Come eliminare le macchie dal lavello

Tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

In tutte le cucine c'è a disposizione un lavello. Questo è, infatti, un recipiente destinato al carico ed allo scarico dell'acqua e che viene utilizzato nelle più diverse azioni nel quotidiano come: lavare, sciacquare, scolare e molte altre. I lavelli possono essere costruiti in diversi materiali che possono essere naturali (è il caso di ceramica e dell'acciaio) oppure sintetici. Per allungare la vita di questi utilissimi recipienti è bene averne cura per garantire in modo costante pulizia ed igiene. Nella seguente guida vedremo come eliminare le macchie dal lavello in poche e semplici mosse.

28

Occorrente

  • Acqua
  • Aceto
  • Detersivi specifici
  • Bicarbonato di sodio
  • Pietra di pomice
  • Crema di tartaro
38

Smacchiatura di lavelli in acciaio

Se i vostri lavelli sono costruiti in acciaio, questi conferiranno un tocco di modernità ed eleganza a tutto l'arredamento della cucina. Ma nonostante questo materiale sia esteticamente molto bello, la cura di questa tipologia di lavandini richiede molte attenzioni e piccoli accorgimenti. Un rimedio naturale che può tornare molto utile in questo caso, vede come protagonista l'aceto bianco. Prima di utilizzare questo prodotto innocuo, dovete aver cura di eliminare completamente ogni eventuale traccia di sporco e lasciar asciugare per bene il tutto. Ora potete prendere un panno che andrete a bagnare con l'aceto e passerete su tutta la superficie del lavello in acciaio. Subito noterete che il materiale tornerà lucido e che state rimuovendo, con molta facilità, ogni sorta di macchia rendendo il tutto come nuovo. Un altro escamotage che in questo caso si può rivelare utile è il bicarbonato. Per adoperare questo prodotto al meglio vi sarà sufficiente cospargere con questo tutta la zona di vostro interesse e strofinare il tutto in modo delicato con metà limone.

48

Smacchiatura dei lavelli in ceramica

Se diversamente possedete un lavello in ceramica, sarete a conoscenza che questo è un materiale abbastanza delicato da gestire e trattare anche se, con qualche accortezza, possono risultare veramente resistenti e duraturi nel corso del tempo. Per quanto riguarda il processo di manutenzione, e più in particolare la pulizia, potete tranquillamente utilizzare i detergenti che comunemente sono disponibili in commercio. Se vi trovate di fronte al caso in cui lo smalto del vostro lavello si sia ingiallito potete trattarne la superficie (operazione che andrà fatta più volte ripetendola in modo costante nel tempo) con una spugna che andrete a bagnare con aceto e bicarbonato per poi risciacquare tutto con molta attenzione. Se il vostro lavello è costruito con un materiale sintetico potete pulirlo con l'aceto ed acqua calda se volete eliminare le macchie di calcare oppure con detersivi a base di cloro per rimuovere macchie di natura organica.

Continua la lettura
58

Smacchiatura dei lavelli in porcellana

Per eliminare le macchie da un lavello in porcellana, un metodo che funziona molto bene è una miscela di crema di tartaro e aceto (o perossido di idrogeno). Affinché questa soluzione produca gli effetti desiderati, è necessario mescolare bene le due componenti fino a quando non diventa una miscela omogenea; tuttavia, questo rimedio può essere utilizzato per rimuovere le macchie superficiali. Potete invece usare una pietra di pomice per rimuovere le macchie più ostinate: anche se questa potrebbe sembrare una cattiva idea, ma in realtà le pietre di pomice sono delle rocce vulcaniche molto leggere e possono essere utilizzate come abrasivo delicato per vasche e lavandini in porcellana. L'unica accortezza che dovrete avere è assicurarvi che la pietra sia sempre bagnata quando la usate.

68

I prodotti da evitare

A prescindere dal materiale con cui è realizzata il vostro lavello, ci sono dei prodotti che non devono mai essere usati. Infatti, anche se la maggior parte dei lavelli è molto resistente, ma l'uso di prodotti non particolarmente adatti al materiale possono far perdere loro luminosità e brillantezza, spegnendoli e rendendoli opachi. Inoltre, se utilizzate detergenti aggressivi, questi rischieranno di rovinare il lavello graffiandolo in modo non reversibile; prodotti come la candeggina, ad esempio, se usati con costanza, invece, possono lasciare antiestetiche macchie molto fastidiose. Anche l'utilizzo di semplice acqua potrebbe renderli meno belli e brillanti a causa di possibili formazioni di calcare che danno luogo ad aloni.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Evitare sempre di strofinare troppo energicamente
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come eliminare le macchie di urina

Come con tutte le macchie provocate da sostanze organiche, l'urina non è certamente da meno. Essa, infatti, tende a lasciare delle macchie ostinate ed un odore sgradevole se non si provvede ad eliminarla immediatamente. Il successo è assicurato soltanto...
Pulizia della Casa

Come produrre uno smacchiatore naturale per eliminare le macchie

Le macchie sono un vero e proprio cruccio per tutti coloro che lavano gli indumenti. Infatti alcune macchie sono difficilissime da rimuovere. Tra queste le più comuni e importanti sono le macchie di sudore, cioccolato, olio e altri grassi. Una delle...
Pulizia della Casa

Come eliminare le macchie di tempera dai vestiti

Come con la maggior parte dei materiali, le macchie di tempera sono più facili da rimuovere quando sono fresche. Poiché la pittura a tempera è progettata per essere lavabile, è possibile rimuoverla anche con un semplice detersivo per bucato; in alcuni...
Pulizia della Casa

Come eliminare le macchie di fumo dalle mani

Uno dei problemi estetici più evidenti ed imbarazzanti di alcuni fumatori è quello delle innaturali macchie gialle a volte addirittura marroni, che rimangono sulla pelle delle dita. Il problema causato dalla nicotina si accentua per coloro che consumano...
Pulizia della Casa

Come eliminare le macchie quando siamo fuori casa

Molto spesso quando si è fuori casa capita di sporcarsi i propri vestiti. Le macchie possono essere causate da diversi fattori. Ad ogni modo ciò può comportare un grave disagio, in considerazione del fatto che il più delle volte non si sa come affrontare...
Pulizia della Casa

Come eliminare le macchie di sudore dai tessuti

Vi è mai capitato di indossare uno dei vostri abiti preferiti e ritrovarvi una chiazza di sudore visibilissima? Beh, se il vostro problema sono le macchie di sudore, vi consiglio vivamente di leggere la seguente guida. In essa, vi fornirò dei validissimi...
Pulizia della Casa

Come eliminare le macchie di umidità dal legno

Il legno è un materiale bello ma abbastanza delicato con cui vengono realizzati mobili, tavoli ed infissi di vario genere. Il grande nemico è tuttavia l'acqua; infatti, se in un ambiente domestico è presente un alto tasso di umidità, il materiale...
Pulizia della Casa

Come eliminare le macchie d'olio dal parquet

Il parquet è una delle tipologie di pavimento più pregiate e delicate: composto di materiali naturali e finemente lucidato, richiede una cura molto particolare per la sua pulizia, soprattutto quando si devono affrontare macchie difficili come quelle...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.