Come eliminare la presenza di scarafaggi in casa

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Gli scarafaggi in casa sono effettivamente fastidiosi e rendono nervosi, specie se avete dei bambini molto piccoli, che potrebbero pericolosamente ingerirli. In commercio ci sono tantissimi prodotti chimici atti a scongiurare l'invasione di questi animaletti, ma tuttavia è importante sapere che anche dei rimedi naturali sono molto efficaci. In riferimento a ciò, ecco alcuni consigli su come eliminare la presenza di scarafaggi in casa.

25

Occorrente

  • Zucchero
  • Acido tannico
  • Farina
  • Cemento in polvere
  • Stucco per muri
35

Se dunque in casa avete l'inconveniente degli scarafaggi, la soluzione più efficace potrebbe sembrare l'utilizzo immediato di pesticidi. Tuttavia, oltre ad essere nocivi per l'uomo, questi prodotti molto spesso non risolvono definitivamente il problema, per cui si rischia di spendere una cospicua somma in danaro inutilmente.

45

Per ovviare a tale incresciosa situazione ci sono metodi alternavi e fai da te, efficaci ed economici, che annienteranno gli scarafaggi per sempre. Per prima cosa è bene perlustrare accuratamente tutti i muri della casa. Nelle crepe, che a volte si formano, infatti, gli scarafaggi trovano un habitat ideale alla loro sopravvivenza. Appena individuate una fessura, quindi, preoccupatevi di chiuderla con dello stucco. Per rendere la superficie liscia aiutatevi poi con una spatola, in modo da togliere anche il prodotto in eccesso. Una volta terminato questo importante passaggio potrete poi procedere con la preparazione di alcuni composti naturali e molto efficaci per farvi raggiungere lo scopo, senza particolari rischi per la salute, specie quella del vostro bambino, ma anche di eventuali animali domestici.

Continua la lettura
55

La soluzione più semplice da adottare è la creazione di un impasto mescolando farina, zucchero e acido tannico. Quest'ultimo è facilmente acquistabile in un consorzio agrario. Dopo aver miscelato tutti gli ingredienti, potete aggiungete anche un goccio d'acqua, creando una poltiglia semiliquida. La sera prima di andare a letto sistematene piccole porzioni in tutti gli angoli della casa. Gli scarafaggi, attratti dallo zucchero, mangeranno l'intruglio e moriranno dopo pochi minuti. Un'altra soluzione efficace e ancora più semplice da preparare, consiste nel mescolando lo zucchero e il gesso in polvere. Anche in questo cassi aggiunge dell'acqua e si procedete formando dall'impasto delle palline che poi collocherete dietro i mobili. Gli scarafaggi mangeranno lo zucchero e con esso anche il cemento, che però gli risulterà indigesto!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Scarafaggi: come eliminarli?

Gli scarafaggi sono insetti che possono essere portatori di malattie e batteri patogeni. Generalmente possono essere sconfitti con la semplice pulizia, ma questo potrebbe non bastare, bisognerà usare dei prodotti specifici molto efficaci o preparare...
Pulizia della Casa

Come prevenire le infestazioni di blatte e scarafaggi

Con l'arrivo dell'estate non è difficile trovare infestazioni di blatte o scarafaggi in giro per la casa. Non sempre accade ma spesso capita se vi trovate vicino ad un cantiere o ad uno scavo. Data la pericolosità dei batteri che trasportano questi...
Pulizia della Casa

Come evitare la presenza di insetti in cucina

La cucina rappresenta tradizionalmente un luogo di ritrovo e di condivisione. Qualora però per caso dovessi notare la presenza di insetti non sarebbe di sicuro piacevole. Può però capitare, col cambiare della stagione, che degli insetti come formiche,...
Pulizia della Casa

Come verificare la presenza di roditori in casa

Quando arriva la stagione autunnale scoiattoli, topi e ratti sono in cerca di una tana per potersi riparare dalle intemperie e dal freddo. Generalmente le abitazioni con giardino sono più esposte a trasformarsi in rifugi per roditori. Anche negli appartamenti...
Pulizia della Casa

Come eliminare gli insetti dalla casa

Tra gli insetti più comuni che purtroppo infestano le nostre case troviamo: le formiche, le blatte, le farfalline del cibo, le zanzare, le tarme, le vespe e i pesciolini d’argento. La loro sgradita presenza è dovuta a molti fattori. Nei passi della...
Pulizia della Casa

10 consigli per eliminare i tarli

Chi ha una casa antica ricca di mobili d'epoca, molto spesso può avere la presenza di tarli all'interno dei mobili, che possono completamente mangiare tutta la parte sana del legno e sbriciolare i mobili, rovinandoli completamente. Combattere i tarli...
Pulizia della Casa

Come eliminare le ragnatele sul soffitto

Nelle nostre case spesso si formano delle antiestetiche ragnatele nei vari angoli e soprattutto in quelli all'altezza del soffitto. In genere ciò è dovuto alla presenza in zona di vegetazione o di umidità eccessiva, per cui la presenza di ragni è...
Pulizia della Casa

Come eliminare i batteri più comuni in casa

I batteri sono ovunque, ma purtroppo (o per fortuna) non si vedono ad occhio nudo. Infatti, se dovessimo impilare le migliaia di batteri presenti in una casa, riuscirebbero comunque ad entrare nella capocchia di uno spillo. Non tutti sono dannosi, ma...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.