Come difendere la pelle dai tessuti tossici

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

I materiali tossici sono sostanze che possono causare gravi danni ad un individuo, se penetrano all'interno del corpo; e come ben sappiamo questo passaggio può avvenire anche attraverso la pelle. Molte aziende produttrici di indumenti utilizzano sostanze acriliche tutt'altro che benefiche, soltanto perché sono più economiche rispetto ai tessuti naturali come la lana, la seta e il lino. È importante, dunque, imparare prima di tutto a riconoscere questi materiali ed evitarne assolutamente l'utilizzo. Vediamo allora come difendere la pelle dai tessuti tossici.

24

Nonostante le direttive europee vietino l'utilizzo di alcuni coloranti e materiali nocivi, brand anche noti, continuano ad utilizzarli. Pertanto, è necessario mantenere alta l'attenzione, specie se si tratta di bambini piccoli. Leggere sempre le etichette dei capi acquistati e fare attenzione alle stampe plastificate, prediligendo i colori tenui. I tessuti dovranno essere preferibilmente naturali, poiché quelli sintetici, oltre a non garantire una buona traspirazione e favorire l'insorgenza di cattivi odori, non sono particolarmente indicati per la pelle dei bambini e dei soggetti che soffrono di dermatiti ed allergie.

34

Per le pelli sensibili, evitare il color rosso, il nero e i colori molto vivaci, specie per gli indumenti intimi; optare invece per il bianco, evitando così i coloranti che, anche se consentiti, possono dare problemi più o meno seri alla pelle. L'industria tessile fa un ampio uso di sostanze tossiche: troviamo, piombo, cromo, arsenico, mercurio, solventi come benzene e toluene che, oltre a dar vita a fenomeni di tossicosi e reazioni allergiche, sono fortemente inquinanti e nocivi per l'ambiente.

Continua la lettura
44

Per difendersi da questo dilagante fenomeno, evitare prima di tutto di acquistare prodotti distribuiti anche dalle note grandi catene, qualora non presentino indirizzi precisi e recapiti telefonici, nonché l'eventuale presenza sul territorio italiano delle stesse. Infatti, molti prodotti importati non rispondono alle norme di sicurezza necessarie. L'Europa dell'Est sembra essere più tranquilla come sede di relative fabbriche ed eventuali brand italiani rispetto ai paesi asiatici. Anche per quel che concerne i giocattoli ed i piccoli elettrodomestici bisognerà presentare una certa attenzione, evitando i prodotti che non presentino la regolare Certificazione Europea. Non sono esenti da tali problematiche, vernici, colori, colle, smalti e prodotti cosmetici, inclusi i prodotti utilizzati per il make up.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come levare le macchie dai tessuti di pelle scamosciata

La pelle scamosciata è delicata e levare definitivamente le macchie da scarpe, borse, divani o giubbotti di questo materiale, sembra a volte impossibile. Se anche tu hai dubbi su come procedere, segui questi consigli: è sufficiente procurarsi alcuni...
Pulizia della Casa

Come difendere i cassetti della biancheria dalle tarme

Ad ogni cambio di stagione ci ritroviamo a dover affrontare il dilemma su come riporre in maniera sicura gli indumenti nei cassetti. Ritrovarseli mangiucchiati dalle fameliche tarme rappresenta infatti un'esperienza poco piacevole ed un pericolo perennemente...
Pulizia della Casa

Come rimuovere le macchie di candeggina dai tessuti

Durante le pulizie e le faccende domestiche capita spesso di utilizzare una moltitudine di prodotti. Ognuno di essi svolge una funzione diversa ed è utile ad uno o più scopi. Nel trattamento di capi e indumenti possiamo fare affidamento su diversi agenti...
Pulizia della Casa

Come eliminare la muffa dai tessuti

La muffa è certamente una tra quelle macchie più ostinate e sgradevoli da trovare su un vestito, o comunque un tessuto cui teniamo. Ci sono diversi metodi per giungere alla sua totale eliminazione e, naturalmente, trattandosi di tessuti (più o meno...
Pulizia della Casa

Come eliminare le macchie di deodorante dai tessuti

La vita frenetica che viviamo oggi non ci fa stare mai fermi, e questo inevitabilmente ci spinge a sudare. Utilizzare un deodorante in questi si rende quasi indispensabile, poiché ci consente di controllare la sudorazione, specialmente quella ascellare....
Pulizia della Casa

Come rimuovere le macchie dai tessuti con prodotti che troviamo in casa

Spesso a causa di una sbadataggine o distrazione, rischiamo di sporcare vestiti e tessuti mentre mangiamo. Eliminare le macchie non è sempre facile, specialmente se esse sono state create con alimenti molto difficili da trattare. In questa guida vi insegneremo...
Pulizia della Casa

Come ravvivare i colori dei tessuti

Molti di voi si ritrovano diversi capi in casa che hanno perso intensità di colore per differenti cause (luce, tempo, ecc.). I colori dei tessuti vegetali per esempio il lino e il cotone con il passare del tempo, con i frequenti lavaggi e la continua...
Pulizia della Casa

Come rimuovere l'inchiostro dai tessuti con la lacca

Macchie d'inchiostro sul tessuto dei nostri jeans? A quanti sarà capitato? Beh sicuramente a molti, e sempre più spesso ci domandiamo come poter eliminare queste macchie dai tessuti con prodotti che possiamo ritrovare comunemente a casa. Un esempio?...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.