Come eliminare l'odore di cibo dal microonde

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Negli ultimi 20 anni i forni a microonde sono diventati di uso comune nelle nostre cucine; possono sostituire i normali forni elettrici per cucinare, con un notevole rispamio di tempo e di energia elettrica. Sono indispensabili per scongelare i cibi mantenendo inalterate le loro caratteristiche organolettiche, ed in 30 secondi riscaldano il latte e caffè della colazione. Ma su qualunque elettrodomestico che serve per tritare, impastare o cuocere del cibo, rimane l'aroma degli alimenti. Vediamo come eliminare l'odore di cibo dal microonde.

25

Puliamo intanto tutte le pareti interne del microonde dai residui di cibo, togliendo gli accessori presenti al suo interno; questi potranno essere lavati normalmente con detersivo sgrassante per piatti, oppure in lavastoviglie. Per l'interno del forno utilizzeremo solo prodotti naturali; in questo modo eviteremo che, nel caso rimangano dei residui degli agenti chimici, riscaldandosi ripetutamente, possano nuocere alla nostra salute.

35

Puliamo ora le pareti con una spugna su cui avremo messo del bicarbonato, questo farà ammorbidire eventuali macchie incrostate; per finire ripassiamo tutto l'interno con un panno umido. Per togliere l'odore di bruciato è particolarmente indicato l'uso della polvere di caffè, o meglio dei fondi di caffè. Procediamo nel seguente modo: aggiungiamo 2 cucchiaini di fondi di caffè ad una tazza di acqua e mescoliamo bene, mettiamola nel microonde e riscaldiamola alla potenza massima per 3 minuti, togliamo la tazza e qualunque cattivo odore sarà sparito, completamente assorbito dalla polvere di caffè. È consigliabile ripetere periodicamente una di queste operazioni, con una frequenza adeguata all'utilizzo che viene fatto del microonde.

Continua la lettura
45

Mettiamo in un recipiente in vetro o ceramica, che quindi possa essere utilizzato nel microonde, parti uguali di acqua ed aceto concentrato, o aceto bianco distillato, che non è il normale aceto di vino utilizzato in cucina, ma un prodotto per la pulizia che deriva dall'ossidazione di una bevanda distillata, e che può essere acquistato nei negozi specializzati. Nello stesso recipiente mettiamo un limone tagliato a metà, oppure il succo di un limone. Poniamo il contenitore nel microonde al massimo della potenza per 3 o 4 minuti; lasciamolo poi raffreddare per circa 20 muniti, senza aprire lo sportello del forno. I vapori liberati all'interno dell'elettrodomestico elimineranno ogni cattivo odore, mentre il limone lascerà un buon odore.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per sporcare meno il microonde è utile adoperare le apposite campane per coprire i cibi
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come eliminare l'odore di cibo nell'aria in modo naturale

Le faccende casalinghe sono parte integrante ed imprescindibile della premura necessaria al mantenimento del nostro focolare casalingo. Tutte queste attività ci costano tanta fatica ma anche tanto tempo e nonostante il livello di attenzione prestato,...
Pulizia della Casa

Come rimuovere l'odore di bruciato dal forno a microonde

Il forno a microonde è uno degli elettrodomestici più utili in una cucina, permette di riscaldare cibi in pochi secondi, di scongelare e di cucinare, il tutto risparmiando una grande quantità di tempo ed energia elettrica. Ma se dovesse accadere di...
Pulizia della Casa

Consigli per eliminare i cattivi odori dal forno a microonde

Se avete un forno a microonde che usate spesso sia per la cottura dei cibi che per scongelarli, sicuramente avrete notato che nonostante la pulizia quotidiana è soggetto ad emanare cattivi odori. Per risolvere questo inconveniente ci sono alcuni metodi...
Pulizia della Casa

Come eliminare i cattivi odori dal microonde

Per mantenere sempre in perfetto stato la nostra cucina, è fondamentale che questa venga pulita costantemente e con degli appositi prodotti che non rovinino le superfici su cui li andremo ad applicare. Se non sappiamo come fare e quali prodotti utilizzare...
Pulizia della Casa

Come eliminare l'odore di umido dalla biancheria

Durante le stagioni più umide, facilmente la biancheria si impregna di quell'odore tipico di muffa, molto fastidioso e pungente. In genere, capita a seguito di una cattiva asciugatura. Altre volte, invece, quando i panni vengono lasciati in lavatrice...
Pulizia della Casa

Come eliminare il cattivo odore dal water

In questo articolo, abbiamo pensato di proporvi un argomento veramente utile, che tratta un problema altamente diffuso nelle nostre case. Vogliamo appunto farvi capire come poter eliminare il cattivo odore, che viene fuori dal nostro water, in modo che...
Pulizia della Casa

Come eliminare l'odore di vernice in casa

Uno tra i lavori casalinghi più comuni e frequenti, è senza dubbio la pittura delle pareti. Infatti, è importante ridipingere le pareti delle stanze a distanza di qualche anno per due motivi fondamentali: conferire un nuovo aspetto all'ambiente e igienizzare...
Pulizia della Casa

Come eliminare l'odore di fumo da una stanza

Uno degli odori più sgradevoli e fastidiosi, soprattutto quando si presenta all'interno di una casa, è sicuramente quello del fumo prodotto dalle sigarette: questo, infatti, riesce ad attaccarsi a tutte le superfici e persiste negli ambienti per moltissimo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.