Come eliminare le incrostazioni dalle pentole

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Cucinare è una vera passione per moltissime persone. La soddisfazione di preparare qualcosa di buono con le proprie mani è immensa, ma pulire i piatti è decisamente meno divertente. Talvolta infatti è davvero difficile eliminare i residui di cibo da padelle e pentole. Occorre pazienza, i giusti prodotti e soprattutto tanto olio di gomito! Eppure con i corretti accorgimenti può diventare un compito più semplice di quanto sembri. In questa guida scoprirete proprio come eliminare le incrostazioni, anche con metodi naturali e non inquinanti.

26

Occorrente

  • Acqua, bicarbonato di sodio, sale, ketchup, limone, crema di tartaro per alluminio.
36

Utilizzare il bicarbonato e detersivo per scrostare le pentole

Per rendere più efficace il comune detersivo per piatti potete usare del bicarbonato. Questo sale è portentoso in diverse circostanze, date le sue molteplici proprietà. Aggiungete al detersivo per piatti due cucchiai di bicarbonato di sodio. Mischiate i due elementi ad una quantità di acqua sufficiente per le vostre pentole. Immergete le pentole e lasciate agire per qualche minuto. Con questo metodo sarà molto più semplice eliminare le incrostazioni dalle pentole, comprese quelle più coriacee e secche.

46

Utilizzare crema di tartaro e ketchup per scrostare le pentole

Per l'alluminio è consigliabile un mix di due cucchiai di crema di tartato e un litro d'acqua. Fate bollire per dieci minuti all'interno delle pentole incrostate. Aggiungete successivamente un goccio di ammorbidente liquido e aspettate un'ora. Sarà molto semplice eliminare le incrostazioni. Un altro valido alleato contro le incrostazioni è il freddo. Congelare pentole e tegami con incrostazioni può facilitare la loro rimozione. Un'altra soluzione può essere il ketchup. Il suo contenuto acido può "corrodere" le incrostazioni organiche senza rovinare i metalli. Lasciate agire il ketchup per almeno trenta minuti prima di pulire le pentole. Dopo il risciacquo lucidate le pentole con mezzo limone. Usate un panno morbido e pulito per asciugare.

Continua la lettura
56

Utilizzare il sale per scrostare le pentole

Tra le incrostazioni più difficili da eliminare vi sono quelle del latte che, se bruciato, lascia cattivi odori. Per facilitare la sua rimozione bagnate le pentole con dell'acqua. Cospargete poi le zone interessate di sale. Quest'ultimo ha anche la capacità di assorbire i cattivi odori. Aspettate dieci minuti in modo che il sale agisca in profondità, poi eseguite un lavaggio delle pentole con acqua e comuni detersivi. È necessario strofinare con una certa delicatezza quando si tratta di tegami antiaderenti. In generale non si dovrebbe mai usare una spugnetta troppo aggressiva per non graffiare le pentole. Buon lavoro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come eliminare le incrostazioni del water

Quando si deve effettuare la pulizia del bagno di casa, spesso si considera un'operazione non piacevole da compiere, sia a causa dell'impegno che richiede, che per colpa di alcune macchie più resistenti e difficili da togliere. Queste riguardano soprattutto...
Pulizia della Casa

come eliminare le incrostazioni di calcare con la pietra pomice

Quando senti parlare di pietra pomice cosa ti viene in mente? L'uso per i piedi vero? Cioè rimuovere la pelle secca dai piedi e mantenerla liscia.Stupirò alcuni di voi dicendo che a pietra pomice può essere usata efficacemente anche come rimedio naturale...
Pulizia della Casa

Come eliminare le incrostazioni di sporco dai sanitari

Il bagno è il luogo dove si insediano numerose quantità di germi e batteri ed è per questo motivo che va pulito frequentamente e anche con una certa cura. Oltre a questi bisogna considerare anche le numerosi incrostazioni di calcare che si formano...
Pulizia della Casa

Come pulire le pentole in acciaio

Pulire le pentole in acciaio è una della maggiori difficoltà che si riscontra in cucina, sia per l'eccesso di incrostazioni che spesso rimangono sul fondo, sia per le macchie che restano su tutta la superficie, essendo l'acciaio un materiale ottimo...
Pulizia della Casa

Come disincrostare pentole e padelle

Alla fine di ogni pasto che consumiamo, ci ritroviamo le stoviglie da lavare. In particolare le pentole e le padelle sono soggette a incrostazioni che talvolta sono difficili da rimuovere con un solo lavaggio. In questi casi, il comune detersivo per piatti...
Pulizia della Casa

Come rimuovere le incrostazioni nel forno

Torte, sformati, arrosto... Tutte pietanze buone e saporite. Il forno però, lavora parecchio e si sporca. Pulire il forno è davvero un'impresa difficile e spesso quasi eroica. Sporco, incrostazioni, cattivi odori non vengono via facilmente. Ci vuole...
Pulizia della Casa

Come pulire pentole e stoviglie senza sforzo

Quante donne si trovano, a fine giornata, con la cucina piena di pentole e stoviglie da lavare?! E poco importa possedere una lavastoviglie oppure no perché non tutti gli "utensili" comunemente impiegati in cucina possono essere lavati in modo "automatizzato"....
Pulizia della Casa

10 consigli per scrostare le pentole

Avere le stoviglie sempre perfettamente pulite è indice di pulizia, igiene ed anche di essere ambiziosi nel rigovernare gli utensili e le pentole della cucina. La cosa migliore, è quella di intervenire subito sulle incrostazioni, in quanto con il trascorrere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.