Come eliminare l'acido borico

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

L'acido borico o acido ortoborico è un composto chimico che si trova in alcuni distretti vulcanici dai quali fuoriesce, mescolato con il vapore, attraverso le fenditure del terreno. Si tratta di una delle componenti di molti minerali naturali come la borace, la boracite e la colemanite. Di facile reperibilità e dal costo contenuto, tale acido vanta una molteplicità di impieghi e applicazioni pratiche. Uno degli usi più comuni è quello di economico insetticida, particolarmente efficace per liberarsi da formiche e parassiti che infestano giardini o terrazzi. In ambito clinico, si rivela utile nella disinfezione di ustioni di lieve entità, nel trattamento di abrasioni cutanee e punture di insetti, nella prevenzione del piede d'atleta e nella cura di alcuni tipi di otite esterna. In più, può essere impiegato in maniera soddisfacente nella pulizia degli ambienti domestici. Nei passi della guida a seguire verranno fornite pratiche indicazioni su come eliminare l'acido borico, in maniera adeguata e in tutta sicurezza.

26

Occorrente

  • Acqua calda
  • Soda o bicarbonato
  • Panno o spugna
  • Secchio di plastica
36

Diversamente dalla maggior parte degli acidi, solubili in acqua e facili da rimuovere, l'acido borico è un composto solido e difficilmente solubile nell'acqua a temperatura ambiente. È piuttosto impegnativo rimuoverlo, specie se depositato per diverso tempo su una superficie, in quanto durante la disidratazione può decomporsi gradualmente in sostanze ancora più difficili da eliminare. Dal momento che l'acido borico è una sostanza pericolosa, è indispensabile adottare idonee misure di sicurezza durante la rimozione, in modo da scongiurare il rischio di un'eventuale inalazioni delle polveri. Aspirate o spazzate l'acido borico dai pavimenti e dalle superfici dure, avendo cura di indossare una mascherina e un paio di guanti in gomma.

46

Successivamente, occorrerà munirsi di un secchio di plastica e riempirlo con acqua calda, alla quale andranno aggiunti circa due cucchiaini di soda o, in alternativa, di bicarbonato. A questo punto, lavate la superficie con il composto preparato in precedenza e risciacquate accuratamente. La soda scioglierà chimicamente ogni residuo di acido, garantendone la totale rimozione. Per pulire i tappeti o la moquette, è consigliabile ricorrere ad un pulitore a vapore. L'acido borico, infatti, è solubile in acqua calda e il vapore ne faciliterà l'eliminazione.

Continua la lettura
56

Versate un po' d'acqua calda contenente della soda sulle piastrelle sulle quali è depositato l'acido borico e lasciate agire per alcuni minuti. Dopodiché servitevi di un panno o di una spugna per eseguire la pulizia. Effettuate dei movimenti circolari e, se necessario, ripetete l'operazione fino a quando non sarete soddisfatti del risultato ottenuto. Proseguite con il risciacquo finale e lasciate asciugare completamente.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come evitare di fare stingere i panni in lavatrice

A volte, dopo aver fatto una lavatrice, può succedere di trovare i propri capi scoloriti oppure di altri colori rispetto a quelli originali. Se si vogliono avere delle indicazioni per la risoluzione di questo problema questa guida è l'ideale. Infatti,...
Esterni

Come liberarsi dalle formiche

Con il ritorno della bella stagione, è facile vedere riemergere file di formiche che invadono balconi, terrazzi o cucine. Pensavate di averle sterminate, ma ogni tanto ecco che rispuntano fuori. Per ovviare a questo fastidioso problema, nei successivi...
Pulizia della Casa

Come Pulire Balconi E Terrazzi

Tra le faccende domestiche più comuni, per mantenere pulita la propria casa, senza dubbio i balconi e terrazzi sono i luoghi che necessitano di una più accurata pulizia. Infatti, con l'arrivo della bella stagione gli spazi esterni a nostra disposizione...
Pulizia della Casa

Come rimuovere gli aloni di sudore

Il sudore è un grande nemico per tutti i nostri vestiti, soprattutto per quelli bianchi, che spesso diventano inutilizzabili a causa di quei fastidiosi aloni gialli che con i normali lavaggi non vanno via. Le macchie di sudore sugli indumenti sono infatti...
Esterni

Come sbarazzarsi di formiche e lumache in giardino

Le formiche e le lumache rappresentano un problema piuttosto increscioso per il nostro giardino: questi piccoli animaletti sembrano innocui, eppure provocano gravi danni, poiché si cibano di semi appena piantati oppure delle piantine appena spuntate...
Pulizia della Casa

Come combattere le formiche del legno

All'interno della presente guida, la nostra attenzione sarà concentrata sulle formiche del legno. Più specificatamente, come avete già avuto l'opportunità di comprendere tramite il titolo stesso della guida, andremo a occuparci di Come combattere...
Pulizia della Casa

Come eliminare gli insetti dalla casa

Tra gli insetti più comuni che purtroppo infestano le nostre case troviamo: le formiche, le blatte, le farfalline del cibo, le zanzare, le tarme, le vespe e i pesciolini d’argento. La loro sgradita presenza è dovuta a molti fattori. Nei passi della...
Pulizia della Casa

Come usare talco e borotalco

Il primo esempio di talco risale al lontano 1878 e tale invenzione è da attribuire ad un chimico e farmacista inglese Henry Roberts, da sempre attento preparatore di medicinali. Invece, il borotalco non è altro che l'unione fra il talco e l'acido borico....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.