Come fare il detersivo per piatti e lavastoviglie in casa

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Paura dei residui sulle stoviglie, dell'aggressività sulla pelle e del mistero dei componenti chimici contenuti nei detersivi? Stanchi di spendere grandi cifre per lavare via la sporcizia? Allora è giunto il momento di imparare come fare in casa il detersivo per piatti e lavastoviglie, a basso costo e con prodotti naturali.

26

Forza, armiamoci di un po' di pazienza, apriamo le finestre per fare uscire il vapore e mettiamoci all'opera. Vedrete che si tratta di un procedimento un po' laborioso, ma per nulla difficile.
Per prima cosa procuratevi dei bei limoni maturi, 8 o di più se piccolini. Va da sé che la scelta dovrebbe ricadere su un prodotto bio, per evitare il rischio di immettere sostanze chimiche, come diserbanti o pesticidi, nella nostra ricetta volutamente naturale. Inoltre occorrono 200 ml di aceto bianco, 300 gr di sale, meglio se fino, e 800 ml di acqua, preferibilmente non troppo calcarea.

36

Mettete a bollire i vostri limoni e fateli ammorbidire fino a che riuscirete ad infilzarli facilmente con una forchetta. Ora apriteli, eliminate i semi e tagliateli a tocchetti per facilitare il lavoro del mixer. Allo stesso scopo non aspettate che si raffreddino, ma frullateli subito e a lungo fino ad ottenere una poltiglia liscia. Verificate che non ci siano residui o filamenti che potrebbero intasare la griglia di scarico della lavastoviglie e, in tal caso, passate il frullato con un colino a maglie non troppo strette.

Continua la lettura
46

Versato il frullato nella pentola di bollitura aggiungete il sale, l'aceto e l'acqua, mescolate per bene e portate il tutto ad ebollizione. Lasciate bollire a fuoco moderato per evitare sversamenti e mescolando di tanto in tanto fino a che, asciugandosi, il liquido avrà raggiunto la giusta consistenza, quella densità rassicurante che vorremmo per il trattamento delle nostre stoviglie.
Fate raffreddare, imbottigliate et voilà, avete prodotto il vostro primo detersivo liquido naturale per piatti e lavastoviglie.

56

In frigorifero il detersivo si conserverà per qualche mese. Tuttavia, trattandosi di un composto organico, è consigliabile produrne piccole quantità alla volta per avere un prodotto sempre fresco.
Provatelo anche sulle macchie di calcare e muffa in bagno avendo cura di lasciarlo agire più a lungo dei tradizionali detersivi e ricordate di usare sempre acqua calda durante le vostre pulizie. I prodotti naturali, si sa, sono meno aggressivi di quelli chimici e richiedono un piccolo sforzo in più, ripagato però con soddisfazione e risparmio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come preparare il detersivo per lavastoviglie in casa

Forse non tutti sanno che, con i pochi strumenti presenti in una qualsiasi cucina e alcuni ingredienti di uso comune, è possibile preparare la propria alternativa eco-sostenibile e decisamente più economica al detersivo per lavastoviglie commerciale...
Pulizia della Casa

Come lavare piatti e stoviglie senza detersivo

In una società che è sempre più attenta a salvaguardare gli ecosistemi e l'ecologia, anche una piccola azione quotidiana, come lavare piatti e stoviglie senza usare detersivo chimico, eseguita da una moltitudine di persone, apporta un notevole aiuto...
Pulizia della Casa

Come preparare in casa un detersivo per i piatti

Preparare in casa il detersivo per i piatti, oltre che a contribuire al risparmio economico, è anche un ottimo modo per usare detersivi ecologici che non contengono sostanze chimiche come i tensioattivi. Se poi avete delle allergie, utilizzando questo...
Pulizia della Casa

Come lavare i piatti senza detersivo

Se abbiamo deciso di preparare una cena per gli amici, alla fine della serata ci ritroveremo sicuramente con molti piatti sporchi da lavare, che richiedono l'uso di un buon quantitativo di detersivo, soprattutto se sono particolarmente unti. Se vogliamo...
Pulizia della Casa

Come preparare detersivo piatti ecologico e biodegradabile

La nostra casa è il luogo dove ci rifugiamo per vivere la serenità famigliare, i momenti di relax lontani dal lavoro e dove ci sentiamo al sicuro. Per non dover condividere i nostri spazi con sporco e germi però, dobbiamo ogni giorno mantenere il nostro...
Pulizia della Casa

Come creare del detersivo per piatti fatto in casa

Realizzare in casa un ottimo detergente per i piatti offre due grandi vantaggi: per prima cosa le vostre mani saranno sempre molto lisce e morbide poiché il prodotto che otterrete non rovinerá la pelle e poi vi consentirà di lavare i piatti spendendo...
Pulizia della Casa

Come profumare la lavastoviglie

La lavastoviglie è divenuta ormai un elettrodomestico davvero imprescindibile. Pratica e di facile utilizzo, offre un contributo fondamentale per la pulizia di piatti, pentole e posate. Tuttavia, soprattutto nei casi in cui se ne fa un uso molto frequente,...
Pulizia della Casa

Come lavare i piatti a mano

Non tutti hanno la fortuna di avere in casa la famosa lavastoviglie, oppure può capitare che la stessa si sia rotta, e siamo costretti a dover ricorrere al lavaggio dei piatti, che abbiamo utilizzato per pranzo e per cena, completamente in modo tradizione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.