Come eliminare le macchie di vino dal marmo

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il marmo è una superficie molto raffinata che contribuisce senza dubbio a rendere molto più elegante e prezioso ogni tipo di ambiente. Ma il marmo è anche una superficie molto delicata e che quindi va trattata con la massima cura, attraverso interventi di manutenzione attenti e specifici. I veri nemici per il marmo sono rappresentati da macchie di cibi o liquidi che possono andare ad intaccare spesso anche in modo serio la sua superficie. A tal proposito, assolutamente da evitare sono le macchie di vino, molto difficili da trattare e da rimuovere. In questa guida vogliamo illustravi come eliminare le macchie di vino dal marmo.

26

Occorrente

  • Acqua ossigenata al 35%, panno morbido, acqua, detergente neutro
36

Intervenite subito sulla macchia

A creare problemi saranno soprattutto le macchie di vino che andranno ad imbrattare un tavolo o una qualsiasi superficie di marmo di una certa età o comunque che non sia trattata. Ecco perché occorre difendersi nel modo più specifico del termine, per evitare di compromettere per sempre l'aspetto e la brillantezza dell'oggetto. Per prima cosa vi consigliamo di intervenire immediatamente, senza lasciar agire per troppo tempo la macchia. Rimuovete la macchia con un panno e seguite poi le indicazioni che vi forniremo più avanti.

46

Utilizzate acqua ossigenata al 35%

Vi sembrerà strano, ma il miglior metodo per rimuovere le macchie di vino sul marmo è di tipo casalingo. In questi casi utilizzate senza timore dell'acqua ossigenata al 35%. Vi raccomandiamo di rispettare in modo esatto questa percentuale. Ma dovete prendere in questo caso le opportune precauzioni: l'acqua ossigenata al 35% è un tipo di acqua dall'altissimo grado di concentrazione, quindi sarà obbligatorio proteggervi durante la sua applicazione con dei guanti e degli occhiali specifici. La sicurezza è sempre molto importante, quindi massima prudenza per non incorrere in dolorose ustioni.

Continua la lettura
56

Eliminate la macchia

Come effettuare l'intervento? Lavate la zona del marmo macchiata dal vino con della semplice acqua e un detergente neutro. Assicuratevi che la parte si asciughi perfettamente e subito dopo cospargete la parte di marmo con l'acqua ossigenata. Attendete, anche in questo caso, che il tutto si asciughi. Vedrete che il vostro marmo tornerà così come nuovo, senza lasciare aloni e dotato di una nuova, bellissima lucentezza. Se tuttavia non volete correre alcun rischio e preferite non cimentarvi personalmente con la pulizia del marmo, vi consigliamo di rivolgervi ad un marmista, che sarà in grado di illustrarvi i prodotti specifici giusti per un intervento di pulizia ancor più efficace.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Quando utilizzate l'acqua ossigenata al 35%, proteggetevi con dei guanti e una mascherina per il viso per evitare piccole ustioni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come pulire le statue di marmo

Adoperato per rendere ancora più belle e lussuose le abitazioni di prestigio, ma anche per rendere più preziosa una rifinitura, il marmo è un materiale elegante che si presta per molti usi; infatti, molti artisti hanno usato questo materiale per plasmare...
Pulizia della Casa

Come pulire il pavimento di marmo

Tempo addietro sovente nelle case veniva usato il marmo come pavimentazione. Oggigiorno è sostituito con altre tipologie di materiali molto più pratici. Ciò però non toglie che chi possiede nella propria casa un pavimento in marmo ha un tocco di...
Economia Domestica

Camino di marmo: consigli di manutenzione

Avere un camino di marmo in casa può rappresentare un elemento di comfort e di arredo davvero prezioso, in grado di rendere più bella, calda ed accogliente l'intera abitazione. Data la caratteristica porosa di questa particolare superficie, essa va...
Pulizia della Casa

Come pulire il pavimento in marmo

Quando dobbiamo occuparci delle faccende domestiche, l'ostacolo è sempre dietro l'angolo. Bisogna a tal proposito adottare i giusti metodi per poter affrontare al meglio ogni genere di criticità o problematica. Pulire il pavimento necessita di alcuni...
Pulizia della Casa

Come lucidare le piastrelle in graniglia di marmo

La graniglia di marmo è un materiale molto conosciuto, largamente utilizzato per la pavimentazione delle abitazioni italiane fino agli anni '60. Nasce come prodotto di scarto della lavorazione del marmo ma, grazie alla sua versatilità e ai suoi colori...
Ristrutturazione

Come antichizzare il marmo

Abbiamo la passione per l'arte e la possibilità di realizzare delle belle sculture in marmo. Ma prima di metterle dove abbiamo stabilito ci accorgiamo di una cosa. Il colore troppo bianco del marmo stona con l'ambiente circostante, mentre apparirebbe...
Arredamento

Come lucidare le colonne di marmo antico

Le colonne sono un elemento architettonico portante. Il marmo antico è un rivestimento utilizzato sia per interni che per esterni. Esso è traspirabile e dona un effetto elegante. In più ricorda il Travertino. Possedere una colonna in marmo significa...
Pulizia della Casa

Come sbiancare il marmo annerito

Ristrutturare una casa significa pensare ai vari materiali che possano ricoprire le varie superfici di ogni stanza. Tra i vari materiali più pregiati da poter utilizzare in casa, c'è da considerare sempre il marmo. Il marmo esiste di varie tonalità...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.