Come dividere la cameretta in due parti

Tramite: O2O 27/07/2019
Difficoltà: media
17
Introduzione

Molto spesso, specie se si vive in una casa piccola, ad un certo punto nasce l'esigenza di una camera in più. I figli crescono e reclamano la propria privacy, oppure esigenze lavorative fanno sorgere la necessità di disporre di uno studio, dove lavorare in maniera professionale e persino accogliere degli eventuali clienti. Quando però la camera in più proprio non c'è, l'idea di dividere in due parti una stanza, magari proprio la cameretta, è lì a portata di mano, ma non sempre è così facile. Vediamo allora quali passaggi seguire per analizzare la situazione ed, infine, come realizzare al meglio la nostra idea.

27
Occorrente
  • Pianta della stanza
  • Fogli lucidi trasparenti
  • Pennarello per lucidi
  • Metro da muratore (in legno o a nastro)
  • Muratura (in mattoni o cartogesso)
  • Arredamento divisorio (pannelli modulari, librerie ecc..)
37

Studiare lo spazio

Innanzitutto bisogna studiare bene gli spazi a disposizione. Se la camera da dividere è abbastanza spaziosa, potreste valutare l'idea di realizzare proprio due stanze separate, con tanto di ingressi indipendenti. Le dimensioni, però, non sempre sono aspetto sufficiente per ottenere due camere distinte vere e proprie. Nonostante la metratura, infatti, bisognerà tenere in considerazione anche i punti luce. Se la camera da dividere dispone di due distinte finestre (o balconi), potrebbe essere più semplice, ponendo un punto luce per stanza e realizzando una tramezzatura che lo consenta. Si potrà optare per un muro tramezzo in piena regola oppure per un muro in cartongesso, più veloce ed economico ma pur sempre "fisso". Bisognerà ricavare, inoltre, anche due ingressi indipendenti, sacrificando un po' di spazio per la creazione di un disimpegno. Nel caso, invece, non disponiate di due punti luce, valutate la fattibilità di crearne uno ulteriore (pratica non facile, sia economicamente che burocraticamente). In alternativa, puntate su tramezzature in vetrocemento, che lasciano passare la luce garantendo, al contempo, la privacy.

47

Valutare il budget

Realizzare tramezzature, comunque, non è una pratica molto economica e non permette "ripensamenti". Nel caso, dunque, non disponiate di budget sostanziosi e la progettazione potrebbe diventare davvero molto complicata e costosa, potrete ricorrere a divisioni "mobili". Parliamo di utilizzare l'arredamento stesso per dividere l'ambiente in due. Ad esempio una grande libreria, magari alta fino al soffitto, riempita di libri e cassettini portaoggetti, magari dalla forma scalare, da porre al centro della stanza o dove si vuole creare la divisione. Si tratterà ovviamente di una soluzione che non prevede accessi indipendenti, quindi adatta per la camera dei bambini o per dividere la zona notte da quella studio. Un'altra soluzione simile potrebbe essere l'installazione di pareti mobili: si tratta di pannelli scorrevoli, alti quanto una parete, che si aprono completamente all'occorrenza. L'apertura potrà essere a scrigno oppure a libro, ma i costi sono decisamente maggiori di una semplice libreria o di un paravento, perché probabilmente dovrà essere realizzata su misura. Ci sono poi soluzioni di pannelli modulari, da acquistare separati ed assemblati in base all'esigenza, reperibili online o nei negozi di fai da te. Il risultato avrà la stessa funzionalità di una libreria ma occuperà meno spazio e si presenterà decisamente più elegante.

