Come fare il bucato con la cenere

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Ultimamente si parla sempre di più dei prodotti naturali da utilizzare per le pulizie di casa, come valida alternativa ai tradizionali detersivi che, come ben sappiamo, sono altamente dannosi per l'ambiente. I prodotti naturali che possono essere impiegati per le faccende domestiche sono davvero tanti: limone, aceto bianco, bicarbonato di sodio, bucce di agrumi, cenere. Quest'ultima è particolarmente indicata per il lavaggio dei tessuti e può essere quindi utilizzata per fare il bucato. Questo è non solo un modo ecologico per lavare gli indumenti, ma anche economico considerando i prezzi dei detersivi e gli svariati modi in cui è possibile ricavare la cenere. Ma ora vediamo come fare il bucato con la cenere.

24

Prodotti naturali

Rispettare l'ambiente facendo uso di saponi neutri e naturali preparati in casa, è un'azione ampiamente responsabile e permette di ottenere un discreto risparmio. Creare la liscivia è assolutamente facile e si procede così: in un capiente recipiente di alluminio si fanno bollire 5 litri d'acqua e vi si versa un chilogrammo di cenere (la quantità viene ovviamente decisa a piacere, ma le proporzioni 1:5 vanno rispettate). A fiamma bassa, si mescola frequentemente l'impasto per non farlo attaccare sul fondo. Si filtra poi la poltiglia grigia ottenuta, versandola su un telo pulito e raccogliendola in un recipiente.

34

Il composto

Quando il composto risulta completamente filtrato, si provvede a pesarlo, quindi si aggiunge un'uguale quantità di olio d’oliva. Successivamente occorre porre tutta quanta la sostanza in una pentola a fiamma bassa, lasciandola bollire per altre 2 ore, ottenendo così uno strato di soffice schiuma di colore biancastro: un ottimo detergente ecocompatibile. Utilizzando degli stampi della forma desiderata, si possono ricavare dei piccoli pezzi di sapone, da lasciare raffreddare ed asciugare perfettamente per un paio di settimane.

Continua la lettura
44

Il lavaggio

Per eseguire un buon lavaggio, è consigliabile passare un pezzo di sapone asciutto sulle eventuali macchie, mettendone successivamente diverse scaglie in acqua calda; si lascia il bucato in ammollo almeno per un paio d'ore, poi si procede al normale lavaggio. Per un risultato migliore, si può aggiungere nel recipiente anche un pezzetto di sapone di Marsiglia. Infine, si esegue un risciacquo in lavatrice; quest'ultima può essere impiegata anche per un ciclo completo di lavaggio con la liscivia: se essa si usa allo stato liquido, se ne mette un cucchiaino nella vaschetta; se invece è stata fatta la saponificazione, basta aggiungerne solo qualche scaglietta.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come riciclare la cenere del camino

Se avete un camino in casa, non gettate via la cenere prodotta dalla combustione della legna! Grazie alle sue molteplici qualità, infatti, può diventare un’ottima alleata per la pulizia della casa, per la cura di orti e giardini e, addirittura, per...
Pulizia della Casa

Come preparare la lisciva di cenere

Se amate produrre i vostri detersivi in casa e con prodotti naturali, questa guida è ciò che fa al caso vostro. Vi spiegheremo come preparare la lisciva di cenere. Tale genere di detergente ha origini molto antiche ed è estremamente economico. Richiede,...
Pulizia della Casa

Come sbiancare il bucato in modo ecologico

Il bucato è ormai diventato un appuntamento quotidiano a cui non possiamo esimerci. È sufficiente infatti caricare le nostre lavatrici e aggiungere il prodotto che preferiamo, per ottenere della biancheria profumata e pulita. Purtroppo, molto spesso...
Pulizia della Casa

Come utilizzare la cenere della stufa o del camino

Se in casa abbiamo un caminetto o una stufa a legna, dobbiamo sapere che possiamo sfruttare il prodotto della combustione del legno o della carta come materiale di riciclo. Quindi, se abbiamo intenzione di riciclare la cenere che il nostro caminetto o...
Pulizia della Casa

Come pulire il vetro del camino con la cenere

Il camino è uno degli accessori di una casa che maggiormente crea atmosfera. Specie nei pomeriggi invernali, avere il fuoco caldo del camino acceso fa piacere. Riunirsi davanti al camino con una tazza di tè è quello che ci vuole per rilassarsi. La...
Pulizia della Casa

Come riutilizzare la cenere del camino

L'inverno è terminato e il nostro caro camino cade in disuso. Ci ha fatto tanta compagnia e ci ha riscaldato nelle lunghe sere d'inverno; ma il risvolto della medaglia è un assillante interrogativo: come smaltisco la cenere? Non disperate, c'è una...
Pulizia della Casa

Come eliminare l'odore di cenere dal camino

Il camino è un elemento dal fascino evergreen; esso è utile per riscaldare gli ambienti, perfetto come oggetto di arredo, elegante in abitazioni antiche e chic in quelle moderne. Spesso si decide di passare una romantica serata davanti al camino per...
Pulizia della Casa

Come igienizzare il bucato in lavatrice

Ci sono un sacco di motivi si dovrebbe igienizzare il bucato, sia dentro che fuori dalla lavatrice. Anche se quest'ultima è progettata per pulire vestiti e biancheria, all'interno del cestello si possono accumulare muffe, funghi e milioni di batteri...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.