Come evitare la formazione di muffa in bagno

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se la vostra stanza da bagno presenta periodicamente antiestetiche tracce di muffa, potete intervenire con metodi adeguati per evitare che possa generarsi di nuovo. Nello specifico si tratta di piccoli ma funzionali accorgimenti, atti ad ottimizzare il risultato. In riferimento a ciò, ecco dunque una guida con alcuni consigli su come evitare la formazione di muffa in bagno.

25

Occorrente

  • Stucco epossidico per fughe
  • Silicone antimuffa
  • Pittura con microgranuli
  • Pannelli di polistirolo o di sughero
  • Deumidificatore
35

Asciugare pavimento e piastrelle

Una prima fondamentale accortezza consiste nell'evitare che la pavimentazione dopo il lavaggio di routine rimanga umida, quindi conviene asciugarla accuratamente magari arieggiando la stanza. Per quanto riguarda le piastrelle fissate sui muri perimetrali, dopo la doccia o un bagno, vi conviene asciugare il vapore acqueo generato dall'acqua calda. In tal modo, si evita la formazione di muffa specie tra le fessure.

45

Usare stucchi epossidici

Proprio a riguardo delle fessure, va sottolineato che se la stanza da bagno genera umidità perché magari non ci sono aperture, conviene usare degli appositi stucchi epossidici che tra l'altro una volta induriti mantengono inalterato il loro colore, evitando quindi che la muffa sottostante possa trapassare e renderlo grigiastro ed antiestetico. In commercio ci sono tuttavia dei siliconi sigillanti colorati (soprattutto bianchi), che servono a rendere impermeabile le giunture tra le piastrelle sia quelle murali che sul pavimento, e quindi impediscono all'umidità sottostante di risalire in superficie e generare poi la muffa. Se invece la stanza da bagno è rivestita soltanto a metà di piastrelle, allora sulla parte tinteggiata potete applicare della pittura antimuffa, che in commercio si può trovare di svariate tonalità e di tipo idrorepellente, quindi ideale per risolvere a monte il problema.

Continua la lettura
55

Utilizzare pannelli di sughero o di polistirolo

Un altro metodo funzionale per evitare la formazione della muffa nella stanza da bagno, consiste nell'utilizzare dei pannelli di sughero o di polistirolo. In entrambi i casi, dopo averli stuccati tra le giunture e carteggiati, li potete poi tinteggiare in sintonia con il colore presente sulle altre pareti asciutte della stanza. Infine se l'umidità è eccessiva, allora la soluzione ideale è di acquistare un deumidificatore che riesce a raccogliere circa 7 litri di acqua al giorno sotto forma di condensa, e se l'umidità è eccessiva, potete anche creare uno scarico continuo, collegando un tubicino sull'apposito beccuccio ubicato nella parte retrostante di questo funzionale apparecchio. Un altro vantaggio di un deumidificatore, consiste anche nel poter asciugare la biancheria in inverno e in una sola notte.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come prevenire la comparsa della muffa in casa

La muffa è un fungo comune e diffuso nelle abitazioni. Nell'ecosistema decompone e ricicla le materie organiche. Nelle mura domestiche, invece, rappresenta un vero problema, potenzialmente pericoloso. La muffa regna in ambienti umidi, come pareti o mobili,...
Pulizia della Casa

Come rimuovere la muffa dal box doccia con aceto e bicarbonato

Le muffe sono microorganismi pluricellulari molto evoluti, che spesso si presentano in forma di colonia di colore bruno o scuro e che crescono in ambienti caldi, umidi e con disponibilità di materiale organico (fughe delle piastrelle, carta da parati,...
Pulizia della Casa

Come eliminare la muffa dai tappeti con l'aceto

Un tappeto bagnato può facilmente diventare un tappeto ammuffito, se si consente all'umidità di rimanere all'interno delle sue fibre porose. La muffa emerge spesso sui tappeti a seguito di un periodo di elevata umidità, in quanto la muffa si nutre...
Pulizia della Casa

Come eliminare la muffa dal box doccia

Al mondo, non c'è nulla di più fastidioso ed antigienico, oltre che antiestetico, della muffa all'interno del box doccia. Solitamente, se si effettua la pulizia del box doccia tutti i giorni, è difficile che si crei, ma nessuno riesce oggi a fare le...
Pulizia della Casa

Come eliminare definitivamente muffa e spore

In un ambiente domestico l'igiene e la pulizia sono fondamentali per garantire la propria salute. Inoltre, pulire la casa è essenziale anche per ragioni estetiche. Tra i vari problemi che si possono incontrare c'è la muffa. Quest'ultima con le sue spore...
Pulizia della Casa

Come eliminare la muffa tra le piastrelle

La formazione di muffa nelle fughe delle piastrelle è un inconveniente tipico della stanza da bagno e ancora di più del box doccia, dove il livello di umidità è altissimo. È un problema molto comune e molto fastidioso perché rovina l'estetica di...
Pulizia della Casa

Come eliminare la muffa dai libri

Leggere è sicuramente un qualcosa di molto bello e di rilassante. In molti infatti sono i libri che possiamo leggere, che vanno per esempio dai libri di narrativa fino ad arrivare ai libri gialli e a quelli fantasy. Tuttavia è di fondamentale importanza...
Pulizia della Casa

Come eliminare la muffa dalla moquette

Non c'è cosa peggiore di dover avere a che fare con la muffa: questa provoca allergia, apnea, tosse e nella peggiore delle ipotesi anche problematiche di natura respiratoria. Esistono infatti molti metodi per eliminarla, e quando sono in grosse quantità,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.