Come eliminare l'odore di muffa dal materasso

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Per la nostra salute e per quella di chi vive con noi, è importante pulire ed igienizzare il materasso frequentemente. Durante la notte, infatti, non siamo proprio soli mentre dormiamo: acari, polvere e batteri sono solo alcuni dei nomi che possiamo trovare all'interno del nostro materasso. Inoltre, potrebbe capitare di creare delle macchie di natura organica che, a loro volta, potrebbero alimentare la proliferazione della muffa, la causa delle principali malattie allergiche. Riposare bene in un materasso pulito risulta essere, dunque, fondamentale. In particolare, nei successivi passi di questa guida, vedremo insieme come eliminare correttamente l'odore di muffa dal materasso.

27

Occorrente

  • Aspirapolvere o scopa a vapore
  • Due ciotole
  • Bicarbonato di sodio
  • Olio essenziale
  • Colino
  • Il succo di un limone
  • Panno pulito
37

Rimuovere la fodera del materasso e lavarla

Anzitutto, per quanto riguarda la pulizia del materasso a molle, il primo passaggio da compiere consiste nel rimuovere la fodera che ricopre il materasso e lavarla in lavatrice ad alta temperatura. Nel frattempo, prendiamo un'aspirapolvere ed iniziamo ad aspirare tutta la superficie del materasso, effettuando dei movimenti verticali ed orizzontali. Questa operazione deve essere effettuata anche lateralmente. Prendiamo adesso una ciotola abbastanza capiente e versiamo al suo interno un po' di bicarbonato di sodio con qualche goccia di olio essenziale. Una volta pronta, con l'ausilio di un colino, spargiamo tale soluzione su tutta la superficie del materasso e lasciamo agire per circa 2 ore.

47

Utilizzare una scopa a vapore

Trascorso il tempo necessario, riprendiamo l'aspirapolvere ed aspiriamo nuovamente la superficie del materasso, eliminando tutti i residui della soluzione precedentemente ottenuta. Successivamente, giriamo il materasso e ripetiamo tutti i passaggi effettuati per l'altra parte. Se possediamo una scopa a vapore o a calore continuo, essa sarà perfetta per igienizzare a fondo il nostro materasso a molle ed eliminare quel fastidioso odore di muffa. Per quanto concerne, invece, la pulizia e manutenzione del materasso a molle, i passaggi da compiere sono i seguenti.

Continua la lettura
57

Arieggiare la stanza

Per prima cosa, apriamo la finestra e facciamo arieggiare per bene la stanza. Una volta eseguita questa operazione prendiamo un limone, spremiamolo e versiamo il suo succo all'interno di una ciotola, dopodiché prendiamo un panno pulito, intingiamolo nel succo di limone, strizziamolo con le mani e passiamolo su tutta la superficie del materasso in lattice. A questo punto, giriamo il materasso ed eseguiamo la stessa procedura dall'altro lato. Infine, attendiamo qualche ora affinché si asciughi perfettamente.  

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non utilizzare la scopa a vapore per il materasso in lattice
  • Ruotiamo almeno una volta al mese il materasso e laviamo frequentemente la fodera
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come eliminare l'odore di muffa dal divano

Molto spesso in casa specie in ambienti umidi, ci capita di avvertire un odore di muffa che diventa poi sgradevole se a contatto con alcuni materiali, e tra questi la pelle e i tessuti che ricoprono in genere poltrone e divani. Questi ultimi, devono poi...
Pulizia della Casa

Come eliminare l'odore di muffa dai cassetti

La muffa è la nemica più comune quando si parla di igiene della casa; si presenta spesso sulle pareti, vicino alle soffitte, oppure negli armadi e nei cassetti. Questo questo parassita dell'igiene si forma nelle nostre case porta spesso un cattivo odore...
Pulizia della Casa

Come eliminare l'odore di muffa dal bucato

A volte capita che i panni, pur essendo appena lavati, presentino uno strano odore di muffa. Questo succede perché rimanendo umidi per molto tempo la muffa si infila tra le fibre e un semplice lavaggio, anche ad alte temperature, può non bastare per...
Pulizia della Casa

Come eliminare l'odore di muffa da una giacca di pelle

Le giacche di vera pelle sono capi confortevoli, ma particolarmente delicati. La pelle, che proviene direttamente dalla concia di alcuni animali, proprio come la nostra pelle, ha bisogno di mantenersi sempre pulita, di far respirare i pori e di essere...
Pulizia della Casa

Come eliminare l'odore di muffa dalla lavatrice

La maggior parte degli elettrodomestici ha una durata media e spesso non necessitano di una manutenzione accurata come succede invece per il frigorifero, il condizionatore, il congelatore o la lavatrice. Per questi ultimi, per via del loro costo oltre...
Pulizia della Casa

5 consigli per togliere l'odore di muffa dai vestiti

In questa guida, che ci accingiamo a proporvi, vogliamo parlarvi di un argomento alquanto diffuso e comune e cioè quello dell’ odore di muffa. Può infatti accadere, che spesso, in particolare negli armadi, si possa diffondere uno sgradevole odore...
Pulizia della Casa

Come rimuovere l'odore di muffa dalla lana

La muffa è una spora, una sorta di fungo che si forma in casa quando vi è una forte presenza di condensa. Molto spesso, agevolata anche dall'umidità, riesce ad infiltrarsi anche negli armadi, causando quel cattivo odore che si sente quando si tenta...
Pulizia della Casa

Come rimuovere l'odore di muffa dai libri

Se in casa abbiamo dei libri che una volta aperti emanano un cattivo odore di muffa, ci sono molti rimedi per ovviare all'inconveniente, che si rivelano utili anche per salvarli, visto che questa condizione, tende a far rompere le pagine o a renderle...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.