Come eliminare l'odore di pesce dalle stoviglie

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Se hai intenzione di preparare una cena afrodisiaca a base di pesce e champagne per festeggiare il compleanno della tua dolce metà oppure San Valentino, questa guida farà certamente al caso tuo. Se hai intenzione di realizzare i piatti della tua cenetta romantica con le tue mani il successo sarà garantito. Capita talvolta che, inebriati dall'alcool e travolti dalla passione, ci si dimentichi o si rimandi al giorno successivo, il lavaggio delle stoviglie. L’odore del pesce rimane intriso nelle stoviglie e spesso è talmente intenso che ci vorrebbe un miracolo per eliminarlo. Se leggerai questa guida ti spiegherò in maniera semplice e chiara come eliminare l' odore di pesce dalle stoviglie con alcuni semplici accorgimenti.

26

Occorrente

  • Aceto bianco
  • Limone
  • Sale grosso
36

Anche il pesce più pregiato e più costoso durante la cottura o dopo averlo lasciato per ore senza pulirlo, lascia inevitabilmente un odore a dir poco nauseante. Il metodo più efficace consiste nel prendere tutte le stoviglie utilizzate per la cottura e, dopo averle sciacquate sotto il getto dell'acqua fredda, adagiarle in un tegame contenente poca acqua a cui aggiungerai del detersivo per piatti, mezzo limone spremuto ed un bicchiere di aceto bianco.

46

Copri almeno la metà del tegame facendo attenzione che, man mano che inserisci le stoviglie, il livello dell’acqua tenderà ad aumentare. Calcola la quantità di acqua da versare nel recipiente onde evitare di allagare il piano della cucina. Aceto e limone svolgono un’azione corrosiva pertanto, se non asciughi celermente, possono lasciare delle macchie su alcuni piani da lavoro delicati. Lascia le stoviglie in ammollo per almeno mezz'ora poi risciacqua abbondantemente con acqua fredda. Se vuoi utilizzare la lavastoviglie puoi inserire del succo di limone nell' apposita vaschetta azionando un programma standard a 60° della durata di almeno 30 minuti. Al termine del lavaggio i tuoi piatti ritorneranno ad essere puliti e profumati.

Continua la lettura
56

Se l’odore del pesce dovesse persistere nonostante il metodo descritto in precedenza, inserisci le stoviglie in una pentola di grandi dimensioni a cui avrai aggiunto mezzo bicchiere di aceto bianco, del sale grosso ed il succo di mezzo limone. Porta ad ebollizione per 10 minuti poi spegni. Lascia riposare qualche minuto, togli le stoviglie e sciacquale in acqua fredda. Non ci sarà più alcuna traccia di pesce. Il succo di limone puoi utilizzarlo anche per togliere l’odore del pesce che persiste sulle tue mani.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non utlizzare l'acqua calda per lavare le stoviglie

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come organizzare le stoviglie di casa

La cucina è la zona della casa che maggiormente utilizziamo nel corso della giornata. Preparare i pasti è infatti essenziale per la nostra sopravvivenza. Ciò comporta l'uso di tanti utensili da cucina, elettrodomestici e detergenti per l'igiene della...
Pulizia della Casa

Come pulire pentole e stoviglie senza sforzo

Quante donne si trovano, a fine giornata, con la cucina piena di pentole e stoviglie da lavare?! E poco importa possedere una lavastoviglie oppure no perché non tutti gli "utensili" comunemente impiegati in cucina possono essere lavati in modo "automatizzato"....
Pulizia della Casa

Come lavare le stoviglie

Non tutto si può lavare con la lavastoviglie, il lavaggio a mano è quindi una necessità per tutti. Sembra una sciocchezza, ma le stoviglie devono essere lavate bene, perché sono usate per mangiare! Ecco una piccola guida con trucchi e segreti per...
Pulizia della Casa

Come togliere l'odore di pesce da piatti e stoviglie

La voglia di mangiare pesce di solito è frenata dall'odore persistente che esso lascia in tutta la casa dopo la cottura. Quando si cucina il pesce, soprattutto durante la frittura o cottura alla griglia, l'odore che si genera è particolarmente forte...
Pulizia della Casa

Come lavare piatti e stoviglie senza detersivo

In una società che è sempre più attenta a salvaguardare gli ecosistemi e l'ecologia, anche una piccola azione quotidiana, come lavare piatti e stoviglie senza usare detersivo chimico, eseguita da una moltitudine di persone, apporta un notevole aiuto...
Pulizia della Casa

Come sterilizzare le stoviglie di legno

Da qualche tempo, sulle riviste femminili e sui migliori portali web esistenti, si parla frequentemente di salute e igiene: partendo dal principio "prevenire è meglio che curare", numerose mamme responsabili e mogli diligenti decidono di seguire delle...
Economia Domestica

Come disinfettare le stoviglie

Piatti, bicchieri, posate, pentole: li usiamo tutti i giorni, ma come possiamo essere sicuri che siano puliti davvero a fondo? Sia che vengano lavati a mano o in lavastoviglie, il detersivo può non bastare. Ecco allora alcuni trucchi e suggerimenti su...
Pulizia della Casa

Come caricare la lavastoviglie

Caricare le stoviglie da pulire in una lavastoviglie può sembrare semplice, quasi un gioco da ragazzi. La verità è che non è affatto così. Infatti un carico di stoviglie posizionato nella maniera più giusta non sarà solamente più brillante e pulito,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.