Come effettuare la normale pulizia di un acquario d'acqua dolce

Tramite: O2O 07/11/2017
Difficoltà: media
18

Introduzione

La pulizia di un acquario di acqua dolce è un'operazione importantissima per il benessere e la buona salute dei pesci che vivono al suo interno. L'accumulo di prodotti di rifiuto (residui di cibo e prodotti di metabolismo della fauna acquatica) infatti, alla lunga, porta allo sviluppo di sostanze tossiche e ad un'alterazione del ph dell'acqua, fattori che possono seriamente compromettere la salute dei pesci e mettere a rischio la loro sopravvivenza. È quindi raccomandabile effettuare questa normale pulizia almeno una volta al mese. Di seguito vi illustrerò come procedere per ottenere il miglior risultato.

28

Occorrente

  • sifone per acquari
  • rastrello per acquari
  • secchiello
  • spugnetta, calamita per acquari o raschietto gentile
  • biocondizionatore (se si usa acqua di rubinetto)
  • eventuale attivatore batterico
38

Rimozione dell'acqua

Per prima cosa è necessario togliere la corrente dall'acquario staccando le varie spine (ad esempio quella del termostato e del filtro dell'acqua). L'acqua non va rimossa completamente per non alterare l'ecosistema dell'acquario. Andrà bene rimuoverne il 20-30%. Quest'operazione si esegue utilizzando un apposito sifone per acquari. Con un piccolo rastrello da acquario o con la pompa stessa si smuove il fondo per portare in sospensione la sporcizia mentre contemporaneamente il sifone provvede ad aspirare e a condurre quest'acqua torbida in un secchio posto al di fuori dell'acquario. È bene eseguire questa procedura prestando molta attenzione a non aspirare il substrato e, ovviamente, i pesci (che spesso incuriositi si avvicinano per osservare quel che stiamo facendo).

48

pulizia dei vetri

A questo punto si passa alla pulizia dei vetri, sui quali generalmente si trovano depositi di sporco e alghe. Per quest'operazione si può utilizzare un'apposita spugnetta, una calamita pulente o un raschietto gentile. (È comunque possibile limitare la proliferazione delle alghe ponendo all'interno dell'acquario qualche lumaca, qualche pesce mangiatore di alghe e non tenendo la luce accesa più di otto ore al giorno). Se nell'acquario sono presenti piante vere è opportuno provvedere anche alla loro pulizia rimuovendo foglie e rami morti.

Continua la lettura
58

pulizia del filtro

Successivamente bisogna pulire il filtro: se è costituito da una spugna può essere sciacquato con acqua dell'acquario (non acqua del rubinetto) e riutilizzato, mentre se è di lana filtrante occorre sostituirlo. Eventuali cannolicchi presenti nel filtro andranno anch?essi risciacquati con acqua dell?acquario. Se sono presenti pompe, ossigenatori o altri dispositivi, vanno puliti anche questi perché i depositi di sporco e alghe ne possono compromettere il funzionamento.

68

Reinserimento dell'acqua

Alla fine si ripristina l'acqua rimossa dall'acquario inserendo nuova acqua pulita. Si può utilizzare acqua di rubinetto, preventivamente trattata con un biocondizionatore, oppure acqua demineralizzata od osmotica. Nel primo caso è indispensabile l'utilizzo del biocondizionatore perché nell'acqua di rubinetto sono presenti cloro e metalli pesanti che devono essere neutralizzati, in quanto elementi estremamente dannosi per i pesci.

78

Suggerimenti per una riuscita ottimale

1) Un fattore importante cui prestare attenzione è la temperatura della nuova acqua che si inserisce: i pesci sono molto sensibili agli sbalzi e potrebbero ammalarsi, quindi è bene che l'acqua che si aggiunge sia alla stessa temperatura dell'acqua già presente in acquario. 2) Ogni tanto, dopo la pulizia dell'acquario, può essere utile aggiungere nell'acquario un attivatore batterico. 3) Una volta concluse tutte le operazioni i pesci vanno tenuti a digiuno per 24 ore.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come pulire un acquario in plexiglass

Ci troviamo nella condizione di avere u acquario in plexiglass e dobbiamo pulire Ke sue componenti. Avere acquario si sa ha le sue problematiche, per quanto possa essere bello averne in casa. C'è la necessità che periodicamente va cambiata l'acqua e...
Pulizia della Casa

Come pulire il fondo di un acquario

L'amore per i pesci si trasforma molto spesso in un acquario dai mille colori e pesci variegati. Stiamo parlando dell'acquariofilia, un hobby molto bello e divertente. Ma, come ogni cosa, richiede dedizione e tempo per la cura e manutenzione. In questa...
Pulizia della Casa

Pavimento in cotto: pulizia e manutenzione

Il pavimento in cotto è noto per la sua resistenza all'acqua e la facilità di pulizia; inoltre, è in grado di donare bellezza alla casa, specie se è adeguatamente curato. Infatti, essendo composto prevalentemente da argilla, è molto delicato, ma...
Pulizia della Casa

Come fare la pulizia del forno in maniera veloce

Ci sarà sicuramente capitato di dover pulire alcune particolari superfici della nostra abitazione e di non sapere quali prodotti utilizza per riuscire ad ottenere un risultato perfetto senza però rischiare di rovinarle.ub">Ogni ss="sub">superficie,...
Pulizia della Casa

5 errori da evitare nella pulizia a vapore

Fra i vari metodi di pulizia uno dei più efficaci in grado anche di sterilizzare le superfici trattate è sicuramente quella che utilizza il vapore.Il vapore, infatti, è semplicemente acqua che ha raggiunto la temperatura di ebollizione ed inizia a...
Pulizia della Casa

Errori da evitare nella pulizia dello scolapiatti

Se abbiamo uno scolapiatti, è importante pulirlo costantemente per evitare che possa diventare viscido e soprattutto zeppo di calcare. Per questa operazione, ci sono tuttavia da seguire alcune linee guida ben precise per non commettere errori, e a tale...
Pulizia della Casa

Consigli per la pulizia dei mobili in teak

Il teak è un legno molto pregiato, specialmente quello asiatico è più rinomato di quello africano, in quanto risponde a tutti i canoni di eccellenza che questo legno offre. Tra le principali caratteristiche del teak, troviamo una perfetta idrorepellenza...
Pulizia della Casa

Errori da evitare nella pulizia della moquette

Nelle case o in parte di esse, tipo per la zona notte o per le camere da letto è frequente che si utilizzi come soluzione di pavimentazione, la moquette. Molto diffusa anche negli appartamenti di montagna, in studi di professionisti, alberghi o negozi....