forno a microonde
  • Utilizzare frutta matura consente, oltre ad evitare sprechi, di ottenere un omogeneizzato più dolce
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

5 consigli per rimuovere i pesticidi da frutta e verdura

La frutta e la verdura sono degli elementi indispensabili per una dieta equilibrata. I supermercati odierni sono fornitissimi e, senza dubbio, è possibile avere l'imbarazzo della scelta, Inoltre, si ha a disposizione frutta e verdura proveniente da ogni...
Economia Domestica

Frutta e stagione di luglio: cosa comprare

Chi non avrebbe voglia di una bella macedonia o di un'insalata fresca? L'estate è il momento migliore per fare scorpacciate di frutta e verdura. Alimenti freschi, dissetanti e gustosi, perfetti per i mesi piú caldi. Ma quando acquistiamo frutta e verdura,...
Economia Domestica

Come disinfettare verdura e frutta

Frutta e verdura, costituiscono tutt'oggi i prodotti alimentari più sani e naturali che si possano trovare sul mercato. Tuttavia, persino la frutta biologica, così come la verdura, prima di raggiungere le nostre tavole, viene inevitabilmente sottoposta...
Economia Domestica

Come essiccare in casa la frutta

L'essiccazione, naturale o con macchinari specifici, consente di non sprecare nulla. Metodo di conservazione antichissimo, non prevede ulteriori ingredienti come sale, olio, zucchero o aceto. Frutta e verdura non alterano i valori nutrizionali o la loro...
Economia Domestica

Come lavare frutta e verdura

Al giorno d’oggi non si può più essere sicuri di quello che si mangia, è per questo che risulta molto importante l’igiene quando si tratta alimenti, soprattutto per quanto riguarda la frutta e la verdura. Non di rado infatti succede che i vari...
Economia Domestica

Come conservare frutta e verdura

Frutta e verdura sono alimenti che non devono mai mancare nella nostra alimentazione. Esse sono fonte primaria di vitamine e sali minerali e contengono proteine e fibre, nutrienti vitali ed essenziali per il nostro organismo. Per capire come conservare...
Economia Domestica

Come conservare al meglio frutta e verdura in estate

I vantaggi che porta l'arrivo dell'estate possono essere davvero tanti, ma va anche detto allo stesso tempo che ci possono essere dei lati negativi. Infatti per la frutta e la verdura, in questo periodo dell'anno ne risentono un po' di più, tale stagione...
Economia Domestica

Come congelare frutta e verdura

Il congelamento è un valido sistema che permette di conservare più a lungo gli alimenti, conservando tutte, o quasi tutte, le proprietà nutritive ed organolettiche. Attraverso questo tutorial, vi illustreremo, in modo particolare, il corretto metodo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.