Come essiccare il rosmarino

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il rosmarino è una delle spezie più usate e buone che si possano avere per condire i cibi. Viene venduto sia in piante fresche che a pezzetti e gia' essiccato. Ma alle volte si puo' essiccare per conto proprio.
Saporitissimo e profumato, il rosmarino appartiene alla famiglia delle Labiate ed è sicuramente una delle erbe aromatiche maggiormente diffuse e utilizzate in cucina. Differentemente da molte altre, durante l'essiccazione, questa erbetta rilascia solo una piccola parte delle sue proprietà ed è proprio questo il motivo, per cui è perfetto da essiccare per essere conservato, utilizzando preferibilmente dei barattoli di vetro ben chiusi: in questa maniera gli aghi ormai asciutti non andranno persi e l'aroma rimarrà presente a lungo. Non avendo a disposizione il rosmarino fresco, si potrà tranquillamente utilizzare quello secco, davvero ottimo e sempre molto aromatico. In questa guida, vi spiegherò passo passo come essiccare in modo efficace il rosmarino. Vediamo quindi come procedere, attraverso pochi e semplici passaggi daremo utili suggerimenti in merito che vi permetteranno di svolgere il lavoro velocemente.

26

Occorrente

  • forbici o un temperino tagliente
  • sottile spago o del filo
  • piccolo elastico
  • asticella di legno
  • carta del pane
36

Rametti di rosmarino.

Come prima cosa, se acquistate qualche rametto di rosmarino, esso si presenterà già reciso e protetto da un sacchetto di cellophane, ma se invece lo staccate voi stessi da un cespuglio, utilizzate le forbici o un temperino tagliente, ma se non avete con voi questi attrezzi, staccate il rametto con le dita e con un colpetto molto deciso. Cercate, però, di raccoglierlo in tarda mattinata o in alternativa nel pomeriggio, proprio perché è bene che i raggi del sole asciughino completamente ogni eventuale traccia di rugiada.

46

Massimo di rametti

Non temete assolutamente per la salute della pianta: il ramoscello staccato verrà presto sostituito da nuove e rigogliose gemme. Inserite sino al massimo una decina di rametti per ogni mazzolino, ma evitate di aggiungerne di più o non si seccheranno adeguatamente; successivamente legate ognuno di essi alla loro base con del sottile spago o usando del filo, oppure fermateli servendovi di un piccolo elastico.

Continua la lettura
56

Ambiente areato

Arrivati a questo punto, appendete tutti i piccoli mazzi così ottenuti (disponendoli capovolti) in un luogo asciutto e adeguatamente ventilato, sia all'aperto (ma al riparo dall'acqua) e sia in un ambiente chiuso, ma sempre sufficientemente areato (tenete presente che al chiuso l'aroma si conserverà praticamente intatto). Per sistemare i mazzolini in maniera ordinata e gradevole da vedere, potete allinearli su un'asticella di legno da appendere alle sue estremità, oppure, se preferite, tenerli al riparo da polvere o insetti, inserite i mazzi nei sacchetti di carta del pane, praticando però qualche foro su ogni lato per permettere all'aria di passare: si asciugheranno ugualmente molto bene.
Essiccare il rosmarino richiede davvero pochissimo tempo e poca fatica. Se non lo avete mai fatto e vi serve un po' di rosmarino essiccato, vi bastera' seguire le indicazioni di questa guida per essiccare il vostro rosmarino. Vi auguro quindi buon lavoro e buona fortuna.
Alla prossima.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Utilizzate dei guanti protettivi nel momento in cui raccogliete i rametti di rosmarino.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come essiccare le fette di arance

Le fette di frutta secca come quelle dell'arancia sono un ottimo modo per conferire alla nostra casa un aspetto rustico e naturale. Ma oltre a questo, sono fragranti e possono essere aggiunte alle miscele di pot-pourri, ghirlande e festoni. Inoltre, possono...
Economia Domestica

Come essiccare le melanzane

Conservare la frutta e la verdura di stagione può essere un modo per mangiare alimenti con ottime qualità nutrizionali. Così facendo si ha la possibilità di risparmiare tempo e denaro. Essiccare le verdure è un processo estremamente semplice che...
Pulizia della Casa

10 regole per tenere lontane le tarme

Durante il periodo estivo riponiamo indumenti e oggetti in lana in scatoloni e cassetti che rimarranno chiusi fino all'arrivo della brutta stagione. Ecco che le nostre peggior nemiche diventano le tarme. Vediamo 10 regole naturali per tenerle lontane...
Pulizia della Casa

Come essiccare e profumare i fiori

Il profumo che i fiori sono in grado di emanare è davvero l'ideale per rendere odorosi tutti i tipi di ambiente. Ma cosa fare quando i fiori appassiscono? È possibile renderli ancora unici nella loro fragranza, essiccandoli e profumandoli a dovere....
Economia Domestica

Come decorare con le fette di arance secche

Se dobbiamo organizzare una festa, possiamo utilizzare delle arance come decorazione. Si tratta infatti di tagliare a fette gli agrumi e farli essiccare. Ricavarne simpatici oggetti da appendere alla parete o allo stesso albero di Natale. In questa...
Economia Domestica

Come conservare il prezzemolo per l'inverno

Il prezzemolo è una pianta spontanea tipica delle zone mediterranee. È un ingrediente molto usato in cucina, il suo sapore delicato da il giusto gusto al cibo, senza coprirne quello degli altri ingredienti. La pianta del prezzemolo non regge il freddo,...
Esterni

Come raccogliere e conservare i semi degli ortaggi

Avere un orto casalingo permette di alimentarsi con frutta e verdura controllata e priva di sostanze chimiche. Nella seguente guida infatti, attraverso una serie di utili e semplici passaggi, vi illustrerò nella maniera più semplice e rapida possibile...
Pulizia della Casa

10 consigli per eliminare i tarli

Chi ha una casa antica ricca di mobili d'epoca, molto spesso può avere la presenza di tarli all'interno dei mobili, che possono completamente mangiare tutta la parte sana del legno e sbriciolare i mobili, rovinandoli completamente. Combattere i tarli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.