Come far maturare gli ortaggi

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Se per passione coltiviamo ortaggi ed intendiamo raccoglierli un pochino prima per farli maturare, è importante sapere che richiedono un minimo di accortezza, anche se non si tratta di nulla di difficile. In questa guida tuttavia forniamo alcuni semplici suggerimenti, su come far maturare gli ortaggi nel modo migliore.

24

Innanzitutto, li lasciamo ancora per due o tre giorni in modo da ottenere effettivamente la maturazione desiderata. Infine, dopo aver illustrato questa semplice ma efficace tecnica per far maturare gli ortaggi raccolti in anticipo, è da sottolineare che se il nostro orto è multifunzionale e ne produce diversi tipi, non bisogna mai mischiarli tra loro, per evitare che possano trasmettersi delle malattie. In questo caso, l'uso di più sacchetti, va bene per inserire melanzane, peperoni, cetrioli, cavoli, pomodori e zucchine, tanto per citare alcuni dei classici ortaggi facilmente coltivabili nell'orto di casa.

34

In caso contrario quando disponiamo di ortaggi che sono troppo acerbi e quindi non ancora commestibili, conviene farli maturare, poiché si arricchiscono di sapore, fibre e vitamine. Raccogliendoli quando si presentano ancora duri e di un colore verdastro, significa che occorrono alcuni giorni prima che siano pronti per l'uso culinario, per cui conviene tagliare un po' di fusto dalla pianta con sopra gli ortaggi. Il taglio, deve essere fatto in diagonale con una tronchese per il giardinaggio, onde evitare che possano ammalarsi e quindi compromettere il successivo raccolto.

Continua la lettura
44

Una volta effettuata questa operazione, gli ortaggi con tutto il gambo, vanno messi in un sacchetto di carta, in particolare quello usato per i generi alimentari di un colore scuro, ideale perché impedisce alla luce di penetrare. Il sacchetto, va poi posizionato in un ambiente privo di umidità, in quanto potrebbe far maturare velocemente l'ortaggio, e renderlo molle e fradicio. Il tempo necessario per tenerlo in questa forma rudimentale di incubazione, deve essere di poco inferiore ad una settimana, e dopo quattro giorni possiamo aprire un attimo il sacchetto, e vedere se tutto procede per il verso giusto. La prova da fare è quella di premere delicatamente gli ortaggi, per constatare che la consistenza è già sufficiente per i nostri gusti, per cui possiamo rimuoverli anticipatamente dal sacchetto, e conservarli nell'apposito contenitore in un luogo fresco e ventilato. Insomma, se hai seguito bene tutti i passagi avrai fatto maturare come si deve tutto gli ortaggi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Mese di marzo: guida agli ortaggi da comprare

Il terzo mese dell'anno è quello che ci conduce verso lo sbocciare della primavera. A marzo, gli inconfondibili colori e sapori di questa stagione, entrano nelle nostre case con tutto il loro carico di naturale bontà. Nel mese di marzo la tavola risulta...
Economia Domestica

Come fare in casa le conserve di verdure e ortaggi

Quando al mercato acquistiamo delle cassette di verdura e ortaggi, ed intendiamo farne delle conserve, è importante attenersi a piccole regole, affinché l'operazione abbia un buon successo. In questa guida a tale proposito ci sono alcuni consigli...
Economia Domestica

5 ortaggi del mese di settembre

Settembre, inizia una nuova stagione e giunge il tempo di depurarsi dopo i piccoli "eccessi" dell'estate. Durante questo mese che ci conduce verso la stagione fredda, è anche necessario modificare la propria alimentazione. La frutta e gli ortaggi, si...
Economia Domestica

Come conservare le banane a lungo

Questa è una guida molto semplice che vi darà alcuni consigli utili per mantenere la vostra frutta matura ma non troppo, per un certo periodo di tempo. Nello specifico ci occuperemo di un tipo di frutta molto buona da gustare, ma che a volte si matura...
Economia Domestica

Come conservare i carciofi sott'aceto

I carciofi sono uno dei tipici prodotti della primavera e in questa stagione è possibile trovarli molto facilmente nei banchi del mercato. Non dobbiamo pensare però di dovercene privare durante gli altri periodi dell'anno: con una conserva preparata...
Economia Domestica

Come conservare le melanzane tagliate

Le melanzane sono uno degli ortaggi più saporiti, da consumare grigliate con un filo d'olio o per preparare primi e secondi piatti saporiti. Ma cosa accade quando ci troviamo ai fornelli e tagliamo più melanzane di quelle che effettivamente ci occorrono?...
Economia Domestica

Frutta e verdura di stagione: la spesa di Febbraio

Il rigido mese di Febbraio, dal Latino"februare", nel lontano calendario romano rappresentava il periodo dedicato ai riti di purificazione. Oggi queste antiche usanze sono ormai andate perdute e quasi dimenticata, eppure Febbraio potrebbe essere il mese...
Economia Domestica

Come conservare 10 tipologie di frutta e verdura

La frutta e la verdura rappresentano i generi alimentari più sani ed utili ad un'alimentazione quotidiana equilibrata, all'insegna del benessere. Ma la frutta e la verdura hanno bisogno di essere conservate nel modo più corretto, allo scopo di conservarne...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.