Come eliminare i depositi di calcare dalla teiera

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Nel settore della cucina sono tanti i sistemi che vengono adoperati per effettuare attività di routine quotidiana funzionale al risveglio e alla salute personale. Molta componente oggettistica è adoperata in cucina per la preparazione di bevande o pietanze che a lungo andare possono provocare una sedimentazione di minerali alimentari, come il calcio presente nell'acqua, determinando un malfunzionamento degli stessi. In questa occasione vedremo come eliminare i depositi di calcare dalla teiera utilizzando alcuni metodi tradizionali comuni e facilmente reperibili, in assenza di ingenti spese economiche. Il procedimento non è complesso ma richiederà una normale conoscenza dei sistemi che si andranno a ripulire proprio per evitare qualsiasi tipo di danno. Ricordiamoci sempre che essendo strumenti che molto spesso contengono liquidi molto caldi, sarà sempre opportuno accertarsi di averli svuotati prima di iniziar qualsiasi operazione. Si raccomanda inoltre di adoperare idonei guanti da cucina in modo da evitare qualsiasi pericolo per le nostre mani. Buona lettura!

27

Occorrente

  • Acqua e aceto in parti uguali.
  • Spugnetta e detersivo per piatti.
37

Indicazioni sull'acqua

Nell'acqua che utilizziamo per il tè sono presenti molti sali. Si dice "dura" l'acqua particolarmente ricca di solfati, nitrati e cloruri. Si tratta di sali solubili in acqua. Ma a causa del calore e dell'evaporazione possono formare incrostazioni. È per questa ragione che troviamo tracce di calcare in pentole e tegami per la cucina. Per eliminare i depositi di calcare possiamo tentare varie strade. Una di queste è quella dei prodotti chimici, che possiamo reperire in molti supermercati. Tuttavia non sono sempre efficaci al 100%. Inoltre si tratta pur sempre di elementi potenzialmente dannosi. Esiste, fortunatamente, un metodo naturale e molto utile.

47

Utilizzo dell'aceto

Rimuovere i depositi di calcare diventa davvero semplice con l'aceto. Come può un alimento che consumiamo quotidianamente eliminare il calcare? È più che possibile. L'aceto è un prodotto acido che può intaccare i sali del calcare. Ciononostante non rovina le superfici metalliche, come possono essere quelle della teiera. Per avere la miscela giusta usiamo una parte di acqua e una di aceto. Mischiamo i due ingredienti in una soluzione omogenea.

Continua la lettura
57

Eliminazione dei depositi

I depositi più superficiali di calcare inizieranno subito a staccarsi. Successivamente si scioglieranno nell'acqua. In queste prime fasi l'acqua potrebbe divenire un po' torbida. Continuiamo a bollire per qualche minuto, fino ad avere una soluzione limpida. Svuotiamo la teiera e controlliamo l'interno. Se dovessero essere presenti altre tracce di calcare niente paura. Basterà una spugnetta per piatti poco aggressiva e un po' di detersivo. Con un po' di olio di gomito rimuoveremo anche gli ultimi depositi di calcare.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Bollire una soluzione di acqua e aceto potrebbe riempire la casa di un forte odore acido. Per evitarlo eseguiamo la procedura all'esterno, usando un fornello portatile da campeggio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come eliminare le macchie di calcare dai rubinetti

Il calcare è senza dubbio il principale nemico delle superfici lavabili e degli elettrodomestici. Per eliminarlo, sono disponibili in commercio tantissimi prodotti chimici anticalcare che, oltre a comportare un certo dispendio a livello economico, risultano...
Pulizia della Casa

Come togliere il calcare dal lavello

Il calcare è il nemico numero uno di noi casalinghe: accade spesso, infatti, che residui di calcare si depositino sulle superfici dove è presente umidità con costante presenza di acqua; tali residui vanno rimossi frequentemente, sopratutto nel lavello...
Pulizia della Casa

Come eliminare il calcare dalle piastrelle di marmo

Se in cucina così come in bagno abbiamo delle piastrelle di marmo ed intendiamo pulirle in modo adeguato eliminando soprattutto l'antiestetica patina di calcare, possiamo farlo usando alcuni prodotti di facile reperibilità in casa e molto efficaci....
Pulizia della Casa

Come eliminare il calcare in bagno

Il bagno è sicuramente uno degli ambienti della casa che risente maggiormente del calcare. Questo è causato dall'utilizzo dell'acqua corrente che porta con se quantità più o meno consistenti di calcare; se non si interviene subito per rimuoverlo,...
Pulizia della Casa

Come eliminare i depositi di calcio dal box doccia

Molto spesso le pulizie di casa rappresentano un vero e proprio lavoraccio. Per facilitare il lavoro comunque basta prendere i giusti accorgimenti. Infatti è possibile velocizzare e ottimizzare le pulizie in maniera molto semplice. Il box doccia è una...
Pulizia della Casa

Come pulire il ferro da stiro senza inquinare

Per stirare i tessuti in maniera impeccabile, il ferro da stiro deve rimanere sempre perfettamente liscio e privo di ogni piccola traccia di sporco. Comunque con il passare del tempo, per le formazioni di calcare, le parti in acciaio possono presentare...
Pulizia della Casa

Come pulire i rubinetti con il limone

Lo sporco che si deposita sui rubinetti del bagno e della cucina non consiste solo in residui di sapone e detergenti vari. Se l'acqua è pesante, oltre ai depositi di schiuma di sapone si possono aggiungere anche sostanze minerali come il cloro e il calcare....
Pulizia della Casa

Come decalcificare un bollitore elettrico

La maggior parte delle persone che iniziano ad utilizzare i bollitori elettrici, presto ne diventano quasi dipendenti poiché i liquidi bollono molto più velocemente e il suo utilizzo è alquanto semplice e alla portata di tutti. Inoltre, si ritiene...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.