Come eliminare la vecchia pittura da una superficie

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se desiderate rinnovare un oggetto che vi appartiene o una parte della vostra casa, ciò che dovrete fare è eliminare la vecchia pittura dalla superficie. Questa è un'operazione che richiede molta pazienza, ma può divenire un hobby divertente per chi ama l'arte del fai-da-te. Per rimuovere le vernici esistenti, si possono utilizzare vari metodi, in base al tipo di materiale da raschiare. In questa guida, vi illustrerò come rimuovere la vecchia pittura da una superficie. Vediamo quindi come procedere.

26

Occorrente

  • Raschietto
  • pennellessa
  • Secchio d'acqua
  • vestiti usurati da gettare
  • guanti da lavoro
  • Carta vetrata a grana grossa e fine
  • soda caustica
  • sverniciatore chimico
  • acqua ragia
36

Come prima cosa, se dovete lavorare anche in altezza, procuratevi una buona e sicura scala in acciaio o in alluminio, maneggevole e leggera da trasportare. Spianate con della carta vetrata, la lama di una spatola da entrambi i lati per creare delle sfaccettature (così facendo, risulterà più facile il lavoro di rimozione). Dopo aver fatto ciò, riempite con acqua la metà di un secchio e con l'aiuto di una pennellessa, iniziate a bagnare la vernice (tre o quattro metri quadrati alla volta) e iniziate a raschiare. Se l'operazione dovesse risultare difficile, bagnate ancora per una seconda volta. Non appena avete terminato, pulite il tutto con acqua.

46

Quando dovete trattare le inferriate della vostra abitazione, rovinate dalla pioggia o dal calore del sole, con una lamina metallica, asportate il colore già esistente e, per un lavoro più preciso, potete utilizzare un trapano elettrico con una rotella di metallo montata in cima. Successivamente, utilizzate anche una pistola ad aria calda per ammorbidire bene le traccie antiche, prima di raschiarle. Sciacquate abbondantemente e lasciate asciugare; con della carta vetrata, ripulite gli eventuali residui, spolverate bene e infine con un panno imbevuto di acqua ragia, sgrassate tutta la superficie. Sverniciare un mobile di legno, invece ha lo scopo di rimuovere tutti gli strati di vernice per riportare l'oggetto a legno nudo.

Continua la lettura
56

In seguito, si può agire con vari metodi: il primo è quello della carta vetrata. Carteggiate inizialmente, con quella a grana grossa e subito dopo con quella fine, per eliminare completamente tutta la pittura. Richiede un poco di fatica e va usato soprattutto, per i mobili molto rovinati. Un altro metodo è quello della soda caustica, molto usato in artigianato, ma non consigliabile, data la tossicità del prodotto. Abbiate cura di lavorare all'aperto, indossando abiti usurati da gettare dopo l'uso e un paio di guanti da lavoro. Diluite 150 grammi di questa sostanza in un litro di acqua, mescolando contemporaneamente con un bastoncino di legno. Quando si formerà una poltiglia, eliminatela con una spatola.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come eliminare il cattivo odore di pittura in casa

A volte si devono ridipingere le pareti di casa oppure i mobili in quanto con il passare del tempo hanno perso il loro splendore. In questo modo si rinnovano gli spazi e si dà un tocco personale in più. L'unico svantaggio del pitturare è il cattivo...
Ristrutturazione

Come applicare la pittura decorativa a vento di sabbia

Capita spesso di rinnovare la nostra casa, cambiando decorazioni e colori. In particolare, oggi, si andrà a vedere un tipo di pittura diverso dal metodo tradizionale, cioè, la pittura a vento di sabbia. Questa tipologia di pittura, solitamente, è quel...
Ristrutturazione

Come applicare la pittura effetto spatolato

Per rinnovare gli ambienti della propria casa si può ricorrere a varie tecniche ed idee. Si possono cambiare i mobili, accostare al meglio i colori, appendere dei quadri e quant'altro. Ma c'è una cosa che dev'essere scelta a dovere: la pittura. Già,...
Ristrutturazione

Come applicare la pittura a emulsione

La pittura a emulsione è ampiamente impiegata sia nel campo dell'arte che del bricolage. Qualunque sia il tipo di utilizzo di questo particolare tipo di pittura, è importante sapere che, affinché l'applicazione vada a buon fine e riesca a dare un risultato...
Ristrutturazione

Come realizzare una pittura lucida per le pareti

Con l'arrivo della primavera, tutta la casa si rinnova: oltre alle normali pulizie domestiche, è buona cosa dipingere le pareti delle stanze per eliminare eventuali macchie di sporco e di umidità formatesi durante il periodo invernale. Le camere più...
Ristrutturazione

Come applicare la pittura decorativa in stile metal

La pittura decorativa in stile metal è una tinta acrilica o un'idropittura per interni che consente di ottenere uno splendido effetto metallizzato in una serie di tinte, dall'argento, all'oro, al bronzo, al rame. Questa pittura consente di rendere le...
Ristrutturazione

Come Marmorizzare Una Superficie

L'impiego delle decorazioni artigianali che imitano alla perfezione il colore ed il disegno del marmo ha origine molti secoli fa. Le tecniche tradizionali si possono adattare abbastanza facilmente ai prodotti moderni. In questo modo si ha la possibilità...
Ristrutturazione

Come rimuovere la pittura a calce per interni

Le pareti colorate con la calce sono facilmente riconoscibili perché si scalfiscono con un'unghia. Strofinate con le mani asciutte tendono a sfarinarsi. Se vi si passa sopra invece un dito inumidito esso non si sporcherà. Quando una parete è ricoperta...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.