Come eliminare la ruggine da un cancello di ferro

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

All'interno di questa guida, saranno riportati alcuni semplici ed utili consigli in merito al mantenimento dei cancelli in ferro. Queste bellissime strutture, infatti, riportano molto spesso uno scomodo problema che è necessario eliminare: la ruggine. Solitamente, la manutenzione di questi cancelli viene effettuata da esperti professionisti del settore, tuttavia, grazie ai progressi dell'industria chimica, lo stesso lavoro oggi può essere svolto praticamente da chiunque. Questa nuova possibilità, costituisce senza dubbio un vantaggio non indifferente, visto che un cancello richiede una manutenzione abbastanza frequente e, nel caso si decida di affidarla a dei professionisti, anche costosa. Vediamo quindi come procedere.

27

Occorrente

  • Disco metallico o spazzola metallica manuale
  • Solvente neutralizzante
  • Antiruggine
  • Pittura a smalto
  • Pennelli e stracci
  • guanti
  • mascherina protettiva
37

Come prima cosa, attraverso l'utilizzo di un disco metallico rotante (o di una spazzola metallica manuale) si deve riportare il cancello ad uno stato grezzo, eliminando tutti i residui di verniciatura nelle zone colpite dalla ruggine. Inoltre, sarebbe opportuno effettuare questa operazione, per quanto possibile, lontano dal passaggio delle persone ed indossando una mascherina protettiva per evitare che le particelle raschiate entrino a contatto con le vie respiratorie. Una volta completata la prima operazione, è opportuno passare uno straccio bagnato con solvente neutralizzante su tutte le parti raschiate, col fine di creare un primo strato protettivo per il ferro.

47

Successivamente, dopo aver fatto asciugare per alcuni minuti il primo strato protettivo, occorre applicare con un pennello una mano di antiruggine (un prodotto che rende il cancello impermeabile all'acqua e all'ossigeno) facendo attenzione a raggiungere tutti i punti del cancello, anche quelli meno accessibili. Una volta asciugato questo strato di antiruggine, nel caso in cui lo si riterrà necessario, sarà possibile applicarne un altro utilizzando la medesima procedura.

Continua la lettura
57

Una volta fatto asciugare lo strato di antiruggine, è necessario pulire con uno straccio asciutto tutta la cancellata trattata. A seguito di tale operazione si giunge, finalmente, alla parte più "artistica" del lavoro. In questa fase, infatti, bisogna applicare con particolare cura una prima mano di pittura a smalto del colore che si preferisce. Dopo aver fatto asciugare per 12 ore questo strato di pittura, sarebbe opportuno applicarne un altro con la medesima procedura. A seguito di quest'ultima operazione, l'opera di manutenzione del cancello si può reputare ultimata. Buon lavoro!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Quando si utilizzano prodotti chimici, è importante proteggersi sempre con mascherine e guanti.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Come dipingere un cancello

Chi possiede una casa sa bene quanto sia importante la manutenzione periodica di diverse parti come il tetto, le finestre, il giardino e tra questi c'è anche il cancello. Trovandosi all'esterno è facile capire come l'esposizione alle intemperie tendi...
Esterni

Come scegliere un kit apri cancello scorrevole

In una casa moderna molto grande, spesso si ha anche la possibilità di posteggiare la macchina all'interno del cortile della propria abitazione. Ovviamente in un'abitazione ci deve essere un cancello abbastanza grande preferibilmente automatico, in grado...
Esterni

Come installare un cancello automatico

Possedere un cancello automatico per il proprio giardino o la propria abitazione rappresenta senza dubbio un grande vantaggio. Praticità e funzionalità estrema sono infatti i pregi più importanti di questa struttura così indispensabile. Ne esistono...
Esterni

Come rimuovere la ruggine dai mobili da giardino

A causa dell'umidità eccessiva nell'aria, sulla superficie dei mobili (soprattutto quelli da esterno), si forma la ruggine. Tuttavia, la rimozione della ruggine dal metallo non è così difficile come si potrebbe pensare; è possibile infatti, utilizzare...
Esterni

Come riparare un cancello automatico

Riparare un cancello automatico non è tra le mansioni manutentive più semplici da svolgere. Molto spesso, questo tipo di lavoro potrebbe essere riservato a personale qualificato e autorizzato. Se si necessita di approfondimenti o di consultare lo schema...
Esterni

Guida ai cancelli in ferro

La vostra vecchia cancellata in ferro si è arrugginita e volete acquistarne una nuova, ma non avete la più pallida idea di dove recarvi? Niente paura, questa guida fa certamente al caso vostro! Innanzitutto c'è da dire che esistono diverse tipologie...
Esterni

Come costruire un pergolato in ferro

Il pergolato è una struttura in legno, muratura o metallo che offre un supporto alle pianti di tipo rampicante. In questo modo fornisce un riparo dal sole e crea un ambiente davvero speciale e accogliente. Permette infatti di rilassarci all'ombra e sotto...
Esterni

Come scegliere i mobili da giardino in ferro battuto

Avere un giardino in casa, è sicuramente una grande fortuna, perché si ha la possibilità di poter trascorrere parecchio tempo all'aria aperta restando in casa. Ogni giardino però, necessità di un arredamento specifico, in grado di resistere a tutte...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.