Come eliminare la ruggine dal cancello

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Il problema della ruggine sul cancello, è sicuramente un problema che deve essere risolto il prima possibile onde evitare che la ruggine possa rovinare il ferro del nostro cancello. È quindi importante agire nell'immediato non appena vediamo le prime tracce della ruggine. Possiamo farci aiutare in questa operazione di rimozione della ruggine da un parente o da un amico, in modo di svolgere questo lavoro nel minor tempo possibile. In questa guida infatti vedremo come eliminare la ruggine dal cancello.

25

Occorrente

  • guanti da lavoro
  • mascherina
  • occhiali in plastica da lavoro
  • spazzola in ferro
  • carta abrasiva
  • acquaragia
  • uno straccio
  • vernice antiruggine e un pennello
35

Per prima cosa, è necessario indossare delle protezioni adeguate, indossando dei guanti da lavoro spessi, una mascherina e degli occhiali da lavoro in plastica spessa per evitare che la ruggine venga a contatto con i nostri occhi. Possiamo iniziare, col togliere la parte più evidente della ruggine, utilizzando una spazzola in ferro oppure una smerigliatrice apposita. Successivamente, dovremo utilizzare della carta abrasiva per eliminare anche le tracce più minuscole della ruggine. È importante durante questa operazione prestare molta attenzione alle saldature presenti sul cancello e agli spuntoni del cancello onde evitare di ferirsi.

45

Quando avremo eliminato tutte le parti di ruggine anche quelle più minuscole, dovremo lavare le parti del cancello trattate utilizzando un solvente ed uno straccio. È importante pulire alla perfezione queste zone, in quanto su di esse poseremo in seguito la vernice antiruggine. Se durante questi lavori, notiamo che il nostro cancello ha dei fori o delle piccole fessure dovremo contattare un esperto, al fine le possa riparare in maniera semplice e veloce. È propri in questi piccoli fori che la ruggine si forma maggiormente, in quanto può crearsi un ristagno di acqua piovana.

Continua la lettura
55

Verniciamo utilizzando un piccolo pennello e della vernice antiruggine, tutte le parti del nostro cancello colpite dalla ruggine. Questa operazione di verniciatura, che è l'operazione conclusiva, serve per posare sul ferro una sostanza che lo rende impermeabile e che lo protegge dagli agenti atmosferici, quali per esempio la pioggia e la neve. È importante, utilizzare per questo lavoro attrezzi di qualità, impiegando un' ottima vernice antiruggine e soprattutto dei pennelli professionali che non perdano le setole quando verniciamo. Per prevenire la formazione consistente della ruggine, possiamo fare un' ispezione accurata del nostro cancello almeno una volta ogni due mesi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Come dipingere un cancello

Chi possiede una casa sa bene quanto sia importante la manutenzione periodica di diverse parti come il tetto, le finestre, il giardino e tra questi c'è anche il cancello. Trovandosi all'esterno è facile capire come l'esposizione alle intemperie tendi...
Esterni

Come scegliere un kit apri cancello scorrevole

In una casa moderna molto grande, spesso si ha anche la possibilità di posteggiare la macchina all'interno del cortile della propria abitazione. Ovviamente in un'abitazione ci deve essere un cancello abbastanza grande preferibilmente automatico, in grado...
Esterni

Come installare un cancello automatico

Possedere un cancello automatico per il proprio giardino o la propria abitazione rappresenta senza dubbio un grande vantaggio. Praticità e funzionalità estrema sono infatti i pregi più importanti di questa struttura così indispensabile. Ne esistono...
Esterni

Come rimuovere la ruggine dai mobili da giardino

A causa dell'umidità eccessiva nell'aria, sulla superficie dei mobili (soprattutto quelli da esterno), si forma la ruggine. Tuttavia, la rimozione della ruggine dal metallo non è così difficile come si potrebbe pensare; è possibile infatti, utilizzare...
Esterni

Come riparare un cancello automatico

Riparare un cancello automatico non è tra le mansioni manutentive più semplici da svolgere. Molto spesso, questo tipo di lavoro potrebbe essere riservato a personale qualificato e autorizzato. Se si necessita di approfondimenti o di consultare lo schema...
Esterni

5 modi infallibili per eliminare le cimici

Molte volte vi sarà capitato di stare seduti nel vostro balcone e di vedere parecchie cimici che vi ronzano o vi volano intorno. Le cimici sono degli insetti non molto piccoli e verdi, sono molto fastidiosi e puzzolenti se vengono schiacciati. Esistono...
Esterni

Come eliminare le erbacce dalla ghiaia

La ghiaia, si usa spesso per creare delle strade e dei viottoli ordinati, che permettono di far circolare persone e mezzi, senza sporcarsi con la terra o con il fango. La ghiaia copre perfettamente il terreno, riesce a mantenerlo secco e permette il transito...
Esterni

Come utilizzare l'aceto per eliminare le erbacce

Come vedremo nel corso di questa guida, l'aceto è un prodotto davvero molto utile e funzionale; un prodotto che si presta ad una moltitudine di usi, sia per pulire e/o disinfettare la casa, sia per la cura del giardino, ovvero per eliminare le erbacce...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.