Come eliminare la muffa dagli armadi

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La muffa è un fungo che colpisce gli ambienti carichi di umidità, è molto facile trovarla negli angoli dei muri e si manifesta solitamente con macchie che possono essere grigie e tendenti al nero. Oltre alle macchie, la muffa provoca cattivi odori e se si sviluppa all'interno di armadi, può impregnare anche gli abiti rendendoli umidi e macchiandoli. Ecco come eliminare la muffa dagli armadi.

25

Un primo metodo per eliminare la muffa dagli armadi, è quello di immergere uno straccio pulito in un secchio contenente candeggina profumata e strofinarlo in tutte le zone dell'armadio nelle quali siano presenti queste fastidiose e antiestetiche macchie di muffa. Terminata l'operazione lasciate aperte per un paio d'ore le ante del vostro armadio e fate asciugare il suo interno. Un altro ottimo rimedio naturale per risolvere tale sgradevole problema, è rappresentato da una soluzione composta da un paio di tazze di aceto e una di acqua, alle quali aggiungere alcune gocce di olio essenziale di ginepro e di cannella. Utilizzate uno spruzzino per spargere la soluzione sulla muffa e lasciate agire per una trentina di minuti.

35

Se la muffa purtroppo, è riuscita ad intaccare anche i vostri vestiti potrete procedere lavandoli a mano e aggiungendo, durante il risciacquo, dell'aceto bianco nell'acqua fredda. L'odore della muffa all'interno dell'armadio può essere combattuto, mettendo su ogni ripiano, una tazza contenente del latte bollente. Chiudete le ante e lasciate agire il latte per 12 ore. Trascorso il tempo necessario, aprite le ante e fatele aerare per bene. Se la muffa è già riuscita a penetrare in modo profondo nel legno, tanto da averlo gonfiato, la cosa migliore è sostituire direttamente i pannelli rovinati rivestendo l'armadio con dei panelli nuovi.

Continua la lettura
45

Per evitare che la muffa possa formarsi nuovamente, si consiglia di utilizzare sempre delle soluzioni profumate e di porle nell'armadio; queste possono essere reperibili nei negozi del fai da te oppure per la casa. Le profumazioni sono disponibili sotto forma di sacchettini oppure di piccoli deodoranti da porre all'interno dell'armadio. In alternativa è possibile realizzare una soluzione antimuffa autonomamente, basta miscelare un po' di aceto bianco con del limone in una boccettina, aprire poco il tappo e lasciarla nell'armadio; quando l'odore andrà via e non si avvertirà più, bisogna sostituire la soluzione con una nuova. È possibile creare dei profumi alla lavanda miscelando un po' di profumo con la stessa quantità di alcol e metterla all'interno dell'armadio; si consiglia di utilizzare il bergamotto e il limone in quanto sono più profumati e non impregnano i tessuti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come eliminare la muffa dagli intonaci

Se nella vostra abitazione, in prossimità degli angoli e degli intonaci, è presente la fastidiosissima muffa, la guida che segue farà al caso vostro. Al'interno di questo articolo ci soffermeremo sulla spiegazione di alcuni rimedi casalinghi che vi...
Pulizia della Casa

Come togliere la muffa da armadi e cassetti in legno

Avere una pesante umidità all'interno della casa, provoca l'insorgere di problematiche legate alla muffa, di diverse tipologie. Spesso, questo problema arriva con le basse temperature e nei luoghi che non vengono arieggiati in modo accurato. In questo...
Pulizia della Casa

Come eliminare la muffa dai cassetti

La muffa, si sa, è un tipo di fungo che si forma principalmente in ambienti chiusi, umidi e poco ventilati. Oltre i muri e i soffitti, spesso aggredisce anche il legno, di cui si nutre: non è raro scostare un mobile dalla parete per pulirlo e trovarne...
Pulizia della Casa

Come eliminare l'odore di muffa dai cassetti

La muffa è la nemica più comune quando si parla di igiene della casa; si presenta spesso sulle pareti, vicino alle soffitte, oppure negli armadi e nei cassetti. Questo questo parassita dell'igiene si forma nelle nostre case porta spesso un cattivo odore...
Pulizia della Casa

Come eliminare e prevenire la muffa

Eliminare e prevenire la crescita e la diffusione della muffa nelle nostre abitazioni è una sfida costante. La presenza di umidità nel bagno, in cucina, in soffitta oppure in cantina rende queste aree della casa il terreno ideale per la formazione di...
Pulizia della Casa

Come creare da sé un metodo naturale per allontanare le tarme dagli armadi

Quante volte, ci capita di riporre i vestiti estivi o invernali dentro l'armadio e i cassetti, pensando di doverli reindossare da un momento all'altro e invece alla fine stanno lì per un'intera stagione dimenticando di non averli conservati con le adeguate...
Pulizia della Casa

Come eliminare le macchie di muffa dal materasso

La muffa è odiata da tutti: purtroppo, anche se siete bel puliti e lo stesso fate con la vostra casa, la muffa può comparire lo stesso per l'umidità o di altri fattori che non dipendono dalla vostra pulizia. Bisogna però evitare ciò mantenendo sempre...
Pulizia della Casa

Come eliminare la muffa che si forma sulle pareti o sul soffitto

La guida che svilupperemo nei quattro passi che comporranno il nostro ragionamento, si occuperà di muffa. Entrando più nel dettaglio di questo argomento, ora andremo a spiegarvi come riuscire a eliminare la muffa che si forma sulle pareti o sul soffitto....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.