Come disporre i faretti nel controsoffitto

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

I faretti sono il sistema di illuminazione più diffuso al giorno oggi all'interno delle nostre case. Essi infatti, consentono di risparmiare tantissimo spazio grazie alle loro piccole e comode dimensioni, e forniscono una luce molto intensa, perfino del colore che preferite. I prezzi posso variare in base alle vostre esigenze. Ormai i faretti costituiscono la nostra unica fonte di luce, perché essendo moderni e comodi hanno ormai sostituito i vecchi lampadari ingombranti. Questi, possono essere disposte nella stanza delle casa che si vuole, persino in cucina o in bagni. In particolare, scopriamo insieme come disporre i faretti nel controsoffitto.

26

Occorrente

  • faretti, rilevatore, stucco, metro, matita
36

Stabilire il perimetro

Stabilire il perimetro significa delimitare la zona in cui volete inserire i vostri faretti. Potete preparare uno schizzo su un foglio per calcolare la distanza necessaria tra un faretto ed un altro, per stabilire il numero di faretti di cui avete bisogno. Prima di tutto dovete posizionare i faretti nella parte più esterna: partite poi dalle due estremità opposte del controsoffitto per poi posizionare tutti gli altri al loro interno, in punti equidistanti tra loro. La precisione è fondamentale, quindi eseguite questi passaggi mediante attrezzi come metro da sarta e matita.

46

Usare un rilevatore

Usare un rilevatore durante questo passaggio è importante: questo strumento serve a verificare che la struttura su cui sono applicati i faretti di natura differente dal metallo, perché altrimenti darà necessario cambiare la loro disposizione. Potete compiere questo passaggio in modo differente, per esempio forando il telaio per poi ripararlo con dello stucco, in modo da non far vedere il foro. Non sarà necessario acquistare il rilevatore, potete prenderlo in prestito dal vostro elettricista di fiducia o farvelo prestare da un amico (lo stesso vale per lo stucco).

Continua la lettura
56

Installare i faretti

Dopo aver compiuto i due passaggi precedenti, potete finalmente installare i faretti. Quindi, una volta aver testato il perimetro, dovrete collegare i fili elettrici posizionati nel controsoffitto nell'ingresso del trasformatore, e a questo introducete i fili del supporto del faretto. Ovviamente prima di compiere questo passaggio dove venite a contatto con l'elettricità, bisogna disattivare la luce dal contatore delle vostre case per evitare danni personali o anche un corto circuito. Dovete quindi essere prudenti, e se possibile fatevi affiancare da una seconda persona che vi possa dare sostegno.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Siate prudenti, e staccate la corrente elettrica dal contatore

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come installare i faretti nel controsoffitto

I faretti sono dei tipi di illuminazione molto piccoli, che consentono di risparmiare spazio e di dare un ottima illuminazione sia ad un appartamento che ad ambienti esterni. Oltretutto, sono presenti in commercio anche con i led, che danno illuminazioni...
Ristrutturazione

Come incassare i faretti nel cartongesso

Sono tantissimi i motivi che possono spingere a dover incassare dei faretti in un controsoffito o una parete in cartongesso, allora meglio che sappiate come fare o almeno che abbiate una valida guida che ve lo spieghi. Se state cercando di cambiare il...
Ristrutturazione

Come realizzare un controsoffitto in cartongesso

Il controsoffitto in cartongesso è una soluzione che viene utilizzata spesso all'interno delle abitazioni in quanto apporta notevoli vantaggi. Esso infatti può risultare comodo per nascondere le imperfezioni del vecchio soffitto oppure per risparmiare...
Ristrutturazione

Come realizzare un controsoffitto in fibra minerale

Un controsoffitto in fibra è composto da una serie di pannelli installati su un'impalcatura metallica. Solitamente dal colore chiaro, si possono acquistare anche colorati a seconda delle esigenze. Vengono spesso installati negli uffici per via della...
Ristrutturazione

Come impermeabilizzare un controsoffitto in legno

Se in casa o in ufficio avete realizzato un controsoffitto in legno ed intendete renderlo impermeabile, potete usare alcuni materiali che si rivelano molto funzionali. Nello specifico si tratta di vernici, stucchi e pannelli, questi ultimi di polistirolo...
Ristrutturazione

Consigli per lucidare un controsoffitto in steatite

La scelta del soffitto di una casa non è affatto semplice. Infatti esistono tantissime soluzioni in commercio, a seconda delle esigenze. Una delle scelte più diffuse è quella di costruire una superficie piana per ridurre l'altezza dal pavimento. Questa...
Ristrutturazione

Come realizzare un controsoffitto isolante

I modi per isolare un soffitto sono davvero tantissimi. In commercio troviamo tantissimi materiali molto adatti a questo scopo. Uno dei più utilizzati per ogni tipo di edificio è il cartongesso. Grazie alla sua struttura e alla sua composizione, permette...
Ristrutturazione

Come impermeabilizzare un controsoffitto in cartongesso

Se nella nostra casa abbiamo optato la realizzazione di un controsoffitto in cartongesso ed intendiamo impermeabilizzarlo, l'operazione va fatta prima della posa definitiva, Tale accorgimento serve allo scopo di rendere la superficie del cartongesso...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.