Come effettuare l'impianto di illuminazione del giardino

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Effettuare un impianto di illuminazione per il giardino risulta essere una delle cose più utili per valorizzare al meglio questa area, ottemperando a importanti questioni, come l'utilità di una illuminazione notturna. Un giardino ben illuminato è anche una forma di prevenzione per i malintenzionati; ecco allora una guida in grado di indicarvi tutti i passaggi utili.

25

Occorrente

  • Tubi , seghetto, collante.
  • Fili elettrici, sonda, cassette di derivazione.
35

Avere un giardino ben illuminato non è solo una questione di sicurezza, ma anche una forte valorizzazione estetica del nostro spazio verde. Con la luce possiamo, infatti, creare delle atmosfere particolari, illuminando le aree di convivialità, come i portici o le verande. Dando un tocco comunque particolare e speciale alla nostra casa. Possiamo poi diversificare il suo uso a seconda delle stagioni o dell'utilità richiesta, oltre che dare un tocco estetico innegabile.

Come ogni opera fai-da-te, bisogna partire anzitutto da un progetto. Cominciamo quindi a prendere le misure, e valutiamo alcuni fattori; per ogni zona ci sarà infatti un tipo di illuminazione più adatta. Più soffusa e di atmosfera nel prato, come vicino alle aiuole, siepi o piante; più intensa nelle aree più "vissute" e nelle zone di passaggio, come i camminamenti o le zone relax e di incontro. L'intensità della luce, naturalmente, sarà data dalle lampadine che andremo a scegliere.

45

Partiamo pensando innanzi tutto all'impianto centrale e poi andremo a completare, con l'aggiunta di quei elementi che si andranno a collocare in questi punti specifici del giardino, che abbiamo precedentemente individuato. Dopo l'individuazione, possiamo cominciare con gli scavi, per far passare i tubi elettrici lungo il terreno.
In seguito, posizioniamo le cassette di derivazione in corrispondenza del punto luce scelto.
Dobbiamo fare comunque attenzione, a far sì che lo scavo tenga conto dell'impianto irriguo e dei lavori di manutenzione, per evitare di toccare i tubi della corrente.

Continua la lettura
55

In tal modo possiamo collegare i fili alle varie fonti di illuminazione e così poi con l'impianto generale, verificando che tutti i collegamenti funzionino perfettamente. Otterremo in questo modo un'illuminazione bella ed efficiente. Oggi giorno inoltre, si pensa ad associare all'efficienza anche l'eco-sostenibilità, che può anche apportare un po' di risparmio. Per questo si tende a sostituire le lampadine classiche con quelle a basso consumo o con i led. Il risultato sarà comunque eccezionale. Siamo giunti ormai al termine della guida.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

10 trucchi per arredare con stile

Quando si possiede una casa propria spesso ci si diverte ad arredarla nei modi più disparati, seguendo il proprio stile e i propri gusti personali. Tuttavia non è sempre facile creare un ambiente armonioso ed accogliente. In questa guida pertanto verranno...
Arredamento

Come arredare balconi e terrazze di piccole dimensioni

Per chiunque vive in città ci sono due grandi problemi a cui far fronte: avere un po' di privacy e sfruttare quel balcone esterno. Le terrazze degli appartamenti cittadini sono generalmente di dimensioni ridotte: il frastuono in strada, l'inquinamento...
Arredamento

Come orientarsi nell'acquisto di lampadine e paralumi

Al giorno d'oggi, bisogna tener conto che una famiglia, passa gran parte della suo tempo in comune nella stanza da soggiorno e, molto spesso, i vari membri desiderano fare cose diverse nello stesso momento. Per far fronte a ciò, il sistema di illuminazione...
Arredamento

Come scegliere le lampadine per la casa

Scegliere la corretta illuminazione per ogni ambiente della propria abitazione è un fattore importante, quasi quanto la capacità di arredarla in modo adeguato e funzionale. La grandissima varietà di corpi illuminanti, di tipi di lampadine da inserirvi...
Economia Domestica

Come scegliere le lampadine a led

Se abbiamo bisogno di un'illuminazione efficiente e nel contempo ottenere un sostanziale risparmio energetico, non c'è niente di meglio che optare per un impianto a luci led. Si tratta infatti di lampade di ultima generazione, che sviluppano una potenza...
Arredamento

Come arredare la casa con i Led

Oggi, per trasformare l’energia elettrica in energia luminosa, si hanno a disposizione essenzialmente tre metodi. Il primo, che è anche il più “antico”, utilizza le lampadine a incandescenza che, per legge, devono essere del tipo alogeno. Il secondo,...
Economia Domestica

Come riciclare una lampadina vecchia

Quando le lampadine si fulminano la prima cosa che si pensa di fare è quella di gettarle nel contenitore dell’indifferenziato. A volte però si può anche decidere di riciclare queste lampadine che sembrano oramai inutilizzabili trasformandole in diversi...
Arredamento

Come illuminare un bagno senza finestra

Ci sarà sicuramente capitato, durante la ristrutturazione di un nostro appartamento, di voler aggiungere un altro bagno, ma nella maggior parte dei casi non è possibile realizzarlo con una finestra. Quando ci si trova in questa situazione, uno dei principali...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.