Come effettuare il cambio di stagione

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

All'interno di questa guida parleremo di vestiti. Lo faremo, nello specifico, in una modalità differente da quella classica, perché ci occuperemo di come effettuare il cambio di stagione. La guida sarà divisa in quattro parti: questo passo introduttivo, avente esclusivamente delle finalità di carattere conoscitivo, e altri tre passi che entreranno nel particolare di questa tematica.
Ogni anno è un'immensa fatica fare il cambio di stagione, ma, per questioni di spazio e di ordine, non lo si può evitare. Capita, infatti, di accumulare abiti che non vengono più indossati perché passati di moda o perché sciupati.
Spesso l'operazione risulta faticosa per la mancata esperienza a riguardo e, se questo è il tuo problema, puoi capire, attraverso questa guida, come effettuare al meglio un cambio di stagione.

27

Occorrente

  • sacchetti di plastica con rimozione dell'aria
  • profumo
37

Come abbiamo appena spiegato all'interno del passo d'introduzione della guida, ora ci occuperemo di come effettuare il cambio di stagione. Non perdiamo assolutamente del tempo utile e cominciamo immediatamente le nostre argomentazioni riguardanti questa specifica tematica.
Come prima cosa, elimina i capi della stagione passata (ad esempio l'abbigliamento estivo se si approssima l'autunno e, poi, l'inverno, così via) e pulisci, da cima a fondo, l'armadio con un panno umido o, se si preferisce, con del detersivo non molto aggressivo, in modo da togliere tutta la polvere depositata nel tempo. Poi, lascia aperte le ante, sì da accelerare l'asciugatura e rimuovere anche i cattivi odori. Se il guardaroba risulta essere troppo usurato, puoi rinnovarlo utilizzando la carta adesiva, ne esistono di molti tipi, a fantasia o tinta unita, rivestendolo internamente.

47

Proseguiamo la nostra guida su come effettuare il cambio di stagione. Fai una selezione degli indumenti che sei intenzionata a non usare più e provvedi a liberartene magari donandole ad associazioni di volontariato. La restante parte, quella che sicuramente userai anche la stagione prossima, mettila via per lavarla. Ricordati, ad ogni cambio di stagione, di non conservare mai gli indumenti senza prima averli lavati onde evitare tristi sorprese.
Dopo avere lavato e stirato tutti i capi, rimuovili dal guardaroba. È preferibile fare una divisione degli indumenti per tessuto (ad esempio, dividi la pelle dalla lana, oppure il cotone dalla seta ecc.), questo ti servirà, specie per gli indumenti invernali, per conservarli meglio ed evitare che si rovinino. Nello specifico, per riuscire a conservare i vestiti di lana nel migliore dei modi, facendo sì che si evitino particolari casi come aggressioni di tarme, sarebbe preferibile conservarli all'interno di sacchetti appositi di plastica. Ci sono alcuni sacchetti specifici per questi casi in commercio, che permettono l'assorbimento dell'aria, facendo recuperare spazio per riporre più capi possibili, senza ingombro.

Continua la lettura
57

Inoltre, se hai dei capi in pelle, non conservarli in sacchetti di plastica, ma usa la carta velina o le apposite custodie in stoffa. Ricordati di confezionare ogni indumento da conservare, dalla sciarpa al costume al cappotto, in modo da non sciuparli. Per concludere, non sarebbe male utilizzare dei sacchetti profumati. Specialmente il profumo della lavanda è davvero particolare.
Vi consiglio, inoltre, la lettura di questa guida: http://www.guidaconsumatore.com/abbigliamento_moda/cambio-di-stagione-come-fare.html.
Spero che questa guida su come effettuare il cambio di stagione sia utile.

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come avere più spazio nell'armadio

Quando dobbiamo riporre i nostri indumenti in casa, ricorriamo ad un comodo mobile con ante e cassetti: l'armadio. Grazie ad esso possiamo mantenere ordinati i capi di abbigliamento e suddividerli in funzione della loro tipologia o della stagione in cui...
Economia Domestica

Come congelare gli impasti lievitati

Siamo ben felici e pronti di proporre ai nostri ospiti, una guida, molto pratica e del tutto veloce, mediante il cui aiuto concreto, poter essere in grado di imparare come congelare gli impasti lievitati in modo semplice, ma del tutto efficace. Saper...
Economia Domestica

Come conservare i cappotti e i giubbotti

È arrivato l'autunno e la temperatura inizia a calare. Iniziamo a tirare fuori i cappotti e i giubbotti ma ci rendiamo conto che c'è un problema. Infatti hanno un brutto odore o appaiono rovinati. Magari sono ancora utilizzabili ma l'inverno scorso...
Economia Domestica

Come conservare gli gnocchi di patate per il giorno dopo

Gli gnocchi di patate sono un delizioso primo piatto che, in molte regioni italiane, è riservato ad allietare i giorni di festa. Da piatto povero e "di recupero", nel tempo è diventato un best seller della gastronomia e risulta una meravigliosa alternativa...
Economia Domestica

Come conservare i funghi grigliati

Tra le verdure più amate ed apprezzate dagli intenditori di buon cibo, non possono mancare sicuramente i funghi. I funghi hanno un sapore molto particolare e possono essere preparati davvero in decine di modi differenti, per esaltare al meglio il sapore...
Economia Domestica

Come conservare il sedano

Il sedano insieme al prezzemolo, all'alloro e al basilico, fa parte delle piante aromatiche; il suo sapore delicato rende soprattutto i brodi più gustosi. Il sedano viene utilizzato in molte ricette e nella maggior parte dei casi è impiegato anche come...
Economia Domestica

Come conservare gli gnocchi fatti in casa

Se amate realizzare in casa della pasta fresca come ad esempio gli gnocchi, ed intendete poi conservarne un buon quantitativo senza cuocerli, potete adottare alcuni semplici e funzionali accorgimenti. Si tratta infatti, di seguire delle linee guida ben...
Economia Domestica

Come conservare frutta e verdura

Frutta e verdura sono alimenti che non devono mai mancare nella nostra alimentazione. Esse sono fonte primaria di vitamine e sali minerali e contengono proteine e fibre, nutrienti vitali ed essenziali per il nostro organismo. Per capire come conservare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.