Come fare animali divertenti con le siepi

Tramite: O2O 01/09/2020
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

Creare degli animali divertenti con le siepi è un'arte chiamata topiaria. Con questa tecnica vengono realizzate nuove forme ornamentali e decorative dall'alta resa estetica, attraverso il taglio delle piante (arbusti e alberi). Ovviamente non è da considerare una vera e propria potatura, ma deve essere fatta ugualmente bene, per poi consentire alle piante di crescere allo stesso tempo sane. Un giardino non potrebbe chiedere di meglio visto che grazie ad essa può diventare un'opera d'arte, se arricchito da sculture verdi dal forte impatto. Queste sculture vengono progettate da esperti scultori e messe a punto in un secondo tempo. Non c'è limite alla fantasia, visto che possono prendere vita tutte le forme e le sagome immaginabili, con quelle geometriche, faunistiche e umane che vanno per la maggiore. Ecco alcuni semplici consigli su come fare animali divertenti con le siepi, trasformando il giardino in un piccolo paradiso terrestre, ricco di un'atmosfera suggestiva, originale e accattivante, per la gioia di grandi e piccini.

27

Occorrente

  • Siepi
  • Cesoia
  • Forbici per siepi a lama ondulata
  • Guanti
  • Fogli
  • Matita
  • Metro
  • Squadra
  • Troncarami alungabile
  • Carriola
37

Preparare il progetto

La nuova tendenza è quella di allestire gli spazi verdi, adattandoli a queste genere di siepi. Quindi la prima cosa che dovete fare è quella di preparare il progetto. Ovviamente per ottenere risultati ottimali è essenziale adoperare tanta fantasia e avere tanta pazienza. Gli animali, partendo dagli uccelli agli elefanti ai personaggi Disney sono tra i protagonisti indiscussi e non mostrano maggiori difficoltà di realizzazione rispetto ad altre forme. Una volta scelto il soggetto, disegnatelo su carta, scegliendo la forma e le dimensioni. Ad esempio, se il vostro giardino è grande, potete allestire delle sculture di varie misure. Realizzando dei temi appositi e ispirandovi all'ambiente acquatico o della savana. Un esempio pratico è quello di trasformare le siepi in simpatici elefanti, giraffe e leoni. Tuttavia, se siete alle prime armi o vi accingete a compiere il lavoro da soli, meglio iniziare con gli animali più piccoli come gli uccelli o i cagnolini, piuttosto che dagli elefanti.

47

Realizzare la scultura

Una volta deciso il disegno, potete realizzare la scultura, costruendo animali divertenti con le siepi. Quindi controllate la siepe che dovete trattare, verificando se necessario preparare un'intelaiatura di sostegno. Tuttavia, come è facile immaginare, più la forma scelta sarà complessa, più sarà difficile ricrearla sulle piante e saranno necessari maggiori elementi di sostegno, in plastica o telai di filo in metallo, per sorreggere la delicata struttura, evitando che si danneggi o ceda. Annotate la posizione delle siepi e rilevate la misura esatta. Procedete ad un attento lavoro di potatura e rifinitura attraverso il taglio per restituire alle siepi le linee e le geometrie del disegno senza comprometterle, rovinando il risultato finale o rendendolo approssimativo e poco convincente.
Un altro consiglio è quello di non fidarsi esclusivamente dei vostri sensi, ma di munirvi piuttosto di strumenti più oggettivi, come livelle e filo a piombo. In questo modo terrete sempre sotto controllo il lavoro e la struttura in fase di edificazione, che richiede un lavoro di estrema precisione.
Consigliabile l'utilizzo di una scala (men che l'animale sia davvero piccolo), visto che è bene lavorare la siepe procedendo dall'alto in basso, muovendosi dal centro all'esterno.

