Come evitare gli uccelli nidificanti

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Passeri, storni e colombe, sono volatili assai graziosi, ma sono anche coloro che più si insediano su comignoli, gronde e tubature esterne, risultando infine un'incognita per la manutenzione delle abitazioni stesse; invece corvi e pettirossi prediligono costruire i loro nidi sotto i ponti. Rimuovere tali nidi non è assolutamente permesso, sarebbe una vera cattiveria (perché non si fa del male agli animali innocenti e indifesi) e un'azione contro natura, l'unica cosa che si può fare allora è cercare di prevenire. Nei passi successivi, in particolare, vedremo come fare per evitare che gli uccelli nidificano all'interno della nostra abitazione.

25

Occorrente

  • tavolette di legno
  • tela cerata
  • rete di fermo
  • materiali isolanti
  • tappo forato di acciaio inox per camino
  • spazzacamino per pulizia periodica del camino
  • allarmi visivi o sonori
35

Incominciamo con il monitorare attentamente il contenuto del nido, chiaramente, quelli che contengono uova o cuccioli appena nati non si potranno spostare, perché ciò comporterebbe una morte assicurata per i piccoli. Infatti potremo provvedere a spostare un nido solo quando sarà vuoto, cioè quando avrà adempiuto alla funzione per cui è stato costruito e i suoi "inquilini" saranno volati via. Quando tutti i nuovi nati avranno abbandonato il nido, dovremo attendere ancora un paio di giorni prima di intervenire.

45

A questo punto è giunto finalmente il momento di agire. Blocchiamo dunque l'apertura o il punto di accesso alla zona di nidificazione, le grondaie e la zona intorno al tetto. Utilizziamo per fare ciò delle piccole tavolette di legno, della tela cerata o altri materiali isolanti. Anche queste operazioni andranno ovviamente eseguite quando non vi sarà più alcuna attività nei pressi del nido. Presso i centri di giardinaggio o di hobbystica potremo acquistare una rete apposita, tale da non consentire agli uccelli di passare attraverso essa.

Continua la lettura
55

Anche i camini costituiscono luoghi di eccellenza per la nidificazione. Per evitare dunque sorprese decisamente non gradite, posizioniamo all'inizio dell'autunno e durante tutto l'inverno un apposito tappo forato, fatto di acciaio inox, ciò ci consentirà di evitare che nella stagione primaverile gli uccelli formino dei nidi sui nostri bei camini. Chiamiamo quindi uno spazzacamino per pulire la canna fumaria dai detriti ripetendo questa operazione abbastanza spesso. Se dovesse accadere, nonostante le precauzioni prese, la sventurata eventualità di avere il camino tappato, assicuriamoci di informare della cosa eventuali vicini, anche perché i volatili potrebbero scegliere, conseguentemente alle nostre azioni, di nidificare in zone adiacenti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Come cacciare via i piccioni

Succede piuttosto spesso, dopo aver lavato la terrazza oppure la macchina, di ritrovarsi spiacevoli ricordini da parte dei piccioni. Tali animali possono dimostrarsi essere piuttosto pericolosi, perché portatori di numerose malattie. Leggendo la guida...
Esterni

Come fare animali divertenti con le siepi

Si chiama "arte topiaria" ed è quella tecnica sorprendente che consente di creare nuove forme ornamentali e decorative dall'alta resa estetica attraverso il taglio di piante (arbusti e alberi).Un giardino non potrebbe chiedere di meglio visto che grazie...
Esterni

Come disinfestare un terreno dalle zecche

Sembra strano sapere che ci siano ancora le zecche nelle nostre città. Disinfestare un terreno può sembrare molto complicato ma, seguendo questi semplici passaggi, ci renderemo conto che potremmo provvedere senza problemi, ottenendo il massimo successo....
Esterni

5 consigli per pulire il fondo della piscina

Se nel nostro giardino abbiamo installata una piscina, è importante sapere che oltre ai frequenti ricambi d'acqua e all'uso di speciali additivi purificanti, è necessario pulire il fondo poiché su quest'ultimo, si addensano sporco e detriti vari....
Esterni

Come abbellire un giardino per lo yoga

Nella bella stagione sarà piacevole e soprattutto vantaggioso poter sfruttare spazi all'aria aperta per fare yoga. Finalmente si potrà godere dei benefici del contatto con la natura, ma non solo, infatti, poterci circondare di elementi che richiamano...
Esterni

Come creare un giardino in stile cottage

Ecco una guida, molto utile, per tutti i nostri lettori, che hanno la fortuna di avere un bel giardino a disposizione, da poter abbellire ed arredare, come meglio si desidera. Nello specifico cercheremo d' imparare insieme, come creare, in poco tempo...
Esterni

Come liberarsi di un vespaio

Siamo pronti a far fronte ad un problema che molto spesso affligge i nostri lettori e non solo. Stiamo parlando della formazione di vespai, magari sul proprio balcone, o in veranda e perché no anche nel proprio giardino. Proprio per risolvere questo...
Esterni

Come arredare il giardino in stile tropicale

Il giardino è un'area della casa molto importante da curare nel migliore dei modi. Esistono vari modi per arredare il giardino con diversi stili e con particolari accessori e mobili che possono rendere questo spazio verde davvero particolare. Se amate...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.