Continua la lettura
57

Predisporre il progetto

Sarà bene valutare più di un'alternativa, predisponendo dei veri e propri progetti. Anche se non si è architetti o provetti disegnatori, sarà indispensabile prendere un po' di misure e realizzare uno schizzo della pianta della stanza. Utilizzando poi dei fogli lucidi trasparenti ed un pennarello adatto, sovrapponeteli alla piantina (uno alla volta ovviamente) e disegnate le divisioni che volete andare a creare. Fatelo per ogni idea di suddivione che avrete, e alla fine valutate la soluzione migliore. Dovrete garantire la funzionalità delle due stanze, rispettando le necessità dei futuri occupanti (che si tratti dei vostri figli o di voi stessi) ed elencando i pro e i contro di ogni alternativa. Tutto ciò rimanendo nel budget a disposizione. Ricordate che non sempre la soluzione più economica (o più costosa) è la migliore, ma cercate il giusto compromesso tra spazio, privacy e portafogli.

67
Guarda il video
77
Consigli
Non dimenticare mai:
  • Ricordate che suddividere gli spazi in maniera "fissa", comporta una serie di obblighi burocratici e catastali. Informatevi presso l'ufficio tecnico del vostro comune sugli aspetti normativi, edilizi e sanitari, da dover rispettare e sulle pratiche burocratiche per iniziare e completare i lavori. Non è detto, purtroppo, che il vostro progetto possa essere tecnicamente realizzabile.
  • Diffidate da chi vi dice che la costruzione di muri in cartongesso sono da considerarsi strutture "mobili", con una conseguente semplificazione burocratica. Catastalmente una costruzione in cartongesso viene considerata alla stregua di una in muratura.
  • Raccogliete idee dalle riviste di arredamento, cartacee ed online, in modo che la vostra soluzione finale sia non solo funzionale, ma anche esteticamente bella.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:
Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

5 idee per arredare la cameretta dei bambini

Nei primi mesi di vita dei bambini si può ricavare uno spazio tutto per loro, in camera da letto. Questa è una soluzione che può andare bene finché sono piccoli, ma quando crescono è necessario trasferirli nella loro cameretta. La camera dei bambini...
Arredamento

Errori da evitare nell'arredamento della cameretta

L'arredamento è un processo che può richiedere più tempo di quanto ci si possa immaginare. Se poi parliamo di arredare un ambiente per bambini come la cameretta, bisogna considerare tutta una serie di fattori a cui spesso non si riflette. Ecco che...
Arredamento

Come arredare la cameretta in stile Disney

Se la vostra bambina è una fan dei personaggi delle favole e dei cartoon, non c'è niente di meglio che arredare la sua cameretta prendendo spunto da alcuni temi del fantastico mondo di Disney. Decorazioni varie ed immagini di fate scintillanti, sono...
Arredamento

Come arredare una cameretta piccola

Se la vostra casa si presenta con degli ambienti piuttosto piccoli e in uno di questi intendete allestire una cameretta, potete ottimizzare lo spazio arredandola in modo essenziale e nel contempo funzionale. A tal proposito nella seguente guida presenteremo...
Arredamento

Idee low cost per rinnovare una cameretta

Se si ha la solita cameretta anonima, si hanno pochi soldi a disposizione e non si accetta l'idea che essa sia poco sfruttata e un po' datata si può rinnovare. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili consigli e delle corrette informazioni...
Arredamento

Cosa serve per la cameretta di un neonato

Per la stragrande maggioranza delle coppie, la nascita di un bambino o una bambina rappresenta un evento meraviglioso. L'Italia ha subito una notevole riduzione delle nascite, provocata essenzialmente dalla crisi economica. Quando sopraggiunge un neonato,...
Arredamento

Come posizionare la scrivania nella cameretta

I ragazzi trascorrono molte ore nella propria camera ed è per questo motivo che sarà opportuno creare per loro un ambiente funzionale e ricco di ogni comfort in grado di assolvere in pieno tutte le sue utili ed essenziali funzioni. La zona dedicata...
Arredamento

Come sfruttare lo spazio in una cameretta

Purtroppo lo spazio a disposizione all'interno di una camera non è mai tanto. Alle volte bisogna gestire l'arredamento in poco spazio, cercando di far entrare quanti più mobili possibili e mantenendo comunque uno spazio sufficiente per potersi muovere....