Continua la lettura
57

Completare la scultura

Per concludere, potete completare la scultura. Nella realizzazione della scultura procedete per gradi e per forme simili: arrotondate e morbide oppure geometriche e squadrate. Le prime (come le orecchie e il naso) sono molto più facili da riprodurre efficacemente lavorando la siepe e da conservare nel tempo. Per realizzare le seconde potrebbe risultare necessario l'utilizzo di modelli di supporto, e da utilizzare come base, costituiti da canne o da filo metallico. A seconda del tipo di animale, la scultura può essere ulteriormente decorata inserendo fiori e altro fogliame. Inoltre è fondamentale eseguire la potatura della siepe con cautela, perché attraverso di essa si può far rinascere la pianta, ma anche danneggiarla irreparabilmente. Quello che è certo è che il lavoro non finisce quando è ultimata, visto che per mantenerla "in forma" sono necessari il monitoraggio costante e successivi lavori di potatura e pulizia, che variano a seconda della stagione e della siepe.
Il periodo migliore per la potatura e per tutti i lavori deve essere antecedente all'autunno, per ottimizzare la resistenza delle piante ai climi invernali, che potrebbero danneggiarle insieme alla nuova creazione. Inoltre per ottenere risultati durature è opportuno scegliere piante adulte, poiché risultano meno delicate.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • In assenza di giardino è possibile realizzare animali divertenti ed altre forme, secondo l'arte topiaria, utilizzando comuni piante da vaso
  • Quando si esegue il taglio della siepe è sempre preferibile evitare la formazione di un moncone, il quale genera dei rami secondari deboli, i ricacci che provocano la morte del legno sovrastante
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Come concimare una siepe

Quando si scelgono le piante per abbellire uno spazio esterno, per coprire aree che confinano tra un'abitazione e l'altra o spazi verdi poco delineati, spesso si utilizzano le siepi. Le siepi non sono altro che degli arbusti sempreverdi, che possono assumere...
Esterni

Come arredare il viale d'ingresso

Ci sarà sicuramente capitato di voler sistemare alcuni spazi interni o esterni della nostra abitazioni, in modo da renderli belli e al passo con i tempi e generalmente in questi casi preferiamo rivolgerci ad esperti architetti o interior design che sapranno...
Esterni

Come organizzare gli spazi in giardino

Il giardino è la parte esterna della casa che viene utilizzata per le attività all'aperto, per rilassarsi ma anche per coltivare fiori decorativi, piante e ortaggi. Succede spesso di avere un bel giardino ma, poco curato e magari pieno di suppellettili...
Esterni

5 attività per vivere il giardino

Il giardino rappresenta un ambiente posto all'aperto e delimitato da siepi. Questo luogo in passato veniva utilizzato unicamente per scopo ornamentale. Mentre oggi viene adoperato per coltivare fiori, piante, ortaggi e per rilassarsi. Una nuova tendenza...
Esterni

Come arredare il giardino in stile new pop

Colori vivaci, un tocco di vintage e non aver timore dei contrasti eccessivi: è questa la ricetta perfetta per creare lo stile new pop. Si tratta di una tendenza nata in America intorno agli anni '60 quando l'avanguardia artistica della pop art, aveva...
Esterni

Come togliere la muffa dalle pareti esterne

La muffa è un cattivo nemico per la salute delle case. Si insinua ovunque e segue linee d'umidità che non sospetteremmo neanche potessero esistere. Se la muffa inizia a stabilirsi in un muro, è difficile da estirpare perché prima o poi finirà per...
Esterni

Le migliori piante sempreverdi

Per tenere in ordine un giardino e godere di piante fiorite tutto l'anno, non c'è niente di meglio che decorarlo con le cosiddette sempreverdi. Queste specie offrono infatti una fitta vegetazione invernale, seguita da ricche infiorescenze in primavera...
Esterni

Come progettare un giardino sul terrazzo

Se abbiamo la fortuna di avere un'abitazione con una terrazza adiacente, sicuramente per poterla sfruttare al massimo dovremo sistemarla in base ai nostri gusti, realizzando magari un'area per mangiare all'esterno durante le giornate estive, oppure creare...