Come Fare Dei Cestini Pensili Per Ornare Il Terrazzo

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Siete degli appassionati del fai-da-te, sempre in cerca di nuove idee da realizzare con le vostre mani, utilizzando semplicemente gli oggetti superflui, che non usate più e che non hanno nessun utilizzo in casa vostra? Oppure più semplicemente vi occorre creare dei cestini pensili per disporre comodamente le vostre piante sul terrazzo? Se la risposta a queste domande è si, allora questa guida farà sicuramente al caso vostro. Prepararli è semplicissimo! Sono un'ottima decorazione perché danno colore e allegria anche su un terrazzo un po' triste di un condominio e ti riportano indietro nel tempo quando queste composizioni si vedevano nei giardini dei vecchi alberghi di stile Liberty. In questa guida, come avrete sicuramente già capito dal titolo, vi spiegherò, passo dopo passo, come fare dei bellissimi e utilissimi cestini pensili per ornare il terrazzo ed essere utilizzati come porta piante o più semplicemente come degli utilissimi portaoggetti. State tranquilli, anche se all'inizio vi potrà qualcosa di troppo difficile da realizzare così su due piedi, in realtà, se seguirete attentamente la procedura il risultato sarà sicuramente dei migliori. Detto ciò, mettetevi comodi e non mi resta che augurarvi una buona lettura.

25

Occorrente

  • cestino di ferro
  • carta di plastica
  • piante e fiori a piacere
35

Andate in un negozio che vende prodotti per il giardinaggio e procuratevi un cestino di rete di ferro nella misura e forma che desideri. Rivestitelo interamente con un foglio di plastica che dovrete poi forare alla base per favorire la fuoriuscita di acqua in eccesso. Ora siete pronti per scegliere le piante da metterci per trasformare questo cestino in una composizione d'arredo.

45

Potrete inserire sia piante ricadenti (edera, photos, coleus dalle foglie colorate, ecc.) che piante da portamento diritto (begonie, verbene, margherite). Riempite il cestino con 1/3 di terra e mettete prima le piante ricadenti facendo sbucare alcuni rami da appositi tagli praticati nel foglio di plastica. Una volta conclusa questa operazione aggiungete altro terriccio fino ad arrivare all'orlo del cesto, poi inserite le altre piante.

Continua la lettura
55

A questo punto non vi resta che immergere il cestino pronto nell'acqua, farlo sgocciolare e appenderlo nell'angolo del terrazzo che avevate scelto. Ricordatevi di innaffiare regolarmente la composizione e di concimarla, altrimenti il tutto avrà un'aria triste. Se avete poco tempo componete il vostro cestino con piante grasse che richiedono meno manutenzione. Scegliendo le "succulente" la composizione non avrà niente da invidiare a quelle con piante e fiori di altro genere.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Come installare un congelatore sul terrazzo

Immaginate una bella serata d'estate. Gli amici, una bella grigliata in terrazzo, delle lucine per creare l'atmosfera... E un bel cocktail ghiacciato.Sapete cosa renderebbe questa serata davvero perfetta? Un bel congelatore sul terrazzo, perfetto per...
Esterni

5 idee creative low cost per il tuo terrazzo

Chi ha un terrazzo, anche piccolo, nella propria abitazione è molto fortunato. Lo si può considerare un vero valore aggiunto all'appartamento ma soprattutto è come avere una stanza in più dedicata al relax, alle cene con gli amici, alla lettura piacevole...
Esterni

Come scegliere le tende per il terrazzo

Il sogno di molte persone che amano vivere in una casa molto ampia, è sicuramente uno spazio aperto che può essere creato sia attraverso un terrazzo, sia attraverso un cortile. Se si tratta di un cortile, creare una riparazione attraverso una copertura...
Esterni

Come posare un prato sintetico in terrazzo

Quando si ha la fortuna di aver un terrazzo abbastanza grande, è difficile arredarlo e gestirlo come si deve. Un'ottima idea, può essere però quella di installare un prato sintetico all'interno del terrazzo. In questo modo potrete avere sempre un'area...
Esterni

Come rinnovare il terrazzo in primavera

Con l'arrivo della primavera, si notano subito tutti i boccioli dei fiori che cominciano a crescere, le piante perdono il loro colore arancio regalato dall'autunno e la temperatura comincia a salire. Per questi motivi, è importante rinnovare il proprio...
Esterni

10 idee per arredare il terrazzo in autunno

Se la nostra casa è corredata di un terrazzo che usiamo spesso d'estate, possiamo fare la stessa cosa anche in autunno, arredandolo in sintonia con il periodo e quindi renderlo vivibile, per trascorrere armoniosamente alcune serate in compagnia di parenti...
Esterni

Come progettare un giardino sul terrazzo

Se abbiamo la fortuna di avere un'abitazione con una terrazza adiacente, sicuramente per poterla sfruttare al massimo dovremo sistemarla in base ai nostri gusti, realizzando magari un'area per mangiare all'esterno durante le giornate estive, oppure creare...
Esterni

Come fare una piscina sul terrazzo

Se si ha voglia di realizzare una fantastica piscina, ma non si ha lo spazio adatto per costruirla esternamente si può sfruttare il terrazzo. Per realizzare una piscina sul terrazzo è indispensabile valutare le caratteristiche tecniche, le capacità...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.